Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
QUALE FASCISMO?
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Edicola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 10:10 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Avanguardista, come vedi basterebbe solo questo semplice scritto prodotto dal “signor Martorana”, pieno solo di chiacchiere da cortile ed insulti, per comprendere l’inesistente spessore politico degli uomini, peggio dei dirigenti, della cosiddetta Area pseudofascista. Ovviamente, nonostante noi si cerchi sempre il dialogo civile con qualunque avversario, l’individuo in questione si guarda bene dal venire a parlare in prima persona su di un forum libero come questo, poiché come ognuno può leggere dalla sua risposta, non è in grado di discutere, ben sapendo che verrebbe messo alla berlina con le sue ridicole teorie inerenti chissà quale presunta evoluzione inerente al fascismo stesso, senza poter essere salvato da qualcuno pronto a bannare le nostre risposte come avvenuto altrove in forum asserviti alle logiche affaristiche dei partitelli in questione. Ma diciamolo pure chiaramente, il personaggio non ha nulla in sé di particolare, l’Area radical destrorsa pullula di gente così in tutti i gruppi, ed è naturale che la repubblica nata dalla resistenza ne abbia a suo tempo riconosciuto le pretese preferendo avere come interlocutori questo genere di individui, che in vero corrispondono perfettamente al modello del perfetto fascista diffuso in 60 anni di antifascismo: rozzi, incapaci di dialogare poiché privi di validi argomenti, volgari ed offensivi, violenti e permettetemi sommamente ignoranti rispetto all’ideologia che a parole pretendono indegnamente di rappresentare.
E’ naturale che poi, con gente così, i risultati politici ovviamente non possono che rappresentare tale manifesta mancanza di solidità, ed ecco perché politicamente dopo anni di presenza sul territorio ai vertici di gruppi e movimenti questa gente non ha prodotto nulla, degli zeri assoluti che oggi cercano di unire la loro inconsistenza in cartelli elettorali di ogni genere, dimenticando che a causa del loro nullo spessore culturale e umano rimangono degli zeri, e la somma di zeri, fossero anche un milione, rimane ugualmente zero. Del resto come dare torto a chi, pur schifando la partitocrazia tutta, proprio non se la sente di optare per gente così. Il sistema questo lo sa bene e dunque vuole perpetuare tale bizzarra anomalia che tiene lontane le masse dall’ideale di Mussolini con un simile espediente, manovrando affinché tale equivoco si perpetui nel tempo. Lungi dall’essere attendismo o sterile inazione invece, come certi “signori” vorrebbero far passare il nostro operato, il formare politicamente e ideologicamente allo studio della dottrina del fascismo rappresenta la precondizione indispensabile affinché successivamente possa svilupparsi un movimento fascista serio e degno di questo nome, capace di realizzare concretamente il progetto mussoliniano dello Stato Etico corporativo e non degenerare in uno dei soliti gruppetti d’area radical-destrorsa. Noi vi invitiamo alla conoscenza del progetto politico mussoliniano, vi invitiamo ad usare la vostra coscienza critica affinché liberamente essa possa giudicare cosa è fascismo e cosa non lo è mai stato. Ecco perché ci siamo impegnati nella stesura de “L’Identità Fascista” che ad oggi è l’unico testo di storia delle dottrine politiche che analizza l’evoluzione nella sua interezza del progetto politico mussoliniano mostrandone con il rigore dei documenti storici la persistente ed ininterrotta coerenza dal 1919 al 1945, checché l’antifascismo in tutte le sue sfumature, da destra a sinistra, ne voglia dire. Torno a ripetere che dove vi é una salda conoscenza della dottrina ed una fede incrollabile nei suoi contenuti non potranno mai infiltrarsi quinte colonne in grado di sfaldare la compattezza di un simile movimento politico, poiché è questa conoscenza che crea gli indispensabili "anticorpi" in grado di debellare qualsiasi minaccia diretta o indiretta che aspiri ad attentare alla compattezza del gruppo in questione. Da una parte vi è dunque la cosiddetta Area, un ghetto politico che in tutte la sue sfaccettature rappresenta il nulla dove da più di 60 anni la repubblica antifascista convoglia e spegne le potenziali forze potenzialmente capaci di risvegliare la passione fascista, dall’altra oggi ci siamo noi, un pugno di volenterosi che lungi dall’ immischiarsi nella lotte per le poltrone non vogliono apparire fascisti, o travestirsi da fascisti ma che invece sono fascisti in quanto ne conoscono la dottrina e ne perseguono democraticamente il fine, ovvero la realizzazione dell’ “Uomo nuovo” inserito a pieno titolo nel nuovo Stato Etico corporativo. Che ognuno scelga liberamente secondo coscienza dove stare.
Equivocare però non è più possibile.

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 12:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Picchio non verrà più a dialogare ho avuto con lui un "dibattito privato"...
di conseguenza pubblico le sue affermazioni:

Citazione:
Bene ho letto.
Mi ero ripromesso di rispondere da quella parte,ma onestamente mi è passata la volontà,non mi interessa più aprire un confronto con questa gente,anche se la cosa mi alletta,ma per una questione di orgoglio personale ritengo di non avere niente a che spartire con questa gente.
Gente che prima di tutto non ritengo affatto camerata in alcun modo,per una svariata serie di motivi(fatti passati sulla mia pelle e del mio segretario) e per la ragione di come è stata impostata la cosa.
Una serie infinita di stupidaggini scritte pur di infangare il lavoro di chi sta cercando di costruire qualcosa.
Prima di tutto non vedo cosa centra il movimento nel quale milito con il post che apre questa discussione,come al solito non avendo buone ragioni si cerca di attaccare a testa bassa,cercando come sempre si è fatto di distruggere.
Per chi mi conosce da tempo sa bene che i concetti espressi in questa discussione sono concetti che sto ripetendo da anni su questo forum e in quei luoghi che ho presenziato,il tutto ben prima della mia conoscenza del Nuovo Ordine Nazionale e del suo segretario Martorana.
Seconda cosa,non riesco a comprendere beghe (di anni fa)ed opinioni personali su un discorso che non ha nulla di personale ma che è una mia opinione sulla politica fatta da tutti noi fascisti.

Bhe cosa posso dire?
Ad Avanguardista chiedo che cosa c'è di interessante?
Assolutamente niente,negli interventi fatti da questa gente non ho visto niente di interessante.
Certo alcuni spunti di natura storica che riguardano interpretazioni di divergenti punti di vista possono sembrare anche interessanti,ma a conti fatti mi sembra alquanto strano che io vada a fare tutto sto casino per poi lavorare per Fini!
Insomma imploro una svolta rivoluzionaria,faccio migliaia di km l'anno per raduni e incontri per cercare di dare una svolta rivoluzionaria e poi portare tutto con la CDL?
Allora che minchia sto facendo?
Vado subito con Fiamma o meglio ancora mi iscrivo ad AN che magari mi sistemo.
Insomma certe teorie fatte di supposizioni e di probabili conoscenze di certo non gli fanno onore,in pratica questa gente non ha cambiato per niente il loro modo di agire nel corso degli anni,penso che Peppe non si sbagliò a buttarli fuori dal forum,dato che continuano a muoversi con la stessa arroganza,superbia e falsità.
Mi aspettano,hanno scritto,ma per far che?
Credevo che ci si poteva dialogare,ma mi ero sbagliato,rispondo in questo forum e non gli dò tutto questo onore di andare a trovarli,non si meritano tanto.Ma risponderò sicuramente qui alle loro disquisizioni storiche che meritano una risposta.




Il sig. Martorana invece conclude dicendo:

Citazione:
Ma non intendo rispondere a gentaglia del genere che denigra e che legge solo quello che gli fa più comodo. Ho spiegato come stanno le cose ma questi continuano a ripetere a pappagallo quello che qualcuno'altro deve avergli inculcato nella mente o pensieri scaturiti da chissà quale antro del loro cervello bacato.

Non me ne frega un **** di quello che pensano e che dicono. Sono antifascista? E si vede che loro sono fascistissimi. Sono uno che frega la gente? E si vede che loro sono onestissimi. Sono uno che scippa le cose altrui? E si vede che loro sono integerrimi. Ma chi se ne fotte, ma chi li conosce. Anzi, il tizio che ha risposto, che dice di non conoscermi, è quello che più spara a zero su di me. Pensa la serietà degli interventi che può fare. Non conosce la persona ma, in compenso, la sa denigrare.

Il bello è che alla fine delle minchiate che ha scritto dice pure di non citarlo più, dimenticandosi che lo ha fatto lui per primo. Io neanche sapevo della sua esistenza, cosa che ho conosciuto dopo che tu hai postato il loro link. Per cui a gente del genere, rispondere, equivale a perdere solo tempo.

Che cosa c'entri poi il fatto che sono un personaggio pubblico? Per questo dovrei dare retta a cani e porci? Devo stare qui a giustificarmi? A rispondere a domande idiote? Ad accuse campate in aria da chiunque e da qualunque parte provvengano? Essere personaggi pubblici non vuol dire sottoporsi ai linciaggi di malati di mente o di gente perfida che ha nell'animo solo cattiveria, malignità e bassezze di ogni tipo.

Anche se sono un personaggio pubblico decido io con chi voglio confrontarmi e chi non considero. Non sono tenuto a farmi mettere sotto processo dal primo coglione che si sveglia la mattina sperando di poter fare un'altra tacca sul suo fucile. Per cui giustificare le proprie porcate, insensatezze e menzogne dietro un diritto inesistente che vorrebbe costringere l'altra parte al gioco del massacro è pura pazzia. E di questa malattia pare essere molto infetto il romano

Lo ripeto e lo ribadisco di loro e delle loro stronzate non me ne può fottere di meno. Hanno già avuto ciò che meritavano in passato. Per me sono morti e sepolti. E con i morti non si discute.

Parlo con tutti, litigo con chiunque mi attacca, ma con questi due ogni conversazione diventa latrina. Che Dio li assista.










C'è dell'altro...

il sign. Martorana risponde ad un brano di RomaInvicta: << Il nodo rimane: se i movimenti esistenti oggi sono realmente fascisti non si capisce perchè ce ne siano no uno ma 20! Inoltre non si capisce perchè gli statuti dei movimenti eliminino come la peste il fascismo o quando lo richiamano gli danno la forma che piace ai governi del sistema!
Inoltre, anche quando dovesse accadere per grazia che qualcuno si rifaccia in qualche modo al fascismo (almeno nelle forme), non si capisce perchè i TEMI e i MODI ricorrenti siano sempre quelli della Destra Radicale: insulti, volgarità, razzismo (anche se pieno di discorsi "forbiti"), violenza e FILO-NAZISMO.>>

Citazione:
E che devo rispondere? Alla prima domanda potrebbe rispondere direttamente colui che l'ha posta. Chissà, forse riusciremo ad apprendere verità universali incomprensibili per noi mortali.
Al resto penso che ci sia poco da rispondere. Il nostro Statuto nomina il fascismo più volte, ne ha valutato le parti più significative, le ha fatte proprie per concetti e linee politiche. Abbiamo più volte detto, noi per primi, che è un madornale errore farsi definire di destra o di estrema destra in quanto il fascismo è tutto e non una sola parte dell'agone politico.
Inoltre il NON ha condannato più volte l'uso della violenza come metodo di attacco., (vedi Villa Ada). Non siamo filo nazisti in quanto questo ideale non ci è proprio, nè ricalchiamo minimamente quell'ideologia, non per timori o sdegno ma semplicemente perchè non ha nulla in più di quanto il fascismo già possiede.

Che dovrei rispondere quindi alle domande del romano?
Posso assicurarti, comunque, che qualunque siano le risposte che gli daresti, sia lui che l'altro impettito filosofo dei miei testicoli, non cambierebbero il loro pensiero di una virgola ma cercherebbero di portare te nei meandri oscuri e coaticamente intrecciati del loro modo di vedere la politica ed il fascismo. Modi che, francamente, non danno spunto a nessuna discussione.




Infine, non mi è piaciuta la sua affermazione
Citazione:
Il nostro Statuto nomina il fascismo più volte, ne ha valutato le parti più significative...

e da quanto ho appreso dalla lettura del libro di Marco e Stefano "l'identità fascista" gli ho risposto che non c'è una distinzione tra il Fascismo degli anni venti e trenta e il Fascismo repubblicano!
Ecco quindi la risposta di Martorana, come gli rispondo?

Citazione:
A no? E' tutto un brodo primordiale? Non c'e' evoluzione? Non c'e' alcun cambiamento? Non esiste distinzione tra il fascismo fondato nel 1919 a Milano da Mussolini e quello della Repubblica Sociale Italiana? Ma come, sono cambiati gli uomini, sono cambiati i problemi, ma il fascismo è rimasto sempre lo stesso?

Se così fosse dovremmo considerare il fascismo una sorta di monolite che nei millenni non ha avuto alcuna modifica. Posato in mezzo ad un deserto il blocco marmoreo è rimasto tale e quale anche se adesso, tutt'attorno, ci sono i grattacieli.

Non è questo il fascismo, non è un monolite. La bellezza e la particolarità del fascismo sta proprio nell'esatto contrario di quanto hai affermato.

La magnificenza del fascismo è proprio nell'evoluzione, la stessa che la natura ha messo in atto per se stessa nei millenni.
Il fascismo è l'unico ideale che riesce a modificarsi nella forma e nella sostanza tenendo però ben salde le proprie origini e i propri pilastri fondamentali.

Il concetto di corporativismo, ad esempio, è stato migliorato e si è evoluto con la socializzazione creata nella RSI. Ecco perchè parlare di corporativismo quale "modus operandi" in campo lavorativo o scolastico è sbagliato.

E ciò non perchè quelle idee erano errate, ma perchè ad esse sono state aggiunte altre parti che hanno migliorato qualitativamente il concetto originale.

Il concetto di corporativismo è stato l'involontario trampolino di lancio verso la socializzazione.

Sta proprio nei principi del fascismo la possibilità di adattarsi ad ogni cambiamento sociale, ad ogni era umana. Guardiamo gli altri partiti o le altre ideologie. Il comunismo è rimasto a Marx, non si è modificato di una virgola. Pare che il tempo si sia fermato nell'istante in cui l'ebreo tedesco scrisse il manifesto politico del comunismo. A causa di questa stasi il comunismo è morto in tutti quei paesi che avevano adottato le bizzarre idee dell'uomo che tanto scrisse per i lavorati pur non avendo mai lavorato in vita sua.

L'ideale democratico ha subito la stessa sorte. Scoperto dopo la nascita del comunismo, anche se alcune nazioni dicevano di applicare i principi democratici nelle loro Costituzioni,, oggi sta rischiando la stessa fine dei principi marxisti. E questo perchè, oltre ad essere anch'esso statico, è un concetto politico falso, utopistico e concepito per nascondere terribili tirannie.

Del socialismo non parliamone nemmeno. Sono rimasti a Nenni con piccolo spunti innovativi portati da Craxi. Ma dopo lo statista, ucciso dagli ideali democratici, tutto è rimasto fermo, bloccato nel tempo, come una statua di sale.

Il fascismo, invece, non è mai morto. E' stato sconfitto militarmente ma non ideologicamente. Esso,anzi, è vivo e vegeto più di ogni altro ideale esistente. E questo perchè ha la capacità di rinnovarsi, di plasmarsi sulle problematiche sociali e politiche del momento. Il nostro ideale non si è fermato ad Adis Abeba, o in Somalia. Tanto meno è morto in Piazzale Loreto. Il fascismo ha un dono unico che altri ideali non hanno. E' camaleontico!

Così è il fascismo per come lo concepisco io.

Affermare, quindi che: "il Fascismo è un "unicum" non c'è una distinzione tra il Fascismo degli anni venti e tranta e il Fascismo repubblicano!" è quanto di più sbagliato si possa dire.

In questo modo si mettono delle catene temporali ed involutive che potrebbero far morire d'inedia l'ideale mussoliniano allo stesso modo in cui sono morte le altre dottrine politiche.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ari



Età: 51
Registrato: 11/06/06 12:03
Messaggi: 720
Località: Vercelli - Gorizia

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 1:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

beh, il nostro ritorno alla luce sara' molto piu' lungo se non si appainano certi contrasti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 3:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Al solito siamo davanti a starnazzamenti pieni di maleducazione che non rispondono a nulla e che sono finalizzati esclusivamente ad insultarci ed alla auto-giustificazione dei "camerati" che scrivono.

Concordo con picchio. Non siamo affatto "camerati" e ce ne guardiamo bene se la dimostrazione del "cameratismo" è quella che viene dall'operato delle formazioni a cui fanno capo. Il diritto di critica e di espressione si esercita anche senza il "consenso" dei personaggi pubblici, i quali non sono certo dei comandanti in capo che decidono quando, chi e cosa devono SENTIRSI dire. Le opinioni sono spontanee e al limite se non se ne vuole discutere:liberissimi! Ma questo sciacallaggio e sproloquio gratutito non hanno il minimo senso. Uno può benissimo dire. mi sei antipatico, non ti rispondo. BENE! Ne prendaimo atto. Tanto di cappello. Oppure: NON HO GLI STRUMENTI PER RISPONDERTI! O ancora: NON VOGLIO RISPONDERTI! BENISSIMO!
Ma inauguarare una pioggia di contumelie, tra l'altro prendendo solo lo spunto delle domande A CUI NON SI RISPONDE O LO SI FA CON ACCUSE RETORICHE DI BASSA LEGA, questo sì sa di strumentale!
Dico: se ci sbagliamo che problema dovrebbe esserci? Saremmo solo una voce in più in mezzo al marasma di 200000000 partiti che popolano l'area... Ognuna infatti ha il suo PARTITO di riferimento! NOI NO! Tutti questi insulti a cosa li dobbiamo?
Perchè siamo "traditori"? Si. E' facile coprirsi dietro queste accuse retoriche che mettono a dormire tutto subito! Certo. Tra l'altro traditori di chi e che cosa? Anche questo non è dato di saperlo!
QUello che ci siamo proposti di fare, come diceva Marcus, è semplicemente la base di ogni possibilità di avere una identità politica: la cultura politica.
Chi non ha alla base, secondo noi, una cultura politica forte è destinato a soccombere anche davanti alle menzogne ben organizzate.
Semplicemente cerchiamo, prendendo una iniziativa che nessuno aveva preso, anche noi A NOSTRE SPESE E A SPESE DI QUESTI INSULTI GRATUITI E DI QUESTE MINACCE, di dare uno STUDIO DOCUMENTATO su cosa fosse realmente il FASCISMO. Per permettere a coloro che si avvicinano a questa magnifica idea di VALUTARE SERENAMENTE E LIBERAMENTE COSA SIA O NON SIA IL FASCISMO OGGI! PUNTO E BASTA!

Cerchiamo anche il dialogo, inevitabilmente, con coloro che si auto-proclamano politici fascisti. Ma questo dialogo non c'è! Non ne esiste la volontà. E il motivo razionale, considerando una eventuale buona fede, NON ESISTE!
Normalmente la logica vorrebbe che ad una domanda educata si desse o una risposta o il rispettoso rifiuto di rispondere. Come ripeto. Così non è.

Torno a sottoineare che il modo stesso di comportarsi del "Sig." Martorana, suo malgrado, dimostra in modo lampante che i metodi suoi e dei suoi sono esattamente IDENTICI a quelli della destra radicale italiana.
Di filo-nazismo ne erano pieni i siti di Fascismo e Libertà. Tuttora il movimento aderisce alla lega NazionalSocialista Mondiale. Che lui neghi l'evidenza non mi stupisce perchè l'hanno sempre fatto.
Poi il "camerata" picchio dimostra ciò che dimostrò già a suo tempo. Un colpo al cerchi dell'Idea e uno alla botte del "bisogno pratico". Siamo anche "Interessanti" ma in realtà calunniamo!!!!! MA CHI? COME? DOVE?
Diciamo liberamente, se ci è concesso (forse dovremmo chiedere il loro permesso), che attuaolmente non esistono partiti fascisti in giro!!! DOVE STA LA CALUNNIA? CI SONO GLI ESTREMI PER UNA DENUNCIA?
Diciamo anche che disgraziatamente chi dice di essere fascista non lo è. ANCHE QUI DOVE STA LA CALUNNIA? Se la lingua italiana mi aiuta IL SIGNIFICATO DI CALUNNIA è un altro.
Si potrebbe dire da parte di lorsignori che quello che diciamo non è vero. Noii quello che diciamo lo dimostriamo. Se volete, dimostrate il contrario.
Però vi fa comodo pensare che è tempo sprecato. Ovviamente così si mette tutto a dormire.
Vi dico anche che avete ragione. Sarebbe tempo sprecato venirci a sventolare sotto il naso il "sangue dei caduti per la causa" o il "tradimento badogliano" o l' "inattivismo" o tutte le solite frasi ad effetto usate con il solito scopo: denigrare e non rispondere! Quindi se è tempo sprecato non sprecatelo!
Perchè leggere questi interventi nostri sui vostri forum e concedere di inserirli? Sembra un po' schizofrenico il ragionamento. Dimenticateci. Avete ragione. NOn abbiamo nulla da spartire e ne siamo tutti felici! (non immaginate quanto lo siamo noi)!

Riguardo l'dentità del fascsimo, caro Avanguardista, il Martorana non può che confermare quello che TUTTA L'AREA DI DESTRA AFFERMA! TUTTA! NESSUNO ESCLUSO! Il fascismo sarebbe un'idea istrionica, camaleontica. Sotto le spoglie dell' "adattamento" si fa passare per fascista DI TUTTO DI PIU'!!!!!
Questo sempre a causa di un mancato orientamento ideale UNIVOCO che poi ha pordotto la realtà che tutti possono vedere: un miliardo di frammenti, ognuno più fascista dell'altro e ognuno più "grande e vero" dell'altro!

In raltà, come abbiamo avuto modo di dimostrare, il fascismo è un progetto lineare e UNICO, adattabile nei mezzi per pttenerlo ma non nel Principio che lo anima: ovvero lo Stato Etico Corporativo Fascista.
Il Corporativismo non si esaurisce solo nella istituzione dello "stato sociale" ma è molto di più e molto meglio! SI propone di formare un Popolo attorno ad un Principio Unitario fondante e trasversalmente condiviso da tutti. Senza differenze di razza, credo o calsse.
Si propone di Educare un Popolo, dargli una Coscienza Civile, un senso di appartenenza e la convinzione di essere chiamati a fare qualcosa di grande per tutto il mondo. Lo Stato Corporativo non è uno stato sociale e basta. E' uno stato Autorevole e Riconosciuto come punto di riferimento per la vita del Popolo in ogni ambito. E' mediatore e ARMONIZZATORE del Popolo in quanto lo rappresenta nel suo divenire storico. Per questo le forme con cui si esprime questo Stato possono mutare. Ma non può ASSOLUTAMENTE mutare il Principio che lo anima e le cose che vuole cambiare. Ad esempio, essendo l'idea fascista profondamente ANTI- MATERIALISTA riconosce che non c'è SOLO il marxismo da avversare. C'è anche la democrazia liberal-liberista! La PLUTOCRAZIA in tutte le sue forme.
QUindi l'altro nodo da sciogliere era questo: perchè i partiti presunti fascisti, oltre a non esserlo stanno nel sistema non da antagonisti ma da PARTECIPANTI?
Un tempo il MSI si appellava alla "strategia". E magari aveva i numeri per usare questo paravento. Ma questa "strategia" ha debellato il fascismo per sempre sostituendolo con Evola, il Celticismo redivivo, il filo-nazismo ("perchè è più fico"...).
Oggi si continua con questa presunta strategia, che poi è il solito paravento. Ma, ripeto, non mi interessa. Ognuno è liberissimo di fare quello che reputa più opportuno. Solo dovrebbe essere così onesto di darsi un nome autentico e non uno che nega ciò che poi nei fatti si esegue..!

Il fatto rimane: finchè non si chiarirà una volta per tutte cosa diamine sia questo Fascismo, tutti saranno legittimati a rivendicarne la paternità! E tutti potranno moltiplicare i "veri" movimenti fascisti fino alla fine dei tempi!

Caratteristico anche che i Fascisti storici, come Giorgio Pini ad esempio, abbiano fatto una fine simile alla nostra nel nascente MSI. BUTTATI FUORI A CALCI.
Perchè sostenevano IL fascismo. Quello di Musoslini. Non quello che faceva comodo a De Gasperi o a Togliatti! Per questo: FUORI! TRADITORI!
Ehi! Stiamo parlando di un Ministro della RSI che non ha mollato fino all'utlimo! Rimettendoci tutto! E l'incredibile è che non è stato attaccato dai nemici... ma dai "fascisti"!!!!!!! Il che la dice lunghissima.

Insomma. Il problema esiste e andrebbe risolto. Ognuno con le proprie convinzioni e ognuno, onestamente dalla parte che si è scelto. Senza voler per forza USURPARE fatti, persone e idee che alla prova della realtà risultano essere l'opposto di quanto si vaneggia.

Sulla violenza, il razzismo, i metodi brutali, non basta condannarli usando tra l'altro la ...brutalità (BELLA CONTRADDIZIONE SiG. MARTORANA!). C'è bisogno che alle manifestazioni, ai raduni, a ritrovi, nei gruppi, nelle città, i "militanti perfetti" non siano dei PICCHIATORI TATUATI, RAZZISTI, pieni di Croci Celtiche quando non Uncinate, inneggianti alla distruzione di Israele e alla negazione del Genocidio!
I problemi impellenti del nostro paese sono altri!
La nostra sudditanza agli stranieri è determinata prorpio dal fatto che non siamo neanche capaci di crearci cause nazionali. Ma facciamo la politica interna dividendoci su cause di ALTRI!
E questo al solito permette di USARCI dall'esterno! Franza o Spagna.

Infine il problema della preparazione politica, della capacità di mettere tre pensieri in fila dandogli un senso, della preparazione storica e culturale da far valere nelle sedi deputate, della presentabilità, dell'aspetto rassicurante. Tutte questioni irrisolte e comunque irrisolvibili, perchè si associa alla brutalità fisica e morale il "marchio" del "vero fascista". Perchè il fascista è "un duro", "un eroe (BELL'EROISMO!)", un "capo", ecc..


Insomma alla fin fine nessuna risposta. Ma bastava dirlo. Senza insultare.
Ma sappiamo bene che i "veri fascisti" la devono pensare PER FORZA come lorsignori. E per parlare e chiedere devono prima farsi schiavi, portare a casa qualche cranio fracassato, o assaltare i "rossi"...
Così è la vita

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Mer Ago 15, 2007 6:23 pm, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 3:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

A proposito Avanguardista.
Per me basta quello che ho letto. La solita conferma di ciò che sappiamo. La mia risposta sarà l'ultima.

E' una paraculata che lancino saette dietro di noi e non vengano a dialogare serenamente... ma si riservino di rispondere in modo autoreferenziale nelle loro "maestose stanze"...

Visto che non ci tengo neanche a discutere con questi grandi maleducati e cafoni, dato che dimostrano di non avere altro modo per esprimersi se non come le bestie, allora rimangano nella loro beatitudine a dirsi quanto sono bravi e "fascisti" e quanto siano "cattivi" coloro che pongon domande.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 3:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ari ha scritto:
beh, il nostro ritorno alla luce sara' molto piu' lungo se non si appainano certi contrasti


Ari questi non sono semplici contrasti. Sono diversità di ideali!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Ari



Età: 51
Registrato: 11/06/06 12:03
Messaggi: 720
Località: Vercelli - Gorizia

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 4:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Quello che mi chiedo io , pero' e' semplicemente : perche' tanto peso e tanta rilevanza popolare a chi professa tesi naziste usando metodi e simbologie naziste ?
A questi che vengono etichettati "fascisti" o "neofascisti" , viene dato ampio risalto e tanta voce .
Naturalmente per poi prenderli ad esempio negativo e da ghettizzare ed evitare accuratamente.
Quale interesse hanno ad essere sedicenti fascisti ?
Perche' ?
Malafede ?
Buona fede ma poca conoscenza ?
Io che sono al di fuori del giro della politica politicante e verginello di fronte al sottobosco che campa di sotterfugi , sottigliezze ed inganni , proprio non arrivo a capire questa situazione.
Il fascismo , congelato all'aprile del 1945 , per i miei occhi , e' quello e basta
chi parla di evoluzione , di , addirittura SUPERAMENTO... , secondo me sta semplicemente parlando di altro , chiamiamolo pure Filippo ma fascismo non e'.
Oltretutto , guardandomi in giro come Alice in questa foresta di simboli , di feudi e potentati , non trovo un riferimento che rispecchi la mia idea di quello che sarebbe la mia oasi politica.
Cosi' rimango nel mio ambiente criogenico, fermo al 1945 e guardo attonito a quello che intravedo attraverso la lastra di ghiaccio.
Finche' non ci sara' una cultura fascista che diffonda e faccia capire la differenza tra l'idea originale e l'invasione di ultracorpi che ci sta intorno, ci saranno poche speranze di sciogliere il ghiaccio , alla facica del buco nell'ozono.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 4:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ti capisco Ari.

Ma il motivo per cui persistono queste confusioni è proprio quello che spesso richiamiamo. FANNO COMODO! Fà comodo che un potenziale enorme come il fascismo sia immerso nella confusione, nel sopruso e preda dell'immagine negativa e violenta che primeggia oggi....

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Ari



Età: 51
Registrato: 11/06/06 12:03
Messaggi: 720
Località: Vercelli - Gorizia

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 5:22 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Fa comodo ?
Fa comodo ai grandi potentati politici ed economici ?
E' scomodo e non proponibile un minimo di rigore morale e giustizia sociale ?
Come fa comodo avere la monnezza per le strade ?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 7:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Si fa comodo carissimo Ari. E lo sai meglio di me. Non riusciamo ad accettare la realtà. Ma purtroppo è questa. Dura e cruda. Della giustizia non gliene può fregare di meno a nessuno che abbia un briciolo di potere... Ecco perchè si chiama PLUTO-crazia! Solo fine al danaro, al potere, alla visibilità. BASTA. Il fascismo è la PESTE per chi (tutti) vive da sanguisuga... Quindi ben venga il suo affossamento..

Volevo aggiungere una piccola notazione (e neanche tanto) alla mia risposta ai "camerati" picchio e MArtorana. Ecco il Martorana che "risponde" alla mia constatazione di filo-nazismo: "Non siamo filo nazisti in quanto questo ideale non ci è proprio, nè ricalchiamo minimamente quell'ideologia, non per timori o sdegno ma semplicemente perchè non ha nulla in più di quanto il fascismo già possiede. "

AH ECCO! COSA AVREBBE IL FASCISMO DA NON CHIEDERE AL NAZISMO PERCHE' GIA' LO HA? Che non sdegniate il nazismo lo si è visto con tutte le affermazioni di solidarietà con i CAMERATI GERMANICI e con le boiate sulla negazione dell'olocausto.
INVECE IL NAZISMO E' UNA ABERRAZIONE! UN CRIMINE! UN'IDEA DA DELINQUENTI SCELLERATI! Così insegna Mussolini e il buon senso....
Ma si sa, Mussolini è Martorana! Quindi... "duce" a noi!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Mer Ago 15, 2007 7:50 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 7:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

VI PREGO DI LEGGERE IL CONTENUTO DI QUESTO LINK:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


I FATTI PARLANO! LEGGETE SOPRATTUTTO L'ULTIMA PAGINA E LA "RISPOSTA" DEL COORDINATORE DI ROMA!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Mer Ago 15, 2007 7:50 pm, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2007 7:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ricordate l'intervento in cui il Sig. Martorana mi INSULTA PESANTEMENTE dicendo che NON E' VERO CHE IL NON E' UNA FOTOCOPIA DEL MFL???

EBBENE! LEGGETE QUESTA DICHIARAZIONE FIRMATA DAL "SIGNORE" IN QUESTIONE, DATATA 29 GIUGNO 2006:


"....
Il Nuovo Ordine Nazionale, oltre ad avere una conformazione diversa dal MFL, non porta il fardello che ha portato, e porta ancora con se, quel movimento.
Saluti
Giuseppe Martorana "



PER LEGGERE TUTTO, ECCO IL LINK:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


CHI E' CHE DICE CAVOLATE?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Ago 16, 2007 10:45 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Avanguardista spero che tu (e tutti coloro che hanno avuto il piacere di leggere la discussione) abbia ora una visione più chiara di come stanno le cose. Che questi signori rimangano dunque a casa loro chiusi nella propria torre d’avorio, timorosi come sono di esporsi alle nostre giuste critiche, noi turandoci il naso li abbiamo invitati a casa nostra per discutere, pur sapendo che anche grazie a quelli come loro in passato tale facoltà di replicare a noi era stata negata. Invece, come hai potuto constatare, questi individui prima attaccano con l'insulto ingiustificato e senza produrre validi argomenti e poi rifuggono il confronto dialettico, temendo di discutere al di fuori delle loro dimore sicure, ostentando chissà quale pretesa superiorità ma temendo di fatto solamente una discussione libera dove nessun compiacente gestore di forum possa venire loro in soccorso levandoci la parola. La palese realtà dei fatti rimane però ugualmente una ed una sola, non hanno argomenti, né loro né tutta l’Area pseudofascista di cui sono parte integrante. Ripeto che politicamente dopo oltre 60 anni gli uomini del neofascismo hanno prodotto zero e mai potranno fare altro pur mettendosi tutti insieme poiché sono volutamente degli sconfitti già in partenza, una somma di zeri che diversamente dal fascismo mussoliniano che vorrebbero pretestuosamente rielaborare, non ha mai contato nulla realtà politica italiana e mondiale. Una cortesia dunque, non postare più le farneticazioni di questa gente nel forum, se hanno qualcosa da dirci vengano direttamente loro a scrivere qui senza farsi scudo della tua generosa voglia di confronto. Noi abbiamo discusso nei forum dell’Area non temendo mai il dialogo con chicchessia poiché siamo certi della bontà dei nostri argomenti.
Dice bene Roma Invicta che la storiella del fascismo come idea multiforme e camaleontica é comune a tutta la frastagliata galassia radical-destrorsa.
Ma, come hai potuto ben constatare dalla lettura de "L'identità Fascista", i documenti smentiscono clamorosamente tale interpretazione di comodo, che rimane una delle baggianate più clamorose sulle quali ha prosperato per più di 60 anni quell'insulso equivoco politico al servizio della repubblica nata dalla resistenza che si chiama neofascismo. Come hai potuto leggere nei documenti proposti nel nostro saggio, il fascismo mussoliniano mai ha mutato il fine ultimo della sua azione politica, ma nel tempo semplicemente ha voluto realizzarne pragmaticamente in modo graduale e progressivo i propri postulati teorici e pratici, ben sapendo che per arrivare a concretizzare lo Stato Etico corporativo bisognasse prima trasformare culturalmente gli italiani. Il tempo gli è mancato.
Purtroppo per tutta questa gente i documenti scritti rimangono. Anziché proporre strampalate rielaborazioni in merito a chissà quale revisione del fascismo come vorrebbero dare ad intendere questi tizi, teorie utili solamente a danneggiarne l'immagine ed a permettere ai soliti noti della cosiddetta Area di raccattare le briciole di potere elargite dalla repubblica antifascista per gli encomiabili servizi resi, noi vogliamo senza secondi fini o interessi di parte che ognuno possa liberamente attingere direttamente e senza filtri al pensiero politico di Mussolini ed a quella attualissima teoria elaborata nella dottrina del fascismo, il cui obbiettivo finale nel tempo non muta mai come si evince chiaramente sia nella versione del 1932 che in quella del 1941 e come mostra chiaramente l’azione politico-legislativa svolta dal regime che abbiamo analizzato. A dimostrazione del fatto che noi, come già a suo tempo il meglio della gioventù fascista, riteniamo genuini emuli di Mussolini non coloro che, seguendo il perfetto copione elaborato dall’antifascismo, con sguardo truce si riempiono la bocca di frasi fatte senza senso, canzonette nostalgiche, mostrandosi in pubblico con l’immancabile camicia nera e chili e chili di paccottiglia luccicante ostentando gli immancabili saluti romani, ma solamente coloro che attingono ai suoi scritti, che soli permettono di comprenderne la rigorosa e persistente coerenza di intenti presente nell’arco di oltre un ventennio di governo tendente a creare un nuovo sistema di vita insieme italiano ed universale. Come scriveva il direttore della Scuola di mistica fascista Niccolò Giani " Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini"

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Ago 16, 2007 11:56 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Marcus ha scritto:
Caro Avanguardista spero che tu (e tutti coloro che hanno avuto il piacere di leggere la discussione) abbia ora una visione più chiara di come stanno le cose.


Si Marcus, adesso ho una visione molto ma molto chiara.
Chiaro agli occhi di tutti chi ha proposto il confronto e chi l'ha rifiutato, chiaro chi ha usato un linguaggio aulico e chi un linguaggio volgare!
Ho capito che il filosofo Bacone diceva giusto quando ha detto che "IL SAPERE EQUIVALE AL POTERE", chi ha la conoscenza delle cose ha davvero un grande potere!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Dom Ago 19, 2007 7:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Questa discussione é davvero molto importante poiché dimostra palesemente la pochezza degli avversari pseudofascisti dell'area radical-destrorsa ai quali ci contrapponiamo da fascisti coscienti di cosa tale termine significhi realmente . Suggerisco pertanto di inserirla successivamente tra quelle rilevanti.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Edicola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006