Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
Il testamento spirituale di Niccolò Giani
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Storia del Ventennio e...
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
UrbeAEterna



Età: 26
Registrato: 04/02/08 23:04
Messaggi: 537
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 12:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mmm.
Quindi il suolo italiano, i monumenti, e tutto quanto c'è sopra, senza il Fascismo non è la nostra Patria, se ho ben capito. Giusto?
Se sbaglio, mi corigerete.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 12:52 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ehehe no è chiaro RomaInvicta, ma io non l'ho mai negato nè messo in discussione. Anzi ho specificato sin dall'inizio che questa è una mia concezione, un mio modo di vedere che ha il suo substrato in Carducci e in altri intellettuali.

La terra, quando una Civiltà viene a mancare, non è custode del Patrimonio di quella Civiltà?

Se Dante diceva che l'Italia è "il giardino dell'Impero" (secoli dopo la caduta dell'Impero Romano) e Marcus ha specificato che è tale in quanto culla di un principio spirituale, non ne consegue che essa è immanente ad ogni epoca in quanto racchiude e conserva i valori della Civiltà Latina?

Ancora, nella citazione (contestuale al discorso sulla terra secondo Dante) Mussoliniana, il Duce afferma a chiare lettere che l'amore per la Patria è "materiale e spirituale", ed è la terra ed il suolo che noi amiamo e siamo disposti a morire per esso. Non è certo l'unico discorso.
Il concetto carducciano di "sacra tellus" è stato ripreso da Mussolini anche nel discorso a Perugia del 30 ottobre 1931 e nel discorso a Bologna del 3 aprile 1921.

Secondo me quando una data Civiltà viene debellata, la terra non è un involucro vuoto ma è custode gelosa dei fasti di una data Civiltà, sia come patrimonio spirituale (la lingua, i valori) che materiale (gli usi, i costumi, i monumenti). La storia è l'elemento di congiunzione tra epoche differenti.

Venendo all'epoca attuale penso che nessuno quì sia disposto a sacrificarsi per questo Sistema che è anti-nazionale e negatore del nostro Risorgimento e della nostra storia.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 1:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Chiarissimo, abbiamo due concezioni diverse. E forse conosciamo due concetti di fascismo diversi.
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 1:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

CamerataItaliano ha scritto:
Mmm.
Quindi il suolo italiano, i monumenti, e tutto quanto c'è sopra, senza il Fascismo non è la nostra Patria, se ho ben capito. Giusto?
Se sbaglio, mi corigerete.


No. Senza il fascismo, senza la Civiltà, è un involucro vuoto. Che ha valore solo per chi di questa Civiltà è continuatore. Della Civiltà senza la quale Monumenti, Edifici, Arte e Storia non sarebbero state "date"!

Vi faccio una domanda: se domani sparisse il "territorio" della penisola italica, cosa succederebbe?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 2:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro RomaInvicta,
dopo oltre 17 mesi di battaglia sostenuta in comune su questo forum e in altri, di divulgazione capillare dell'unico concetto possibile ed esistente di Fascismo contro l'antifascismo di ogni colore, dopo la diffusione altrettanto capillare del libro che racchiude l'essenza ideologica dell'Ideologia Fascista (quello che avete scritto tu e Marcus), dopo gli attacchi vergognosi di cui siamo stati TUTTI oggetti da parte di gente come Martorana per aver difeso il Fascismo... dopo tutto questo come puoi pensare che predichiamo due concetti di fascismo diversi?
Sino ad ora mi sono trovato in linea con tutto quanto hai scritto ed affermato, quello che ho posto in questa discussione è un quesito, non una posizione immutabile di importanza ideologica fondamentale. Potremmo anche divergere su questioni formali, ma siamo domenicani (come tu stesso hai scritto) per quel che concerne il fine e i contenuti sostanziali della nostra Idea.
Io la penso come te sulla Civiltà che fonda la Nazione. La Civiltà che costruisce la Patria. Ma penso anche che la Civiltà è eterna in quanto sopravvive grazie alla memoria (la storia) di cui il suolo è una espressione (non l'unica e nemmeno la fondamentale).
In fondo il filosofo Bergson affermava che il tempo della coscienza è un continuo fluire del passato nel presente, grazie alla memoria, e di questo nel futuro, attraverso l'anticipazione e la progettualità.
Se sparisse il territorio della Penisola italica avremmo una perdita materiale (non spirituale) del ricordo della nostra Civiltà passata, ma si potrebbe sempre costituire la Patria su un altro suolo educando nuovi cittadini e tramandando il ricordo del nostro passato per meglio costruire il futuro.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 2:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

RomaInvicta ha scritto:
CamerataItaliano ha scritto:
Mmm.
Quindi il suolo italiano, i monumenti, e tutto quanto c'è sopra, senza il Fascismo non è la nostra Patria, se ho ben capito. Giusto?
Se sbaglio, mi corigerete.


No. Senza il fascismo, senza la Civiltà, è un involucro vuoto. Che ha valore solo per chi di questa Civiltà è continuatore. Della Civiltà senza la quale Monumenti, Edifici, Arte e Storia non sarebbero state "date"!

Vi faccio una domanda: se domani sparisse il "territorio" della penisola italica, cosa succederebbe?

diciamo che senza il fascismo manca il principio unificante...
Va tuttavia ricordato che tale affermazione va circoscritta all'Italia e non a tutto il mondo. Wink
Mi sa che è giunto il momento di completare la discussione sulla universitas che avevo cominciato qualche tempo fa'...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 3:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avanguardista ha scritto:

Se sparisse il territorio della Penisola italica avremmo una perdita materiale (non spirituale) del ricordo della nostra Civiltà passata, ma si potrebbe sempre costituire la Patria su un altro suolo educando nuovi cittadini e tramandando il ricordo del nostro passato per meglio costruire il futuro.


...oh, vedi bene che é questo il punto al quale anche tu arrivi come noi. Le memorie materiali sono il prodotto di una civiltà, le testimonianze che aiutano a tenerne vivo il ricordo, ma non sono esse stesse la civiltà; che tanto più sarà riconosciuta come civiltà spirituale tanto più potrà sopravvivere nei secoli fintanto che sopravviveranno uomini e donne degni di questo nome. Anzi non sarebbe possibile alcun impero senza che tale concetto sia ancorato ad una civiltà spirituale. Questo é l'abc della dottrina fascista, se tali concetti non sono chiari ed acquisiti giustamente siamo sempre fermi e dunque legittimamente possono cascare anche le braccia a terra a chi come Roma Invicta da anni ripete sempre gli stessi concetti.

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 3:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Marcus ha scritto:
Avanguardista ha scritto:

Se sparisse il territorio della Penisola italica avremmo una perdita materiale (non spirituale) del ricordo della nostra Civiltà passata, ma si potrebbe sempre costituire la Patria su un altro suolo educando nuovi cittadini e tramandando il ricordo del nostro passato per meglio costruire il futuro.


...oh, vedi bene che é questo il punto al quale anche tu arrivi come noi. Le memorie materiali sono il prodotto di una civiltà, le testimonianze che aiutano a tenerne vivo il ricordo, ma non sono esse stesse la civiltà; che tanto più sarà riconosciuta come civiltà spirituale tanto più potrà sopravvivere nei secoli fintanto che sopravviveranno uomini e donne degni di questo nome. Anzi non sarebbe possibile alcun impero senza che tale concetto sia ancorato ad una civiltà spirituale. Questo é l'abc della dottrina fascista, se tali concetti non sono chiari ed acquisiti giustamente siamo sempre fermi e dunque legittimamente possono cascare anche le braccia a terra a chi come Roma Invicta da anni ripete sempre gli stessi concetti.


Ochei allora ci siamo intesi Very Happy

Volevo porvi una domanda: gli antifascisti sostengono che la guerra del 40-43 non era la "loro guerra" perchè dichiarata non dalla loro Italia ma dall'Italia fascista che non li rappresentava. Ergo sono "esautorati" dal dover combattere e morire per la "guerra fascista". Non è simile al nostro concetto ma inverso?
Ora, a me sembra che così si cade nel relativismo. Bisogna giudicare tra guerra e guerra, tra guerra nazionale e guerra anti-nazionale.
La guerra in Iraq è, ad esempio, una guerra anti-nazionale nel senso che non fa gli interessi dell'Italia ma della Plutocrazia mondiale.
Ma se domani una potenza straniera dovesse attaccarci con l'intento non di distruggere il Sistema, ma noi in quanto Popolo, l'Italia in quanto Nazione, le nostre case, i nostri musei, il nostro patrimonio "materiale", voi prendereste le armi per lottare contro l'invasore?

Fatemi sapere, avrò modo di chiarire meglio Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 4:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Very Happy Very Happy ...scusami Avanguardista, ma l'invasione di cui parli non é già in atto da più di 60 anni?...i pseudo-italiani ed i loro padroni allora secondo te cosa sarebbero?... Smile Smile
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Quintox



Età: 31
Registrato: 02/04/06 20:14
Messaggi: 226
Località: Padova

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 4:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sì, l'opera di distruzione va avanti da 60 anni, in tutti i settori e in tutti i sensi: non serve per forza un'invasione materiale, basta che ci ammazzino spiritualmente...

Comunque grazie a tutti per gli interventi, tutti chiari.

_________________
Il culto delle memorie è indice sicuro del grado di civiltà di un Popolo e della coscienza che esso ha della propria forza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Ven Ott 17, 2008 4:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Marcus ha scritto:
Very Happy Very Happy ...scusami Avanguardista, ma l'invasione di cui parli non é già in atto da più di 60 anni?...i pseudo-italiani ed i loro padroni allora secondo te cosa sarebbero?... Smile Smile


In effetti... Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Ott 18, 2008 9:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avanguardista ha scritto:

Ochei allora ci siamo intesi


Meglio così Smile Wink

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Storia del Ventennio e... Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006