Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
NASCONO NUOVI PSEUDO-FASCISMI
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Mar Set 25, 2007 3:35 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Ecco, visto che continui a non capire? Parli con una arroganza e presunzione estranei all'etica Fascista!

Parlo con franchezza, non con arroganza. Dico quello che penso ed è chiaro che posso colpire la suscettibilità di qualcuno.
Citazione:

Di quì a dirmi che mi danno suggerimenti, oppure mi faccio dare da loro delle risposte ce ne corre amico mio! Io, se proprio ti interessa saperlo, sono uno spirito indipendente e critico.

Mi fa piacere; eppure ho intravisto delle imbeccate nei punti che ti ho segnalato e che ancora non hai chiarito. Stai tirando verso una mera polemica personale...
Citazione:

Cosa ho cercato di dire io? Che accanto al progetto culturale è bene perseguire anche un progetto politico, inteso come elaborazione di programmi sociali e capacità di mobilitazione, e non invece come mera ricerca di voti come tu pensavi. Si va alla ricerca dei voti solo quando si sarà formata una elite Fascista degna di tale nome.

Allora ritiri gran parte di quanto hai detto sopra! Oppure sono io che fraintendo di nuovo? Questo è l'unico punto delle tue risposte in cui non fai polemiche personali: constato una bella piroetta rispetto a quanto da te affermato prima. Ovvero ti invitavo a spiegare meglio le tue posizioni. E ancora non è chiaro un punto: parli di mobilitazione senza cercare voti. Bene, dicci come e cosa intendi esattamente.
Se le tue posizioni fossero state subito queste, non avremmo avuto discussione. E allora non mi pare arroganza dirti le cose come evidentemente sono.

Citazione:

Tribvnvs la discussione sul Fascismo azione e Fascismo ideologia è più intricata di quanto tu possa immaginare, ed ho intenzione aprire un topic apposito per SPIEGARTI come stanno le cose.

BENE, attendo

Citazione:

Certo che se il Fascismo fosse stato solo idee e parole che venivano da un giornale, non sarebbe stato di sicuro il Fascismo.
"Verba volant, scripta manet" dicevano i latini, "Libro e moschetto" ribadiva Mussolini.

Mussolini l'esercito ce l'aveva, ed era tra l'altro un esercito vero e non solo metaforico che tornava dalle trincee... Tu vorresti agire senza truppe? Vedi che ristiamo da capo a 0?[/quote]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Mar Set 25, 2007 3:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Parlo con franchezza, non con arroganza. Dico quello che penso ed è chiaro che posso colpire la suscettibilità di qualcuno.


Accusarmi e facendo supposizioni su miei presunti collegamenti con la teppa che ambedue attacchiamo non è franchezza, è stupidaggine!

Citazione:
Mi fa piacere; eppure ho intravisto delle imbeccate nei punti che ti ho segnalato e che ancora non hai chiarito. Stai tirando verso una mera polemica personale...


Citazione:
Allora ritiri gran parte di quanto hai detto sopra! Oppure sono io che fraintendo di nuovo? Questo è l'unico punto delle tue risposte in cui non fai polemiche personali: constato una bella piroetta rispetto a quanto da te affermato prima. Ovvero ti invitavo a spiegare meglio le tue posizioni. E ancora non è chiaro un punto: parli di mobilitazione senza cercare voti. Bene, dicci come e cosa intendi esattamente.
Se le tue posizioni fossero state subito queste, non avremmo avuto discussione. E allora non mi pare arroganza dirti le cose come evidentemente sono.


Ho detto infatti che devo spiegarmi meglio, perchè c'è stato un grosso fraintendimento... abbi pazienza ho impegni su impegni e il discorso è lungo!

Citazione:
Mussolini l'esercito ce l'aveva, ed era tra l'altro un esercito vero e non solo metaforico che tornava dalle trincee... Tu vorresti agire senza truppe? Vedi che ristiamo da capo a 0?


Anche su questo punto devo fare chiarezza... ti prego solo di attendere Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Mar Set 25, 2007 7:10 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Scusate l'intrusione ma vorrei che si chiarissero le cose definitiviamente sopratutto per la questione della "mobilitazione".
Faccio innanzitutto una domanda ad Avanguardista: come intenderesti agire per fare una mobilitazione? Con quali metodi?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Mar Set 25, 2007 8:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E tanto per puntualizzare, non solo mancano le truppe, ma pure i comandi...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Mar Set 25, 2007 8:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Appunto!
Vorrei puntualizzare una cosa in caso non fosse chiara: sebbene sia evidente che il fascismo abbia un proprio bagaglio culturale è altresì necessario avere delle menti che, conoscendo tale bagaglio, sia disposte e capaci di portarlo avanti in campo economico, culturale, politico, filosofico e sociale.
Riscire a sconfiggere i babbei d'area potrebbe essere un'obiettivo realizzabile ma poi bisogna confrontarsi con gli antifascisti di tutti i colori e se non si ha le conoscenze adeguate si rischia di fare un figura pietosa, sopratutto in campo economico. Ricordo che l'economia corporativa non viene applicata da oltre sessanta anni e, nel rispetto dei principi fondamentali, bisognerà sicuramente rivederla per adattarla al contesto odierno e per fare questo non serve la curva nord ma gente col cervello e specializzata in economia, stessa cosa vale per tutti gli altri campi citati!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Set 26, 2007 1:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il problema, Avanguardista, è che se seguiti a anteporre la parola Azione a quella Pensiero, soprattutto per il Fascismo, non ci si riesce a comprendere.

Anche se in modo diretto, Tribvnvs ti ha fatto una obiezione sensatissima.

Il Libro e la nostra azione politica sono lineari a questo concetto. Pensiero e azione! E non viceversa!

Se diciamo che il Fascismo, quando agì, non aveva un costrutto e un principio compiuto, allora non se ne esce!

E' quello che dicono i radicalisti di destra facendo eco all'antifascismo di stato!

Per forza Tribvnvs ti chiede da chi hai avuto l'imbeccata! Delle due l'una!

Se hai letto e assimilato, condiviso, il nostro Libro e i nostri intenti la tua consideraizone dovrebbe essere opposta!

Poi sei liberissimo di pensarla come credi!

Ma se la pensi diversamente ne possiamo solo prendere atto!

Ma risulta quantomeno strano che te ne esca dicendo che dopo aver letto il Libro (ho iniziato a leggere la tua recensione e mi sembra ambigua in alcuni punti che ti dirò) tu abbia sintetizzato questa opinione cos' difforme dai suoi intenti!!!

In ogni caso è la logica delle cose che parla più di tanti trattati!

Prima ci si organizza su una base condivisa ed univoca.... Ci si prepara e si diffonde... Ci si dà una piattaforma culturale politico-progettuale forte e si procede alla diffusione. Si considera la possibilità di una Scuola Politica permanente, fondamentale per evitare l'indifferentismo e l'inerzia ideale! Tutti devono essere potenziali "capi"! E tutti potenziali "gregari"! Il cordone ombellicale che lega ad UNO solo è deleterio! E' frutto della pigrizia dell' "italiano" medio!

Pragmaticamente, poi, si fanno una serie di analisi su mezzi e opportunità! Tenendo presente che la priorità rimane la "Purezza" dell' Idea... Per cui non si possono accettare tanti soldini per poi vendere le chiappe a chi li offre!!!!

Insomma...

Non abbiamo nessuna intenzione di diventare un'altra meteora starnazzante, tanto per soddisfare le smanie dell' "area" in cui eventualmente poi dovremmo essere caaptati!!!

NO! Preferisco rimanere solo ma LIBERO, piuttosto che SERVO ma con i mezzi che mi occorrono!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2594
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mer Ott 03, 2007 6:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Francamente avrei tanto voluto poter leggere una risposta scritta dall'amico Avanguardista che fugasse i giusti dubbi in merito alla sua posizione sollevati da Tribunus e condivisi da Roma Invicta, poiché devo ammettere lasciano sconcertato anche il sottoscritto a causa delle palesi contraddizioni che essa esprime. Sia chiaro che nessuno di noi vuole imbastire alcun processo alle intenzioni, ma credo sia opportuno che ognuno manifesti con la necessaria onestà intellettuale e la doverosa chiarezza il proprio modo di vedere, nel rispetto della logica e della verità storica. Ad ogni modo mi auguro che egli, come ha scritto in precedenza, voglia fare chiarezza al più presto.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Ven Ott 12, 2007 9:08 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bene ecco la mia posizione, spero sia chiara e suffragaogni luogo comune Wink

Allora io sono del parere che il Fascismo mussoliniano sia l'unica ideologia in grado di rispondere ai problemi e alle reali necessità di un popolo.
Oggi come oggi però dobbiamo prendere atto che il Fascismo non esiste se non nelle menti e nei cuori di moltissime persone, sta a noi cercare di risvegliare le coscienze addormentate da 60 anni di dittatura partitocratica e dalla cosiddetta "area".
Andiamo al problema "AREA".
L'area è il miscuglio di decine di migliaia di partiti che si dichiarano "fascisti", ma che sono privi della essenza stessa del Fascismo, della sua dottrina e del suo stile di vita: si tratta di partiti radicalisti di destra, loro sanno solo "agire" a modo loro, sicchè la loro azione finisce col ritorseci contro il Fascismo, di cui costoro si sono indebitamente appropriati.
Tuttavia sarei grandemente sciocco se generalizzarsi. facendo di tutta l'erba un fascio. Se è vero come è vero che la maggior parte dei militanti e tutta la classe dirigenziale delle varie Fiamma, FN ecc. perseguono un comportamente ben lontano dall'etica fascista (violenza, razzismo, indisciplina), è altrettanto vero che ci sono militanti ingenui e illusi quanto si voglia, ma SINCERI e PURI.
Anche loro dovranno essere "recuperati" dal progetto politico Fascista.
"Noi non siamo gli imbalsamatori di un passato, ma gli anticipatori dell'avvenire", perchè noi "siamo fascisti, quindi più che guardare al passato siamo sempre intenti verso il futuro", quindi ci poniamo in diretta antitesi con la cosiddetta "partitocrazia", con sistema dei partiti che hanno finito col rovinare lo Stato italiano, che hanno sempre e comunque ingannato il popolo per i loro interessi personali! Noi riafermiamo lo Stato come unica realtà della Nazione, ma vogliamo uno Stato Etico essenza spirituale del popolo, e vogliamo uno Stato Corporativo perchè vogliamo che una Nazione compatta, dove non ci siano egoistici interessi personali o di classe, ma dove tutti trovino GIUSTIZIA e COLLABORAZIONE.
Noi ci proponiamo di vincere la menzogna con la cultura, noi militiamo con la nostra preparazione al fine di vincere la vulgata resistenziale e ritrovare l'unità di intenti tra tutti i Fascisti.

Spero di aver in sintesi espresso la mia posizione, se c'è qualcos'altro su cui devo chiarirmi meglio ditemi pure Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Sab Ott 13, 2007 12:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Allora, prendiamo le cose una per volta:
1) Cosa intendi per "reali necessità del popolo"?
La domanda non è sciocca perchè si possono intendere cose diverse: si può intendere la risoluzione di problemi realmente esistenti oppure il dare al popolo ciò che esso chiede (ovvero demagogia). Il fasscismo ha una sua ideologia bene precisa che, sempre secondo i fascisti, sarebbe in grado di porre rimedio alle necessità del popolo ma risulti fin da adesso chiaro che il fascismo non è demagogia e non svende i propri progetti politici in nome del consenso o del populismo più becero. Un conto è risolvere i problemi che affligono la società, un conto è cavalcare le mode per raccattare consensi.

2) L'area non è un alleato e va trattata con distacco: il messaggio deve riferirsi all'intera società poi se qualcuno vuole aderire bene altrimenti pazienza. Se all'interno dell'area c'è gente pura e sincera dovra affinare i sensi e capire cosa sta succedendo altrimenti ma se ciò non avviene non credo sarà possibile fare niente per queste persone. L'azione politica non deve essere limitata ad un determinato contesto ma deve essere rivolta a tutti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Ott 13, 2007 1:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Allora Avanguardista.

Parto dal SACROSANTO punto 2 inserito da Dvx87:

Citazione:

L'area non è un alleato e va trattata con distacco: il messaggio deve riferirsi all'intera società poi se qualcuno vuole aderire bene altrimenti pazienza. Se all'interno dell'area c'è gente pura e sincera dovra affinare i sensi e capire cosa sta succedendo altrimenti ma se ciò non avviene non credo sarà possibile fare niente per queste persone. L'azione politica non deve essere limitata ad un determinato contesto ma deve essere rivolta a tutti.


Questo è SACROSANTO ed è la chiave di volta per comprendere in pieno e correttamente il nostro agire!

Seguito a notare una persistente contraddizione, anche se più sottile e sfumata, in questo tuo ultimo messaggio che in parte nega i tuoi precedenti.

L' "area di destra radicale" non è in nessun caso e in nuessuna misura fascista!

Attenzione a questa mia frase! Risponde da sola esaurientemente alle tue ipotesi e domande.

La questione non si risolve ALL'INTERNO dell' Area, in modo da, presumibilmente, "Purificarla" da scorie o da deviazioni!

Si parte da DUE CONCEZIONI differenti, da due modi di vedre e da due idee antitetiche! E questo da subito! Non c'è, nella storia della Destra Italiana, un "punto x" da dove eventualmente riprendere la marcia o al limite tornare per proseguire in modo coerente!

La Destra Italiana, come il nostro studio e LA REALTA' DEI FATTI mostrano, ha da SUBITO "passato" la sua IDENTITA' alla logica partitica ed alla fazione che giustamente rappresenta! Già PASSANDO a DESTRA, quel mondo politico che PARLAVA SOLO di Fascismo, senza perseguirlo, esprimendo solo FORMA senza sostanza (a scopo chiaramente strumentale ai gruppi di potere e ai padroni stranieri), ha determinato l' OPPOSIZIONE al fascismo stesso!
Questo di fatto!
E la forma è stata mantenuta, anche se in modo del tutto confusionario (sempre utile al sistema), commistionado con le più assurde concezioni radical-destrorse di tutti i tipi, per perpetuare l'INGLOBAMENTO e l'ANNIENTAMENTO del Fascismo, quello vero!

Per cui oggi, si trascinano VOLUTAMENTE solo grandi fraintendimenti ed EQUIVOCI politici!

Coloro che sono "PURI" o ingenui, GIA' DA LORO STESSI, dopo aver vissuto in certi ambienti marci, DOVREBBERO O NO VENIRNE FUORI?????

Anche se convinti che il problema non sia generalizzato e non sia centralizzato ma solo periferico (e questo è di per sè assurdo!), dopo aver avuto prova anche da chi come noi ha avuto esperienza come tutti ma anche l'ardire di aver approfondito e smascherato palesemente il "gioco", perchè non dovrebbero PRENDERE UNA POSIZIONE?

Si chiede solo di prendere una posizione, NON IL MONDO!

Se ne prende atto! Tutto qua! NON SI PUO' RIMANERE IN ETERNO IN UN LIMBO SENZA DIREZIONE! Una volta analizzata la realtà, anche con l'aiuto degli strumenti forniti ANCHE da noi, E' NECESSARIO TIRARE LE SOMME! Il rapporto è di CAUSA-EFFETTO! E' frutto della logica, più che della politca!

Prendi l'esempio di Minnella e Compagnia! Dopo aver portato i riscontri di ciò che affermavamo, ricercando il dialogo, invece che il confronto ci siamo trovati davanti alla CANCELLAZIONE, ALLA NEGAZIONE DELL'EVIDENZA DEI FATTI E ALL'ATTACCO PERSONALE!

Questo che vuol dire? Che ci sono "ingenui"??? Che anche se nell' "ignoranza", vorrebbero nel cuore il Fascismo???

E Martorana? Uno che mente SAPENDO DI MENTIRE, e lo abbiamo dimostrato ampiamente (LO SCRITTO RIMANE! E QUI NON LO CANCELLA NESSUNO!), può essere un ingenuo "fascista" che deve solo capire dove si trova????

In tanti casi i "capetti" dell'area sono consumati esponenti del sistema pseudo-italiano, CHE INVECE SANNO BENISSIMO COSA FANNO E DOVE VOGLIONO ARRIVARE!

Diversa la situazione degli "adepti", che però si risolve come ti dicevo!!

Delle due l'una!

O da una parte o dall'altra! Non sono possibili SINTESI di elementi in antitesi e OPPOSTI! NON SIAMO HEGEL! Il nostro bagaglio culturale non è quello! E non lo sarà mai!

Il che non preclude nè il confronto, nè il dialogo civile! Ma solo chiarisce chi siamo, cosa vogliamo e dove vogliamo arrivare!

TUTTO QUA!

Quindi, Avanguardista, condividere noi per ragioni di LOGICA porta a non condividere gli "altri".. IN NESSUNA MISURA!

I quali altri, parlo di quelli in buona fede (pochi) CAPISCONO DI NON ESSERE NE' FASCISTI, NE' MUSSOLINIANI!

Questo sarebbe per noi un grande risultato! Che la Destra dicesse chiaramente che NON E' IN NESSUN MODO E IN NESSUNA MISURA FASCISTA! .......Se il Fascismo potesse identificarsi come tale dipendentemente dalla misura in cui si aderisce ad esso..... Ed abbiamo dimostrato che il Fascismo è un tutto che si condivide o meno!

Daniele, poi, chiude in modo ineccepibile.

IN QUESTO SENSO, quindi, non ci sono "parti politiche" privilegiate a cui rivolgerci!
ANZI! Il contrario! Tutti sono egualmente antifascisti o comunque EGUALMENTE INGANNATI! Tutti i cittadini in quanto tali hanno bisogno della VERITA'!

_________________
 
"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Sab Ott 13, 2007 2:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
1) Cosa intendi per "reali necessità del popolo"?
La domanda non è sciocca perchè si possono intendere cose diverse: si può intendere la risoluzione di problemi realmente esistenti oppure il dare al popolo ciò che esso chiede (ovvero demagogia). Il fasscismo ha una sua ideologia bene precisa che, sempre secondo i fascisti, sarebbe in grado di porre rimedio alle necessità del popolo ma risulti fin da adesso chiaro che il fascismo non è demagogia e non svende i propri progetti politici in nome del consenso o del populismo più becero. Un conto è risolvere i problemi che affligono la società, un conto è cavalcare le mode per raccattare consensi.


Mi pare sottointeso che il Fascismo non mira a meri precetti demagogici, ma è altrettanto vero che i nostri atti devono essere percepiti dal popolo con la stessa misura delle loro efficacia.

Citazione:
2) L'area non è un alleato e va trattata con distacco: il messaggio deve riferirsi all'intera società poi se qualcuno vuole aderire bene altrimenti pazienza. Se all'interno dell'area c'è gente pura e sincera dovra affinare i sensi e capire cosa sta succedendo altrimenti ma se ciò non avviene non credo sarà possibile fare niente per queste persone. L'azione politica non deve essere limitata ad un determinato contesto ma deve essere rivolta a tutti.


Penso che sull'area sono stato chiaro: certo che l'area è nostra nemica, altro che alleata, tuttavia, ripeto, al suo interno ci sono adepti che vanno necessariamente "recuperati".

Citazione:
L' "area di destra radicale" non è in nessun caso e in nuessuna misura fascista!


Mai detto una cosa simile

Citazione:
In tanti casi i "capetti" dell'area sono consumati esponenti del sistema pseudo-italiano, CHE INVECE SANNO BENISSIMO COSA FANNO E DOVE VOGLIONO ARRIVARE!
Diversa la situazione degli "adepti", che però si risolve come ti dicevo!!


I capi dell'area non sono i soggetti PURI di cui io parlo, io mi riferisco agli adepti Wink

Citazione:
Quindi, Avanguardista, condividere noi per ragioni di LOGICA porta a non condividere gli "altri".. IN NESSUNA MISURA!


Io non condivido l'area, ma ciò non significa che a priori devo criticare ogni minima cosa che fa (su 100 magari ne azzecca una). In ogni caso non ho una mentalità aprioristica.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2594
Località: Palermo

MessaggioInviato: Dom Ott 14, 2007 12:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bene, sono lieto che Avanguardista abbia ripreso una discussione che di certo va chiarita senza lasciare adito ad alcun tipo di fraintendimento. Ora, volendo fare un discorso che chiarisca su tutta la linea il nostro modo di intendere e volere in materia di fascismo, va detto senza alcuna remora che se nel 1920 Mussolini poteva permettersi a ragion veduta di fronte ai suoi ex compagni socialisti di proclamare i loro presunti dogmi scientifici in materia di economia e società fuori dalla realtà e dunque di rifiutare una visione ideologica come la loro che “fossilizzava” il presente dentro una gabbia fatta di idee astratte prive di riscontri pratici , non per questo egli mostrava in alcun modo di rinunciare ad una visione ideologica che, pur venendo certamente elaborata in una forma sistemica compiuta soltanto in una fase successiva, ebbe comunque un obiettivo sempre coerente con idee e principi affermati fin dalle origini del suo travagliato percorso politico intellettuale ed il cui culmine è indubbiamente rappresentato dallo Stato Etico corporativo fascista, come ci siamo incaricati di dimostrare con una ampia documentazione nelle circa 270 pagine del nostro libro più volte citato . In tal senso noi oggi in qualità di fascisti, nell’anno di grazia 2007, abbiamo necessariamente il dovere di manifestare chiaramente una visione aprioristica, nel senso che “A PRIORI” ci riconosciamo e crediamo fermamente nella validità dello Stato Etico corporativo e nella dottrina ideologica fascista che lo teorizza. Dunque tutto ciò che è in contrasto e si oppone con le idee e con i fatti a tale progetto politico, da parte fascista deve necessariamente essere rifiutato e combattuto con la massima fermezza e decisione. Data una tale premessa forse apparirà ora in modo più nitido la sostanza di quanto giustamente proclamato nei precedenti interventi da Daniele e Stefano, poiché essendo indubbia ed unanimemente acclarata ( almeno da parte di tutti gli utenti che si impegnano con assiduità nel presente forum ) la totale estraneità della cosiddetta Area radical-destrorsa rispetto ai valori ed ai fini del progetto politico fascista, al pari di quella di tutte le altre forze politiche presenti oggi da destra a sinistra nell’odierno panorama della repubblica bananara, sfugge la logica del motivo in base al quale sarebbe lecito teorizzare una maggiore recuperabilità di alcuni presunti “ingenui e puri” appartenenti a questa parte politica, a meno che non si voglia far passare stoltamente per buono il motivo che essi si autoproclamino senza diritto alcuno fascisti e siano usi a carnevalate in camicia nera nelle ormai famigerate date comandate. Vi sono infatti certamente altrettanti “ingenui e puri” all’interno di tutti i movimenti politici, dei sindacati, e più in generale in tutta la società pseudo-italiana, che ogni giorno inconsapevolmente aiutano i propri aguzzini a stringere sempre più forte il cappio che è stato loro messo intorno al collo. In tal senso è assolutamente chiaro quanto anche le occasionali e pur condivisibili possibili azioni organizzate all’interno di questi circuiti di una politica marcia e svenduta al miglior offerente, siano sempre e comunque da rigettare in quanto di fatto, piaccia o meno, costituiscono un mezzo subdolo per potenziare questo circolo vizioso e distruttivo che tende sempre a rigenerarsi, favorendo insomma la perpetuazione “sine die” di un organismo putrescente che in realtà aspetta solo di essere seppellito senza alcun rimpianto. Dunque cosa è possibile fare da parte nostra per questa gente, i famosi “ingenui e puri”, se essi stessi non vogliono per primi liberarsi del loro cappio manifestando ed agendo concretamente in tal senso e dunque opponendosi a coloro che da sempre li sfruttano per poi scaricarli al momento opportuno?
In tal senso non vi può e non vi deve essere alcuna distinzione, giacché chiunque voglia abbracciare il progetto politico fascista è il benvenuto, senza differenza alcuna di credo religioso, razza, o a maggior ragione prelazione in base alla propria passata esperienza politica, tutti noi infatti abbiamo bisogno della speranza in un futuro diverso da quell’incubo fatto di sfruttamento e miseria morale e materiale in cui ci vorrebbe gettare l’ormai famigerata “casta” pseudo-italiana , ma come dice il proverbio …
AIUTATI CHE DIO TI AIUTA!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Dom Ott 14, 2007 3:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
) Cosa intendi per "reali necessità del popolo"?
La domanda non è sciocca perchè si possono intendere cose diverse: si può intendere la risoluzione di problemi realmente esistenti oppure il dare al popolo ciò che esso chiede (ovvero demagogia). Il fasscismo ha una sua ideologia bene precisa che, sempre secondo i fascisti, sarebbe in grado di porre rimedio alle necessità del popolo ma risulti fin da adesso chiaro che il fascismo non è demagogia e non svende i propri progetti politici in nome del consenso o del populismo più becero. Un conto è risolvere i problemi che affligono la società, un conto è cavalcare le mode per raccattare consensi.


Mi pare sottointeso che il Fascismo non mira a meri precetti demagogici, ma è altrettanto vero che i nostri atti devono essere percepiti dal popolo con la stessa misura delle loro efficacia.

Ma guarda che questo è sottointeso ma va anche detto che non sempre il popolo è in grado di capire l'efficacia delle misure a cui viene sottoposto sopratutto se il senso civico è scarso come in italia.
ESEMPIO PRATICO E CONTEMPORANEO: i popoli scandinavi sono sottoposti ad una pressione fiscale elevata ma i loro servizi sono tra i più efficenti al mondo (treni puntuali, autobus che ti porta sottocasa, metropolitana efficente ecc.). Tuttavia essi non si lamentano perchè sanno che tale pressione fiscale non è inutile ma finalizzata ad un vantaggio collettivo che poi è anche un vantaggio per il singolo. Prova ad immaginare in italia una cosa del genere... Anche se efficace subirebbe una marea di critiche!
Concludo ricordandoti che se mai, un giorno, verrà dimostrato con i fatti che il corporativismo e la socializzazione sono provvedimenti superati, allora a quel punto sarà superato anche il fascismo e non ci saranno assurde evoluzioni che con l'idea principale non c'entrano niente!

Citazione:
2) L'area non è un alleato e va trattata con distacco: il messaggio deve riferirsi all'intera società poi se qualcuno vuole aderire bene altrimenti pazienza. Se all'interno dell'area c'è gente pura e sincera dovra affinare i sensi e capire cosa sta succedendo altrimenti ma se ciò non avviene non credo sarà possibile fare niente per queste persone. L'azione politica non deve essere limitata ad un determinato contesto ma deve essere rivolta a tutti.


Penso che sull'area sono stato chiaro: certo che l'area è nostra nemica, altro che alleata, tuttavia, ripeto, al suo interno ci sono adepti che vanno necessariamente "recuperati".
ù
Guarda che non siamo una squadra di soccorso o un monastero dedito all'attività di recupero delle pecorelle smarrite. Se uno vuole aderire al progetto bene altrimenti fatti suoi.
Poi se uno è tanto puro dovrebbe accorgersi abbastanza in fretta che l'area non è un posto pulito e quindi cercare di defilarsi alla svelta. Se uno non se ne accorge significa che è non è tanto puro, oppure che gli hanno lavato il cervello, oppure che non è tanto sveglio. Non vedo come potrebbero essere utili alla nostra causa queste categorie di personaggi...


Citazione:
Quindi, Avanguardista, condividere noi per ragioni di LOGICA porta a non condividere gli "altri".. IN NESSUNA MISURA!


Io non condivido l'area, ma ciò non significa che a priori devo criticare ogni minima cosa che fa (su 100 magari ne azzecca una). In ogni caso non ho una mentalità aprioristica.

Se è per questo qualche volta condivido pure qualche proposta dei rossi ma ciò non significa che condivida le loro idee e nemmeno li salvo perchè, casualmente, una volta su cento la imbroccano giusta. Anzi, sono dell'opinione che non esista un movimento che, almeno una volta, non faccia qualcosa di buono (magari involontariamente).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ari



Età: 50
Registrato: 11/06/06 12:03
Messaggi: 720
Località: Vercelli - Gorizia

MessaggioInviato: Dom Ott 14, 2007 10:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Permettetemi una piccola osservazione sui cosiddetti "ingenui e puri "
L'ingenuita' si supera facilmente aprendo gli occhi e anche qualche libro , la purezza si perde o si rafforza dopo l'operazione precedente.
Non credo ci siano scusanti per chi si proclama fascista senza avere chiaro in mente cosa effettivamente vuol dire.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Mar Ott 16, 2007 8:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Volevo soffermarmi una frase:

Citazione:
Concludo ricordandoti che se mai, un giorno, verrà dimostrato con i fatti che il corporativismo e la socializzazione sono provvedimenti superati, allora a quel punto sarà superato anche il fascismo e non ci saranno assurde evoluzioni che con l'idea principale non c'entrano niente!


Io penso che il Corporativismo è più che un mero concetto economico, una legge ETICA E FILOSOFICA! E' il superamento della discordia tra gli uomini, il superamento anche della filantropia per raggiungere la CONCORDIA NAZIONALE.
Pertanto il Corporativismo, essenza stessa del Fascismo, è insuperabile in tutti i tempi e in tutte le epoche (è la garanzia di salvezza degli uomini, meglio ancora del patto sociale teorizzato da Hobbes Very Happy ).
Quanto al Fascismo è anch'esso insuperabile perchè è sempre all'avanguardia e soprattutto perchè è il superamento ella obsoleta varietà e disarmonia partitocratica, e si presenta come ESPRESSIONE POLITICA DI TUTTO IL POPOLO ITALIANO!
Il PNF, lungi dall'essere una determinata fazione politica, è il Fascio di tutto il popolo!
Almeno io la vedo così... allora sono "riabilitato"? Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006