Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
Primavera araba o TURCA?Fratelli musulmani e simili
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Ott 01, 2012 4:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Interessante...
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Sab Ott 06, 2012 11:48 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...ed ecco come continua a svilupparsi la "primavera araba...in salsa turca"...ricevo e vi inoltro!

La Turchia tenta di provocare una guerra contro la Siria

di Tony Cartalucci - 04/10/2012

Fonte: aurorasito


La Turchia spara sulla Siria dopo che degli sconosciuti hanno attaccato una città di confine turca

Dopo aver ospitato terroristi stranieri e sostenuto le loro operazioni lungo tutto il confine siriano-turco per oltre un anno, la Turchia, membro della NATO, ha sostenuto di aver risposto militarmente contro “obiettivi” in Siria, per un presunto attacco al territorio turco che essa attribuisce al governo siriano. Nonostante le organizzazioni terroristiche pesantemente armate che operano in gran numero su entrambi i lati del confine turco, con l’esplicita approvazione e il supporto logistico della Turchia, il governo di Ankara sembra aver escluso la possibilità che queste forze terroristiche, non l’esercito siriano, siano responsabili dell’attacco con dei colpi di mortaio, che i militanti armati sono noti usare ampiamente.
I mortai di ogni calibro sono i favoriti dai terroristi, che operano in Siria per attuare, per conto della NATO, un cambiamento violento del regime. I mortai che hanno sparato in territorio turco probabilmente potrebbero provenire dalla Turchia, che finanzia, arma e accoglie i terroristi per conto delle a lungo pianificate macchinazioni della NATO. A differenza del governo siriano, i terroristi, la Turchia, e di conseguenza la NATO, hanno una motivazione reale per lanciare l’attacco iniziale che giustificherebbe la Turchia nel reagire e prevedibilmente nel chiedere alla NATO di intervenire.

Il New York Times, nel suo articolo intitolato “L’artiglieria della Turchia spara su obiettivi siriani in rappresaglia per la morte di civili”, ammette che: “Non si sa se i proiettili di mortaio siano stati sparati dalle forze governative siriane o dai ribelli che combattono per rovesciare il governo del presidente Bashar al-Assad. La risposta turca sembrava dare per scontato che il governo siriano ne sia responsabile”. L’immediato atto ingiustificato di aggressione militare della Turchia, insieme all’istintiva condanna degli Stati Uniti, ha tutte le caratteristiche di un evento orchestrato, o per lo meno, di un tentativo di cogliere opportunisticamente un caso isolato per far avanzare in modo infido l’agenda geopolitica collettiva dell’Occidente. La Siria non ha evidentemente alcun interesse a minacciare la sicurezza della Turchia, né alcun motivo di attaccare il territorio turco, cosa che fonirebbe sicuramente la scusa che si cerca per poter intervenire direttamente a fianco dei fallimentari terroristi fantocci della NATO.

La Turchia desidera ardentemente un pretesto per avviare la seconda guerra con la Siria

E’ stato precedentemente riportato che la Turchia è stata designata dalla NATO e, più specificamente, da Wall Street e Londra, a guidare gli sforzi per ritagliare “zone franche” nel nord della Siria, e di farlo tramite una falsa forza “umanitaria” o un falso pretesto per la “sicurezza”. Ciò è stato confermato dal Brookings Institution, un think-tank sulla politica estera degli Stati Uniti, finanziato da Fortune-500, che ha stilato i progetti per il cambiamento di regime in Libia così come in Siria e Iran. Nella sua relazione “Valutazione delle opzioni di un cambio di regime” si afferma: “Un’alternativa agli sforzi diplomatici su come concentrarsi per porre fine alle violenze e avere accesso umanitario, come si sta facendo sotto la guida di Annan. Ciò potrebbe portare alla creazione di zone franche e corridoi umanitari che dovrebbero essere sostenuti da un limitato potere militare. Ciò, naturalmente, non raggiunge gli obiettivi degli Stati Uniti per la Siria, in cui Assad potrebbe conservare il potere. Da questo punto di partenza, però, è possibile che una vasta coalizione con un mandato internazionale possa aggiungere ulteriori azioni coercitive ai suoi sforzi“. Pagina 4, ‘Valutazione delle opzioni per il cambiamento di regime’, Brookings Institution.

Il Brookings continua descrivendo come la Turchia potrebbe allineare grandi quantità di armi e truppe lungo il confine, in coordinamento con gli sforzi israeliani nel sud della Siria, che potrebbe contribuire a un violento cambiamento del regime vigente in Siria: “Inoltre, i servizi di intelligence d’Israele hanno una forte conoscenza della Siria, così come delle attività nel regime siriano, che potrebbero essere utilizzate per sovvertire la base di potere del regime e avviare la rimozione di Assad. Israele potrebbe inviare truppe su o vicino le alture del Golan e, in tal modo, potrebbe distogliere le forze del regime dal reprimere l’opposizione. Questa posizione può evocare la paura nel regime di Assad di una guerra su vari fronti, in particolare se la Turchia è disposta a fare lo stesso sul suo confine, e se l’opposizione siriana è alimentata continuamente con armi e addestramento. Una tale mobilitazione potrebbe, forse, convincere la leadership militare della Siria a cacciare Assad al fine di preservare se stessa. I sostenitori argomentano che questa pressione supplementare potrebbe far pendere la bilancia contro Assad in Siria, se altre forze vi si allineano correttamente”. Pagina 6, ‘Valutazione delle opzioni per il cambiamento di regime’, Brookings Institution.
I leader turchi hanno chiaramente passato molto tempo a fabbricare scuse varie per soddisfare le richieste di Washington, fabbricando o approfittando delle violenze che la stessa Turchia promuove lungo il confine con la Siria. La relazione menzionerebbe anche il ruolo della Turchia nel contribuire a minare, sovvertire e staccare l’antica città settentrionale di Aleppo: “Poiché la creazione di un’opposizione nazionale unificata è un progetto a lungo termine che non avrà probabilmente mai pieno successo, il gruppo di contatto, pur non abbandonando questo sforzo, può chiedere obiettivi più realistici. Ad esempio, potrebbe concentrare il massimo sforzo per l’attesa frattura tra Assad e, diciamo, l’elite di Aleppo, la capitale commerciale e città in cui la Turchia ha il maggior effetto leva. Se Aleppo dovesse cadere in mao all’opposizione, l’effetto demoralizzante sul regime sarebbe notevole. Se questa opzione fallisce, gli Stati Uniti potrebbero semplicemente accettare una pessima situazione in Siria o intensificare una delle seguenti opzioni militari”. Pagina 6, ‘Valutazione delle opzioni per il cambiamento di regime’, Brookings Institution.
Le opzioni militari comprendono tutto ciò che serve a perpetuare le violenze, secondo la Brookings, “facendolo sanguinare, si mantene un avversario regionale debole, evitando i costi dell’intervento diretto“, dalla “no-fly zone” in stile ad libico a una vera invasione militare. E’ chiaro, leggendo la nota della Brookings, che la cospirazione ha avuto inizio fin dalla sua redazione; con varie opzioni militari in fase di preparazione e vari cospiratori che si posizionano per eseguirle. Per la Brookings Institution le “zone franche” e i “corridoi umanitari” sono destinati ad essere creati dal membro della NATO, la Turchia, che per mesi ha minacciato di invadere parzialmente la Siria, al fine di raggiungere questo obiettivo. E mentre la Turchia sostiene che tutto ciò si basa su “questioni umanitarie”, esaminando la situazione abissale dei diritti umani in Turchia, oltre alle proprie attuali campagne di genocidio contro il popolo curdo, sia all’interno che all’esterno delle sue frontiere, è chiaro che sta semplicemente adempiendo agli ordini dettati dai suoi padroni occidentali di Wall Street e della City di Londra.

Questo ultimo scambio a fuoco tra la Turchia e la Siria non è il primo. La Turchia ha fabbricato storie su pretesi ‘attacchi’ delle truppe siriane oltre il confine turco-siriano. The New York Times ha pubblicato queste accuse in grassetto, prima di ammettere, in fondo pagina, che “non è chiaro che tipo di armi hanno causato danni, domenica, a circa sei miglia all’interno del territorio turco“, e che “ci sono resoconti contrastanti circa l’incidente“. Come lo sono tutte le accuse fatte dalla NATO, dall’ONU e dai singoli Stati membri per giustificare l’ingerenza negli affari della Siria, questi resoconti comprendo le voci sparse dagli stessi ribelli. E’ chiaro che la Turchia, la NATO e le Nazioni Unite tentano continuamente di inventarsi un pretesto per la creazione di “zone franche” e “corridoi umanitari” destinati ad aggirare il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che ha visto i tentativi di via libero all’intervento militare bloccati dal veto multiplo posto da Russia e Cina. Che le Nazioni Unite non siano riuscite del tutto a condannare le provocazioni combinate e l’ingerenza negli affari della Siria, illustra il fallimento assoluto della sovranazionalità, per non parlare della governance globale.

Land Destroyer, 4 ottobre 2012
Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mer Nov 21, 2012 11:44 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...ed ora la Turchia si permette di fare persino la morale ad Israele, trasformando una tragedia in farsa propagandistica... come se nulla fosse, infatti, il governo di Ankara oggi leva la sua voce contro la rappresaglia israeliana a danno dei palestinesi, parla di pulizia etnica e di sostegno occidentale ad uno "Stato terrorista"... ma quando i cosiddetti dissidenti siriani massacrano il proprio popolo a suon di agguati ed attentati dinamitardi, con le armi ed il sostegno di Turchia e dell'intera Alleanza Atlantica, ISRAELE INCLUSO, Erdogan e fratelli mussulmani che fanno?
.... DORMONO!
Ecco evidenziato lo spessore morale ed i reali intenti di chi fa finta di interessarsi della sorte dei palestinesi dei quali in realtà non frega niente a nessuno. Anzi la loro situazione si presta bene ad essere sfruttata a fini propagandistici, ecco perché NESSUNO concretamente è intenzionato a porvi rimedio.


Gaza: Erdogan, Israele il responsabile pulizia etnica

ANKARA - Duro attacco a Israele del premier turco Recep Tayyip Erdogan che ha accusato oggi Israele di essere responsabile di una "pulizia etnica" nei confronti dei palestinesi.
"Israele sta attuando una pulizia etnica, trascurando la pace nella regione e violando il diritto internazionale", ha affermato Erdogan. "Sta occupando la terra palestinese passo dopo passo". Il premier turco si è rifiutato di definire i raid israeliani come operazioni di difesa e ha accusato i Paesi occidentali di sostenere "uno Stato terrorista". "Prima o poi Israele risponderà del sangue innocente che ha versato", ha assicurato Erdogan.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Nov 22, 2012 9:13 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sottoscrivo.

E c'è anche da far notare che cosa abbia provocato la "sacrosanta reazione di difesa di Israele"...

Mi chiedo: hamas non sa che se lancia razzi o colpi di mortaio in territorio israeliano (con o senza vittime. Che la sfiori o meno), riceverà una reazione pari alla forza distruttrice ebraica?

Perchè, dopo un periodo di "silenzio", hamas riprende il bombardamento su Israele (vedere
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. Israele che uccide un uomo di Hamas che tresca con i servizi segreti egiziani e che suscita la reazione di Hamas... )?

Sarà quel "gioco di interessi" di cui Marco ci ha parlato? Domanda retorica.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2012 1:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La "Turchizzazione" dell' Africa settentrionale continua.

Il "turco" Morsi, con un colpo di mano solo apparente (lo avrebbe mai fatto se non avesse avuto mano libera?) si è assegnato alla fine gli stessi poteri del suo predecessore.
La differenza, in questo caso, è però relativa alla matrice di questo "nuovo governo" egiziano, che nuovo non è affatto, ma che si è rifatto l'aspetto esteriore. La matrice è ormai chiaramente e dichiaratamente turca. Il "modello" del regime è inequivocabilmente Turco. Il metodo, in politica estera, è TURCO... e Turchia, per chi lo avesse distrattamente dimenticato, vuol dire N.A.T.O.!

Ciò che distingue il Partito dei Fratelli Musulmani è il "doppio profilo", che tra l'altro ricalca il metodo turco. Ovvero tenere due profili, uno in patria, uno al di fuori. Tendenti comunque all' "espansione" o al mantenimento delle posizioni di potere, senza fare granchè distinzioni rispetto ai "partners" con cui allearsi.
Morsi ha già messo in atto questo metodo, ottenendo la tregua tra Israele e Hamas. Non è un caso che il passo successivo sia stato quello di darsi pieni poteri. Esattamente come prima.

Attualmente, però, la cittadinanza egiziana si trova davanti ad un partito che, a differenza di prima, è emanazione diretta di una precisa confessione Islamica, come detto di ispirazione Turca:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Lun Nov 26, 2012 12:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

RomaInvictaAeterna ha scritto:
... e Turchia, per chi lo avesse distrattamente dimenticato, vuol dire N.A.T.O.!


...esattamente...i nodi, prima o poi, arrivano sempre al pettine!


Siria: Patriot, sopralluogo Turchia-Nato
Damasco ha definito una provocazione posizionamento batterie


26 novembre, 11:37

(ANSA) - ANKARA, 26 NOV - Una delegazione militare congiunta Turchia-Nato iniziera' domani una missione di valutazione in vista dell'installazione di batterie di missili Patriot lungo il confine con la Siria, ha reso noto oggi il comando delle forze armate di Ankara. La Siria ha definito una "provocazione" la richiesta turca alla Nato, criticata anche da Mosca e Teheran.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Sab Dic 01, 2012 5:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...ed ecco come continua la farsa del governo turco, che si fa bello agli occhi dell'istupidita opinione pubblica araba mostrandosi "paladino" della Palestina mussulmana per coprire un prossimo e più concreto intervento contro la Siria al fianco di Nato e Usa, magari sotto copertura dell'ormai "santificata" ONU grazie allo pseudo riconoscimento palestinese, per massacrare altre migliaia di mussulmani (ad oggi la guerra in Siria è costata ufficialmente, secondo quanto riferisce il Segretario Onu, oltre 40.000 morti) !

Turchia invoca uno stato indipendente palestinese

ISTANBUL - Il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu, ha auspicato la creazione di uno Stato palestinese indipendente come ptrimo passo verso la pace in Medio Oriente.
Parlando al Forum turco-arabo a Istanbul, Davutoglu ha definito "un passo significativo" lo status di Stato osservatore non membro ottenuto dai palestinesi all'Onu. "Questo e' il momento per arrivare a una pace permanente nella regione", ha insistito. "Ci auguriamo che la bandiera palestinese verra' issata all'Onu con lo status di Stato membro", ha affermato il capo della diplomazia turca. Davutoglu ha anche criticato l'offensiva di Israele su Gaza a novembre: "Questo e' il momento di mostrare forti reazioni alle politiche israeliane che minano il processo di pace".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




Siria: Usa verso riconoscimento ufficiale ribelli

WASHINGTON - L'amministrazione Obama si avvia rapidamente verso il riconoscimento ufficiale dell'opposizione in Siria come "rappresentante legittima del popolo" di quel Paese.
Lo confermano alcune fonti governative riportate dal New York Times e dal Wall Street Journal, spiegando che l'annuncio della segretaria di Stato americana, Hillary Clinton, dovrebbe arrivare il prossimo 12 dicembre in Marocco al tavolo degli Amici della Siria.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




Siria, Brahimi chiede invio di una grande forza internazionale

New York - ''La situazione in Siria e' drammatica". Sono le parole di Lakhdar Brahimi, inviato speciale di Onu e Lega araba per la Siria.
Sottolineando come ormai il conflitto in Siria abbia raggiunto ''sconvolgenti livelli di brutalita''', Brahimi ha chiesto l'invio di una forza internazionale di peacekeeping mettendo sull'avviso che la Siria sta per dissolversi. Durante il suo intervento, Brahimi ha sottolineato che "il confronto militare in Siria continua, e si e' diffuso in tutte le parti del Paese". "Il governo non ha vinto il conflitto, e l'opposizione non lo ha perso", ha detto ancora, spiegando che "non c'e' fiducia tra le parti". "Se il governo della Siria e gli oppositori non negozieranno una soluzione politica che metta fine al conflitto, sara' uno Stato fallito". Parlando all'Assemblea generale, l'ex ministro algerino ha aggiunto che una continuazione del conflitto potrebbe avere conseguenze disastrose nella regione. Poi ha fatto appello al Consiglio di sicurezza dell'Onu affinche' trovi un accordo su un piano di pace, pur sapendo che il percorso per raggiungere questa meta e' molto difficile. Un'eventuale risoluzione del Consiglio, ha spiegato il diplomatico, deve includere "una grande e robusta forza di peacekeeping" la quale garantisca che il cessate il fuoco venga osservato, perche' "governo e opposizione non si fidano uno dell'altra".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mer Dic 05, 2012 1:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...il cerchio si chiude! Ecco sbandierata la "nuova" strategia bellica Usa che, sebbene rispolveri per l'occasione il "timore" dell'utilizzo di armi chimiche come fu ai tempi dell'intervento contro l'Iraq di Saddam Hussein, adesso la guerra la fa per procura con l'ausilio dei paesi mussulmani suoi alleati!


Turchia, via libera a possibili operazioni militari in Siria per un altro anno

ANKARA-Il parlamento di Ankara riunito a porte chiuse ha approvato la mozione presentata dal premier Recep Tayyip Erdogan ed ha autorizzato per un anno possibili operazioni militari turche in Siria.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Siria/ Nato approva dispiegamento patriot in Turchia!

BRUXELLES - I ministri degli Esteri della Nato, riuniti a Bruxelles, hanno approvato ufficialmente il dispiegamento delle batterie di difesa antimissile "Patriot" in Turchia, come protezione e contro eventuali attacchi provenienti dalla Siria: lo hanno reso noto fonti diplomatiche dell'Alleanza.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mar Gen 29, 2013 7:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le parole di Assad confermano quanto sosteniamo da tempo sulla cosiddetta "primavera araba"...

Siria: Assad, se frontiera turca fosse chiusa, conflitto terminerebbe in 2 settimane

Martedì, 29 Gennaio 2013 16:09

DAMASCO - Il presidente siriano Bashar al Assad ha affermato citato dal quotidiano libanese al Akhbar, che l'esercito siriano ha messo a segno nelle ultime settimane importanti successi nella lotta contro le bande terroristiche, il cui "terreno di gioco si limita a qualche zona di frontiera con la Turchia, la Giordania, il Libano" e ad alcune aree limitate nella provincia di Damasco.
"Se per combattere il traffico di armi e l'ingresso di armati la frontiera con la Turchia venisse chiusa, la questione verrebbe risolta in due settimane".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2013 7:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il paese dove la "primavera turca" ha mostrato il suo volto in modo piú consistente,l' Egitto, è sull'orlo di una nuova crisi. Le protesta di piazza da parte dell'opposizione, contro l'attribuzione dei poteri da parte di Morsi,sono sfociate in un ultimatum da parte dell'esercito egiziano. Se Morsi non collabora con le opposizioni e risolve la crisi di governo il parlamento verrà sciolto e la costituzione verrà abolita. Morsi ha rifiutato l'ultimatum e ha dichiarato di non aver intenzione di mollare.
L'Egitto è dunque allo stesso punto. La storia si ripete e anche lí tutto è cambiato per rimanere come è. Il paese è palesemente vittima di "indirect rule" e Obama ha chiamato Morsi intimando la risoluzione. Una sola cosa è certa. L'Egitto non esiste:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Lug 04, 2013 1:06 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...laconico il commento di Assad sulla deposizione di Morsi da parte dei militari e l'arresto degli esponenti di spicco del gruppo dei "Fratelli mussulmani", infuriato Erdogan, che vedeva già all'orizzonte profilarsi il ritorno della supremazia sulla regione... festanti Arabia Saudita e Kuwait! Avete capito allora che razza di partita si è giocata nell'area con la cosiddetta "primavera araba"?

Egitto: Bashar Assad, 'strumentalizzare Islam ha fatto male a Morsi'

DAMASCO (IRIB) – "L'uso politico della religione e' alla radice delle proteste in Egitto". Questo il commento del presidente siriano Bashar Assad rilasciato mercoledì al quotidiano siriano as-Sura che ha aggiunto: "Il governo egiziano non e' riuscito ad ingannare a lungo un popolo che e' ereditiero di una lunga tradizione di civiltà". Solo poche ore dopo la pubblicazione di questa intervista sul web e' arrivato l'annuncio della deposizione di Morsi ad opera del comandante dell'esercito egiziano al-Sisi.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Congratulazioni a Mansour da paesi arabi
Solo Turchia sostiene Morsi, 'inaccettabile destituzione'


04 luglio, 15:22

(ANSA) - DUBAI, 4 LUG - Gli Emirati arabi uniti e il Kuwait hanno rivolto le loro congratulazioni al giudice Adly Mansour, designato dai militari a succedere al deposto presidente Mohamed Morsi come capo dello stato ad interim. Messaggi di congratulazioni sono arrivati anche dal re saudita Abdullah, dal presidente palestinese Abu Mazen e dall'emiro del Qatar. Solo la Turchia (guidata da un governo islamico) ha definito ''inaccettabile'' la destituzione di Morsi.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Lug 04, 2013 7:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...giá. Che razza di partita. Una partita che vede un unico vincitore : e non è il popolo egiziano. Nè gli Arabi in genere. È la Nato. Che questa volta si è fatta furba sulla pelle dei migliaia di morti che ancora non accennano a diminuire. I due binari, o musulmano di matrice turca ( cosí il fondamentalismo islamico antiamericano è disinnescato) o conservatore con le vecchie leve della Nato (come nel presente caso egiziano), portano al medesimo risultato. Ovviamente azzerando anche la parvenza di sovranità. Ormai le direttive e l' influenza sugli stati è sfacciata. Obama sta facendo pressione sull'esercito asservito forte dei suoi aiuti economici. Vuole la regione pacificata :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

A proposito. Qualcuno ha piû sentito della protesta di piazza in Turchia?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Dom Lug 07, 2013 1:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sono sempre le guerre civili, ormai, lo strumento principe per assoggettare popoli e territori. Così anche in Egitto, la guerra civile è di fatto scoppiata :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. Ipocrisia a tutto tondo quando, laconicamente, le "cancellerie occidentali" si dicono "confuse". Evidentemente questa "confusione" non è stata sufficiente a impedire all'Inghilterra di riconoscere IMMEDIATAMENTE lo Stato Egiziano e agli USA di mantenere i rifornimenti e finanziamenti all'Esercito egiziano (pur dichiarando di non parteggiare per nessuno e negando che in Egitto ci sia stato un colpo di Stato!!). Proprio quell' Esercito che ha detenuto la regia sia della precedente, che di questa "rivolta" :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. Rivolta che a tutti gli effetti e nei fatti, piace moltissimo ad Israele e agli USA, che in questo modo possono tener al sicuro le loro mire in quell'area, visto che in un modo o nell'altro le spinte antiatlantiche sono tenute a bada. La Siria può gioire solo "moralmente", perchè il giudizio inappellabile delle "democrazie" su Assad non è cambiato. E a ben vedere non ha ragione di cambiare. Dunque nessun cambiamento è in vista e nulla più che la propaganda potrà dare ad Assad questo colpo di Stato egiziano.
Si potrebbe delineare, ora, un soffocamento degli scontri da parte dell'Esercito Egiziano, che dichiara formalmente (e ipocritamente) di volere l'unità nazionale... O comunque l'uso della guerra civile che inevitabilmente porterà gli affamati "occidentali" alla spartizione del bottino, pur fingendo di non parteggiare per nessuno...Come in Siria.

Bottino che già stanno iniziando a spartire là, dove tutto nel mondo viene deciso:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


La cosa più triste è anche il motivo stesso che permette questi atti criminali: i cittadini non prendono coscienza di essere degli strumenti nelle mani dei loro carnefici! L'Egitto è diviso sul NIENTE, alla fin fine, e per questo tutto può avvenire. L'uccisione di un Sacerdote Cristiano e l'inserimento di attentati stanno creando quel clima da guerra civile-religiosa che tanti lutti sta portando nel mondo.

E davanti a questi fatti, davvero svetta la Civiltà Fascista...Se solo fosse applicata...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar Lug 09, 2013 3:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La sitauzione in Egitto si sta "evolvendo" nel senso di una "imposizione cruenta" di avvicendamento ai vertici. L'esercito, come avevamo previsto, sta alternando la linea dura (con inevitabili morti) al "formalismo istituzionale" :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. Il progetto attuale prevede un tempo di sei mesi in cui preparare nuove elezioni e modifiche alla costituzione.

Ovviamente il partito dei Fratelli Musulmani rigetta ogni soluzione che non preveda Morsi. Il che prelude esclusivamente a ulteriori prove di forza da parte delle fazioni. L'Egitto è totalmente diviso, e forse era proprio questo l'obiettivo primario. Raggiunto. La guerra civile non potrà che inasprirsi, e le contromisure dell'Esercito idem. Con colpi che saranno sempre più trasversali per ogni parte in conflitto.

Ovviamente per il cosiddetto "occidente" questo stato di cose non prelude a nulla e non equivale a nulla: semplicemente vengono chieste impossibili e assurde "inchieste indipendenti" per eventualmente accertare la responsabilità dei morti di questi giorni!!!

Questo significa solo una cosa: continuare su questa linea. A tutto scapito dell'Egitto. Ma questo, ovviamente, non è importante...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2589
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mer Lug 10, 2013 1:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...la "mamma"... sempre la "mamma"!! Ma quando arriverà finalmente l'ora di crescere e di lasciare per sempre la "sottana della mamma"?

Egitto: “la mamma ha detto che entro un ora il gioco finirà”

Mercoledì, 10 Luglio 2013 05:33

IL CAIRO-In base a quanto riferisce il sito della tv pubblica iraniana IRINN.IR, il portavoce dei Fratelli Musulmani in Egitto, Murad Ali, ha affermato che l’ambasciata statunitense al Cairo, dieci giorni prima del colpo di stato, era al corrente della situazione e di come sarebbero andate le cose.
Ali ha aggiunto che gli americani, usando l’esercito come intermediario, avevano informato Morsi della situazione, e addirittura il presidente per mantenere lo status quo era disposto a fare delle concessioni. Ma il tutto non aveva soddisfatto la dirigenza militare cairota. Egli ha detto: “Non avremmo mai pensato che l’esercito ci potesse tradire in questo modo.” L’esercito quindi, secondo il resoconto del portavoce della Fratellanza, avrebbe intimato agli islamisti di arrendersi, altrimenti vi sarebbe stato il loro intervento diretto e così è stato. Un altro esponente della Fratellanza invece ha detto: “Già dal 23 giugno sapevamo che era tutto finito. I diplomatici occidentali ci avevano avvisato. L’ambasciata americana era al corrente di tutto e ci avevano messi al corrente.
"La mamma ha detto che entro un ora il gioco finirà”. Questo comunicato rivolto al governo egiziano da parte dei militari, indicherebbe la volontà degli USA di defenestrare Morsi. La “mamma” nel gergo dei generali egiziani è l’America. Infatti l’esercito cairota è foraggiato ogni anno da miliardi di dollari provenienti da Washington.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
“la-mamma-ha-detto-che-entro-un-ora-il-gioco-finirà”
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006