Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
NASCONO NUOVI PSEUDO-FASCISMI
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ari



Età: 51
Registrato: 11/06/06 12:03
Messaggi: 720
Località: Vercelli - Gorizia

MessaggioInviato: Mar Ott 16, 2007 9:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh , nella mia beata ignoranza trovo che siano concetti esatti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ott 17, 2007 4:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Ari, non è questione di ignoranza ma di Logica. E tu l'hai usata in modo più che corretto, quando facevi notare che l' "ingenuità" è altro rispetto all' "area"..
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Mer Ott 17, 2007 4:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Avanguardista, prendiamo atto della tua professione di fede fascista.
Tuttavia prendiamo anche atto che non fai più cenno alle questioni sull'"azione" politica, su una sorta di "scesa in campo" e sulle altre affermazioni di questo tipo che sanno tanto di "area", a prescindere da eventuali imbeccate o meno. Insomma sullo specifico hai glissato. Evidentemente la questione è chiusa (oppre no? Questo ce lo puoi dire solo tu).
Come ti è stato fatto notare e ripetuto, il nostro messaggio è aperto a tutti: chi vuole ascoltarlo e lo condivide è il benvenuto, a prescindere dalla sua provenienza.
Dell'area non ce ne frega niente, il messaggio vale per loro esattamente come per tutti gli altri; come ti ha già fatto notare Ari:
"l'ingenuita' si supera facilmente aprendo gli occhi e anche qualche libro , la purezza si perde o si rafforza dopo l'operazione precedente. Non credo ci siano scusanti per chi si proclama fascista senza avere chiaro in mente cosa effettivamente vuol dire".
L'area, fin dal MSI, è antifascista perchè ormai è arcidimostrato che opera esclusivamente al fine di raccattare voti e "militanti" che servono solo alle forze del sistema; non a caso l'area è tutto e il contrario di tutto e il peggior ostacolo a una vera ripresa fascista.
Noi invece partiamo da un presupposto: l'ideologia fascista è questa. La condividete? Sì, allora siete fascisti. Non la condividete? Allora non siete fascisti. Tertium non datur.
Non a caso l'area fa l'operazione opposta, cioè quella del calderone: questa è l'operazione funzionale ai manovratori che cercano di raccattare tutti i voti possibili.
E di rimbalzo funzionale anche alla vulgata antifascista che ha tutto da guadagnare dal falso e sedicente "fascismo" dell'area.
E' solo una questione di numeri e di quantità da portare al servizio del sistema, anche se ci si dichiara genericamente contro il sistema (e se ci pensi bene questo è l'unico minimo comun denominatore dell'area). D'altronde con dichiarazioni diverse l'area non raccatterebbe nulla. Fatta la raccolta, i capoccetti d'area non hanno interesse a fare distinguo, perchè il loro unico scopo è portare quantità a chi li manovra.
Il libro "L'identità fascista" è sostanzialmente una raccolta di documenti. Non parlano gli autori, ma Mussolini, Gentile e i fondatori del fascismo storico, cioè quello vero e unico. L'Idea Fascista è quella indicata da costoro.
Questo forum e il libro non hanno lo scopo di raccattare una truppa senza capo nè coda per portare voti a qualcuno o fare il lavoro sporco per altri: questo è il lavoro dei servi dei servi cioè del MSI ieri e dell'area oggi. Noi vogliamo solo indicare qual è l'ideologia fascista attraverso i documenti, inoppugnabili, dell'epoca. Chi condivide questa ideologia è fascista, chi non la condivide non è fascista, e chi la ignora non può dirsi fascista e a rigore, non potrebbe neppure dirsi antifascista.
Non a caso l'area, che ci conosce più di quanto pensiamo (i contatti del forum e certe informazioni casuali e non che ho ricevuto lo confermano) vuole ostacolarci in tutti modi; cioè non vuole che l'equivoco fondamentale che la contraddistingue venga smascherato. In passato ha perfino cercato di cooptarci (noi come altri, beninteso): giustamente tutto fa brodo, nel calderone (vedi sopra).
Prima serve l'Idea, poi chi la condivide (i fascisti), poi si passerà all'azione. L'azione senza idee e senza fascisti o è una stronzata, o è funzionale all'antifascismo. Per ora non ci sono nè truppe nè tanto meno comandi. Noi stiamo cercando di informare il maggior numero possibile di persone su quale sia la vera consistenza della nostra idea. E' un compito improbo perchè è ostacolato da 60 anni di pregiudiziale antifascista e soprattutto dal babbeismo antifascista d'area.
Il libro in questo senso è il tentativo di rompere questi vecchi schemi.
Chiarito ciò, l'unica operazione possibile per antifascisti doc e d'area, è smentire la documentazione riportata dal libro. Cioè negare la descrizione che Mussolini e Gentile davano della loro idea. Per fare ciò dovrebbero portare documenti opposti ed uguali, cosa evidentemente impossibile. Molto più facile il boicottaggio.
Il boicottaggio nel caso degli antifascisti doc è assolutamente logico e consueto, nel caso degli antifascisti d'area sta a dimostrare una volta di più la loro funzionalità al sistema antifascista.
Concludo riguardo alla tua "riabilitazione" come dici: noi non facciamo processi staliniani... queste cose le lasciamo ai babbei d'area e ai loro forum, e parlo per esperienza diretta. Noi invece cerchiamo di svegliare il senso critico e di schiarire le idee a chi magari si dice fascista o antifascista senza conoscere realmente il fascismo, quello autentico. E questa è ben altra cosa.
Insomma chiarita l'essenza l'ideologia fascista, "o con noi o contro di noi". Tertium non datur. E questo non piace soprattutto a chi rimescola in quell'equivoco aberrante... che è l'area.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Mer Ott 17, 2007 4:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avanguardista ha scritto:
Volevo soffermarmi una frase:

Citazione:
Concludo ricordandoti che se mai, un giorno, verrà dimostrato con i fatti che il corporativismo e la socializzazione sono provvedimenti superati, allora a quel punto sarà superato anche il fascismo e non ci saranno assurde evoluzioni che con l'idea principale non c'entrano niente!


Io penso che il Corporativismo è più che un mero concetto economico, una legge ETICA E FILOSOFICA! E' il superamento della discordia tra gli uomini, il superamento anche della filantropia per raggiungere la CONCORDIA NAZIONALE.
Pertanto il Corporativismo, essenza stessa del Fascismo, è insuperabile in tutti i tempi e in tutte le epoche (è la garanzia di salvezza degli uomini, meglio ancora del patto sociale teorizzato da Hobbes Very Happy ).
Quanto al Fascismo è anch'esso insuperabile perchè è sempre all'avanguardia e soprattutto perchè è il superamento ella obsoleta varietà e disarmonia partitocratica, e si presenta come ESPRESSIONE POLITICA DI TUTTO IL POPOLO ITALIANO!
Il PNF, lungi dall'essere una determinata fazione politica, è il Fascio di tutto il popolo!
Almeno io la vedo così... allora sono "riabilitato"? Very Happy


Carissimo avanguardista,
Che il corporativismo si elevi anche a principio filosofico è vero ma è anche un principio economico!
La realtà non è fatta di sola materia ma nemmeno di solo spirito: serve sia la materia che lo spirito!
Il corporativismo può essere inteso come principio filosofico ma è nache principio economico: le due parti sono gugalmente essenziali!
Con i bei principi non si va da nessuna parte: bisogna avere dei validi criteri di applicazione!
Questo serve sia per una questione di sapere come agire ma anche per confrontersi con gli altri e dimostrare, con i fatti, che esiste un'alternativa funzionante.
Nel momento in cui salta l'applicazione pratica bisogna rivedere il concetto: poi se si riescono a trovare nuove applicazioni pratiche, nel rispetto della teoria allora ha luogo un'evoluzione ma se così non avviene è la fine!
Corporativismo quindi non è solo un concetto ma è teoria + pratica!
Corporativismo non è solo "concordia tra gli uomini" ma è un concetto più specifico!
Per quanto riguarda la "salvezza degli uomini" è un concetto che lascio alle religioni non alla politica: quest'ultima si occupa di mandare avanti le cose su questa terra!
Esorto ogni persona a non esaltare qualsiasi cosa come eterna ed immutabile perchè la storia ha sempre condannato questi atteggiamenti: tutto cambia cambia prima o poi!
Personalmente preferisco dire che al momento non concepisco nulla di meglio che... ma non ho la presunzione di comprendere cosa avvenirà tra 1000 anni.

PS: i processi ideologici e le buffonate di questo genere le lascio volentieri all'area ed ai rossi: io preferisco discutere seguendo i criteri di razionalità senza rincorrere a questi espedienti sciocchi!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Ott 18, 2007 9:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Tuttavia prendiamo anche atto che non fai più cenno alle questioni sull'"azione" politica, su una sorta di "scesa in campo" e sulle altre affermazioni di questo tipo che sanno tanto di "area", a prescindere da eventuali imbeccate o meno. Insomma sullo specifico hai glissato. Evidentemente la questione è chiusa (oppre no? Questo ce lo puoi dire solo tu).


Preferisco non parlarne più, è solo un "modus operandi" che penso io, ma che non ha nulla a che vedere con l'area.
Insomma l'obiettivo principale è CHIARIRE LE IDEE. Chiarite quelle le modalità di agire sono varie.

Citazione:
Concludo riguardo alla tua "riabilitazione" come dici: noi non facciamo processi staliniani... queste cose le lasciamo ai babbei d'area e ai loro forum, e parlo per esperienza diretta. Noi invece cerchiamo di svegliare il senso critico e di schiarire le idee a chi magari si dice fascista o antifascista senza conoscere realmente il fascismo, quello autentico. E questa è ben altra cosa.
Insomma chiarita l'essenza l'ideologia fascista, "o con noi o contro di noi". Tertium non datur. E questo non piace soprattutto a chi rimescola in quell'equivoco aberrante... che è l'area.


Bene dato che IDEOLOGICAMENTE la pensiamo alla stessa maniera sono con voi!


X Dvx87:

ma non condividi mai niente di quello che dico? Pare fatto apposta Very Happy Very Happy Very Happy (scherzo).

allora...

Citazione:
Carissimo avanguardista,
Che il corporativismo si elevi anche a principio filosofico è vero ma è anche un principio economico!
La realtà non è fatta di sola materia ma nemmeno di solo spirito: serve sia la materia che lo spirito!


Giustissimo, infatti io ho detto che non è SOLTANTO un principio per finalità economiche, ma ANCHE spirituali.

Citazione:
Per quanto riguarda la "salvezza degli uomini" è un concetto che lascio alle religioni non alla politica: quest'ultima si occupa di mandare avanti le cose su questa terra!


Per carità mi hai frainteso!
Per salvezza degli uomini non intendevo la salvezza spirituale che promettono le religioni, ma una salvezza nello STATO SOCIALE.
La cooperazione tra le entità sociali di una Nazione è UNICA GARANZIA DI SOPRAVVIVENZA E DI GRANDEZZA.
<<Se la collaborazione è necessaria nei tempi facili, è indispensabile nei tempi difficili quando ogni dispersione di energia, ogni discordia, è un vero e proprio tradimento consumato ai danni della Patria>>.

E ricordiamo sempre che: << Al di fuori dei nostri principi, e soprattutto in tempi di crisi, non c'è salvezza nè per gli individui nè tanto meno per i popoli!>>. Parole del Duce.

Citazione:
Esorto ogni persona a non esaltare qualsiasi cosa come eterna ed immutabile perchè la storia ha sempre condannato questi atteggiamenti: tutto cambia cambia prima o poi!
Personalmente preferisco dire che al momento non concepisco nulla di meglio che... ma non ho la presunzione di comprendere cosa avvenirà tra 1000 anni.

PS: i processi ideologici e le buffonate di questo genere le lascio volentieri all'area ed ai rossi: io preferisco discutere seguendo i criteri di razionalità senza rincorrere a questi espedienti sciocchi!


Su questo hai ragione, mi ricredo.
Attualmente il Corporativismo è l'unico principio garanzia di benessere e grandezza per una Nazione.
E' un principio ETICO, SOCIALE e FILOSOFICO ineguagliabile.
Io sono un corporativista convinto.
Però i tempi cambiano e, come dici tu, non potremo mai sapere i bisogni di una Nazione ad esempio tra 1000 anni.
Fortunatamente la vita è una evoluzione continua...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Gio Ott 18, 2007 10:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bene, ci siamo chiariti! Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Ven Ott 19, 2007 7:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Personalmente non sono affatto convinto che la valenza profondamente spirituale e dunque religiosa del fascismo rappresenti un aspetto secondario, tutt’altro. Casomai andrebbe invece rilevato che le teorie economiche e sociali che espresse, ben lontane dall’ essere imparentate a qualsiasi forma materialistica sia di patto politico tra cittadini sul modello hobbesiano che di mero contratto sociale sull’esempio rousseauiano, discendevano conseguentemente dai valori etici che erano alla base del progetto politico incentrato sulla costruzione dello Stato Etico Corporativo, i quali ben difficilmente ritengo possano essere soggetti ad alcuna scadenza temporale che non fosse l’estinzione stessa della vita umana. Il fascismo ebbe una sua dottrina e dunque una sua mistica ma non vi è mistica senza una fede testimoniata dal martirio dei fedeli ed il fascismo ebbe anche i suoi numerosi martiri. Ad ogni modo ritengo che per chiarire il concetto possano bastare le parole espresse da Mussolini nelle “idee fondamentali” e da Gentile nella “filosofia del fascismo” …

Come ogni salda concezione politica, il fascismo è prassi ed è pensiero, azione a cui è immanente una dottrina, e dottrina che, sorgendo da un dato sistema di forze storiche, vi resta inserita e vi opera dal di dentro. Ha quindi una forma correlativa alle contingenze di luogo e di tempo, ma ha insieme un contenuto ideale che la eleva a formula di verità nella storia superiore del pensiero. […] Così il fascismo non si intenderebbe in molti dei suoi atteggiamenti pratici, come organizzazione di partito, come sistema di educazione, come disciplina, se non si guardasse alla luce del suo modo generale di concepire la vita. Modo spiritualistico. Il mondo per il fascismo non è questo mondo materiale che appare alla superficie, in cui l'uomo è un individuo separato da tutti gli altri e per sé stante, ed è governato da una legge naturale, che istintivamente lo trae a vivere una vita di piacere egoistico e momentaneo. L'uomo del fascismo è individuo che è nazione e patria, legge morale che stringe insieme individui e generazioni in una tradizione e in una missione, che sopprime l'istinto della vita chiusa nel breve giro del piacere per instaurare nel dovere una vita superiore libera da limiti di tempo e di spazio: una vita in cui l’individuo, attraverso l'abnegazione di sé, il sacrificio dei suoi interessi particolari, la stessa morte, realizza quell’'esistenza tutta spirituale in cui è il suo valore di uomo. […] Il fascismo è una concezione religiosa, in cui l'uomo è veduto nel suo immanente rapporto con una legge superiore, con una Volontà obiettiva che trascende l'individuo particolare e lo eleva a membro consapevole di una società spirituale. […] Perciò il fascismo è contro tutte le astrazioni individualistiche, a base materialistica, tipo sec. XVIII; ed è contro tutte le utopie e le innovazioni giacobine. […] Antiindividualistica, la concezione fascista è per lo Stato; ed è per l'individuo in quanto esso coincide con lo Stato, coscienza e volontà universale dell'uomo nella sua esistenza storica.(Benito Mussolini, La dottrina del Fascismo, Roma, 1932, Enciclopedia Italiana vol. XIV)

… Lo Stato perciò in questa più profonda concezione dell'uomo, a cui il fascista aderisce, è l'attuazione dell'interiore umanità dell'uomo, la forma in cui questo comincia a sentire realizzata la sua universalità. Lo Stato col suo potere sovrano è lo stesso uomo, la stessa coscienza individuale o personalità, che riflettendo sulla propria natura e capacità e scendendo perciò alla radice di quella fede che egli ha in se medesimo quando ha il coraggio di parlare e di agire, l'uomo trova dotata di quella virtù espansiva per cui egli può cercare e trovare se stesso uscendo da sé, nei figli, nei concittadini, nella terra che lo raccolse infante e lo nutrì, e in cui egli vive presso di sé, in un mondo che ha una forma determinata, per la sua potenza che tutti nel mondo riconoscono e che ad ogni modo sa farsi riconoscere. Lo Stato del fascista è lo Stato la cui esistenza, il cui fondamento, il cui principio di realizzazione è, non al di sopra e al di fuori, ma dentro la stessa anima del cittadino : forma concreta, attiva, positiva del suo effettivo e attuale volere.
(Giovanni Gentile, La filosofia del fascismo, In Italia d'oggi, Roma, 1941)

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Ott 20, 2007 11:44 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Condivido PIENAMENTE Marcus!

So perfettamente che Daniele si riferiva ai metodi contingenti con cui un Sistema di Pensiero e di Principi Morali come il Fascismo si può applicare nel tempo.

E' infatti indiscutibile che il Sistema di Valori che è il fondamento del Fascismo e che è la base e l'anima del suo Sistema Politico sopravvive alle epoche.

Si parte da un Principio Civile. Il Fascismo può essere perfettamente paragonato alla linea fondante di una Civiltà! Come dire: c'è la Civiltà Greca, quella Fenicia, quella Egizia....Quella Romana e quella Fascista!!!!

Il che lungi dallo slegare il fascismo stesso da tutte queste Civiltà, le quali correvano e corrono tutte per un unico fine: il raggiungimento della Giustizia fra i Popoli, Civile e Sociale.

I Principi Morali che fondano il Fascismo si legano alle conquiste civili dello Spirito dell'Uomo, strictu e latu sensu, e quindi si troverà in lui un po' del Greco, un po' dell'Egizio, del Fenicio....molto del Latino! Che infatti è l'Uomo che più tendeva alla Volontà di addivenire ad un modello stabile di convivenza UNIVERSALE, con la cooperazione di tutti!

In questo senso il Corporativismo MONDIALE non è una utopia! Ed in questo senso sarà sempre perseguibile! In ogni epoca! Da ogni Uomo di ogni Popolo!
Basta la VOLONTA' e la CONVINZIONE! Cose che nessuna Televisione o nessun centro commerciale potranno mai far emergere negli uomini!!!

Riguardo la dimensione "religiosa" del Fascismo è bene che Daniele abbia chiarito per evitare polemiche o accuse di idolatria religiosa teistica del fascismo stesso che è il risultato della Spiritualità Umana Viva e non certo il fattore che la fa esistere!

Quel "Fattore" è l' Ente Supremo, che regge l'Universo. E' Dio, il Dio del Vecchio e Nuovo Testamento, parafrasando Gentile.

E la Verità di questo Dio ce la dà la Vita stessa delle sue creature.

In questo senso il Fascismo ha anche una dimensione religiosa a livello Spirituale.
Perchè il fascismo è religione, sicuramente, ovvero ciò che LEGA in un principio, a livello politico. Nel senso letterale.

La dimensione religiosa del fascismo è quella che educa a vivere per uno SCOPO superiore, elevando la propria vita in modo da renderla degna della preziosità datagli da Dio Stesso.

Riconoscere che non si è al mondo per un mero caso o per garantirsi il solo nutrimento fisico! Questo avvicina all'Assoluto e rende un fascista APERTO alla dimensione religiosa e TOTALE dell'Uomo!

Senza imporre nessun CREDO di stato! Senza essere idolatra. Senza guidare la religiosità di singoli o gruppi! MA RICONOSCENDOLE UN PRIMATO SULLA VITA! Riconoscendo la sua DIMENSIONE! LA SUA ESISTENZA!

Per questo la Civiltà Fascista sarebbe la migliore garanzia di convivenza pacifica delle fedi religiose del mondo, che riconoscono la realtà ALTA della vita dell'Uomo e che di per sè sarebbero più propense a vedere nel fascismo un Principio Morale da condividere e sviluppare!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 08, 2012 10:07 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...e così nacque un altro pseudo-fascismo. Questo:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Ott 11, 2012 11:39 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...tutta l'attuale polemica pretestuosa montata dal "miserrimo imboscato" era già contenuta in nuce in questa "profetica" discussione... ad onta dei giri di parole, dei salamelecchi all'amministrazione del Covo, delle false "professioni di fede" o del cambio di nickname, il personaggio ha solo approfittato della generosità di chi lo ha ospitato... tentando grazie al Covo di darsi una patente di credibilità in senso fascista che non aveva e che coi suoi atti ha dimostrato di non avere...
si raccoglie ciò che si semina, presto avrà modo di constatarlo!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 11, 2012 5:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ne avevamo parlato anche qui:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Sì, è incredibile vedere la perfetta continuità con queste posizioni di tutti i "validi collaboratori".

Continuità perfetta. E lo scritto rimane. Ad onta delle boiate sul "non capivate l'italiano", "non leggevate", ecc, ecc...

Basta vedere che questi concetti, ripetuti SEMPRE, li abbiamo scritti anche qui, NEL 2007!!!

Delle due l'una, Marco. Fai un po' tu.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Gio Ott 11, 2012 5:43 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 11, 2012 5:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...vedi bene Marco che siamo anche "complottisti". Già, perchè prima di accettare che delle persone che consideravamo leali ci abbiano in modo così abietto tradito, prendiamo in considerazione che ci sia qualcosa sotto...

E spesso e volentieri ci prendiamo...! Peggio invece quando, come ora, le stesse persone che pensavamo leali invece sono solo ...indefinibili!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
antimodes
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista



Registrato: 29/01/09 16:32
Messaggi: 444
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Nov 01, 2012 10:43 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Staranno meglio in altri covi! xD
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Pagina 4 di 4

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006