Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
FINALMENTE NELL'"AREA" RIFIUTANO IL FASCISMO!
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Gen 18, 2006 1:38 pm    Oggetto:  FINALMENTE NELL'"AREA" RIFIUTANO IL FASCISMO!
Descrizione:
Rispondi citando

"Tratto da "VENTO DI RIVOLTA"-Bollettino militante di FNCT

Proprio nel mese di Aprile, a sessant’anni dal crollo del sogno rivoluzionario, sentiamo la necessità di definire, puntualizzare, esaltare e condannare il fenomeno che nel novecento s’è contraddistinto per la sua originalità ed italianità: il Fascismo.
La necessità di mettere i, cosiddetti, puntini sulle “i”, su questa pagina della Storia e nostra eredità culturale e sentimentale, nasce dall’esigenza di dover dare una risposta netta e definitiva all’ agghiacciante domanda : Siete Fascisti ?
In totale serenità d’animo la risposte è tersa e cristallina: NO.
Certo, da questo a schierarci nelle fila dell’antifascismo o della recriminazione in toto del fenomeno ce ne vuole, e parecchio. È fortemente improbabile che dalle nostre bocche potrà uscire mai una definizione simile a “Fascismo = Male Assoluto”, che di per sé è, terminologicamente, contraddittoria (Sant’Agostino si rivolta nei cieli per l’ignoranza di tale Assunto), ed, in secondo luogo, non tiene conto di quelli che furono i nemici del Fascismo (comunismo, massoneria e liberali), che, dal nostro punto di vista, rappresentarono e rappresentano manifestazioni realmente demoniache. Questo vuole essere un invito a qualche personaggio al chiarimento ideale.
Intanto, il Fascismo fu una delle più grandi ed inquadrata reazione ai nuovi assetti politici e sociali della modernità. Fu un freno, per quanto gli fu possibile, alla degenerazione odierna.
Il Fascismo fu spontaneismo, vitalità, Gioventù, volontarismo. L’uomo che veniva proposto ed agognato doveva essere forte, vivo, appassionato, fedele, coraggioso, padrone di se stesso e d’onore. Il cardine del Dovere e del rispetto per la parola data fa la differenza tra l’Uomo e lo Squallido invertebrato. Il Fascismo voleva insegnare agli Italiani ad essere Veri uomini. Il prototipo del Fascista è simile al prototipo del Cristiano. È ciò non può fare Altro che trovarci concordi.
Il Fascismo insegnava agli italiani i valori della Patria e della Famiglia, dell’amore per la terra e per il lavoro. Anche questi sono punti cardine del nostro pensiero.
Il Duce cercò d’instaurare un sistema sociale, il corporativismo, atto a superare le dicotomie e le discriminanti di classe, per far convogliare tutti i lavoratori nella cosciente ed organica partecipazione della cosa pubblica e dell’equa distribuzione della ricchezza. Il sistema corporativo vietava la disparità sociale, lo sperpero e l’arricchimento spropositato.
Non possiamo fare altro che esserne d’accordo.
Il Fascismo fu antimaterialismo. Fu Idea e Trascendenza. Fu il riconoscimento che l’individuo “numero” deve essere considerato per il suo reale status di Persona.
Nel porre la domanda se siamo Fascisti c’è una volontà di non volerci inquadrare per quella che è la nostra identità propria ed autentica: il FORZANOVISMO.
Forza Nuova non è in filiazione diretta col Fascismo, ma al massimo lo è col Neo-Fascismo, sia italiano che europeo. All’interno dell’ Area, con la fine della guerra ci fu un processo di rielaborazione d’idee non indifferente. I settori più radicali cominciarono a sentire l’etichetta Fascista un po’ troppo stretta. Il Neo-Fascismo si aprì ad una Visione del Mondo, sarcasticamente, nuova: La Tradizione.
Con il dopo Guerra l’esigenze spirituali cominciano a prendere forma in maniera molto più forte. Il contesto politico e culturale fra le due metà del Secolo è totalmente cambiato, se non stravolto. La constatazione di Evola d’aver trovato un “mondo di rovine” , al ritorno in Italia, è calzante. L’interrogativo se esistono, o no, ancora uomini capaci a stare sopra di esse è grave come un macigno. Il Neo-Fascista comincia a smitizzare l’infallibilità, un po’ troppo pompata e retorica, del Duce per convolare verso miti più autenticamente umani, inflessibili e veri come C.Z. Codreanu. Renzo De Felice,lo storico, questi passaggi culturali li avverte e ce ne parla.
Il Neo vuole scovare le radici del suo essere politico, sociale e spirituale. Non si limita alla politica del contigente, ma vuole una contestualizzazione trascendentale del suo agire.
Ci si apre al mito ed alla fantasia. I giovani non portano più i simboli dei passati regimi ma le atemporali croci celtiche.
Il disprezzo verso ogni forma di conservazione, democrazia ed autoritarismo si accentua. Il borghese, il conservatore, il giustizialista ed i militari vengono ideologicamente squalificati. Il Neo è, spesso, sostenitore delle rivoluzionari socialiste che incendiano gli anni del dopo guerra. L’ M.S.I., nella sua ipocrita politica da cane da guardia del Sistema, non seppe convogliare i nostalgismi per un vecchio Regime verso le necessità della “nuova Gioventù”.
Il Neo non accetta più come riferimento culturale Gentile, filiazione di Hegel. Considera l’Idea immanentistica del Divino nello Stato e la sua conseguente divinificazione una perversione.
Il Neo è convinto che il Fascismo abbia sciupato un’ occasione storica per un progetto ancora più grande: L’Imperium. Il giovane non si riconosce più nella Nazione, considerata frutto della modernità, ma nell’Idea universale.
A ragione, il Fascismo è accusato d’essere stato un Regime reazionario ed accomodante, che ha smesso le velleità di cambiamento per il Potere. Non è un caso se il Neo esalta le istanze iniziali del Sansepolcrismo e il sacrificio finale dell’R.S.I., sperando, di non essere ideologicamente identificato con quei vent’anni di Compromesso e Dittatura.
Forza Nuova prende slancio da queste impostazioni, ritenendo di trovare i suoi genitori in realtà politiche che negli anni settanta furono di reale sintesi politica come Terza Posizione,di cui Fiore fu uno dei Capi.
Forza Nuova è una realtà politica radicalmente, autenticamente e tradizionalmente Cristiana, primo caso nel panorama politico Italiano. Siamo convinti che vi è un impossibilità nel definirci Fascisti tout court, perché, pur essendoci evidenti corollari di contatto, l’intimo corpo delle due impostazioni ideali e dottrinali è di per sé irriducibile e destinato irrimediabilmente allo scontro. È una questione di coerenza.
Tutto ciò per chiarirci con amici e nemici.

Saluti FORZANOVISTI!!
Marco Montalto"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 19, 2006 5:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non posso contenere la contentezza.
Finalmente i radicalisti di destra si definiscono TALI: radicalisti di destra! OOOOOOOO! Sia lodato Iddio!

Se però da una parte sono contento, dall'altra questo "comunicato" mi ha fatto venire il sangue al cervello!

E' pieno di MINCHIATE galattiche! Soprattutto nella seconda parte.
Anche se così esponendo, questi tizi hanno ribadito quello che è chiaro come il sole: sono in accordo con le più spudorate menzogne dell'antifascismo internazionale.

Prima FN è in accordo con ALCUNI dei valori espressi dal Fascismo (ovviamente identificato non con la sua dottrina politica ma con L'ATTUAZIONE del Ventennio, e già qui c'è la solita ignoranza), poi, afferma che mentre il fascismo FACEVA qualcosa, quella stessa cosa essol a NEGAVA! ASSURDO!

"Forza Nuova non è in filiazione diretta col Fascismo, ma al massimo lo è col Neo-Fascismo, sia italiano che europeo. All’interno dell’ Area, con la fine della guerra ci fu un processo di rielaborazione d’idee non indifferente. I settori più radicali cominciarono a sentire l’etichetta Fascista un po’ troppo stretta. Il Neo-Fascismo si aprì ad una Visione del Mondo, sarcasticamente, nuova: La Tradizione. "

Finalmente si cala la maschera (con l'intento di fare proseliti nel mondo afascista?). FN, al massimo, è figlia del NEO-fascismo. E i tizi spiegano, più avanti, cosa intendono per "NEO"... Esternando le più assurde contraddizioni, quelle che sono alla base dell' "area". Il "neo-fascismo" si aprì ad una visione del mondo "nuova"????????? Quale sarebbe questa visione nuova??????? La Tradizione!!!!!!!!!! Nuova???? Intesa come?????? Lo dice dopo...

"Con il dopo Guerra l’esigenze spirituali cominciano a prendere forma in maniera molto più forte. Il contesto politico e culturale fra le due metà del Secolo è totalmente cambiato, se non stravolto. La constatazione di Evola d’aver trovato un “mondo di rovine” , al ritorno in Italia, è calzante. L’interrogativo se esistono, o no, ancora uomini capaci a stare sopra di esse è grave come un macigno. Il Neo-Fascista comincia a smitizzare l’infallibilità, un po’ troppo pompata e retorica, del Duce per convolare verso miti più autenticamente umani, inflessibili e veri come C.Z. Codreanu. Renzo De Felice,lo storico, questi passaggi culturali li avverte e ce ne parla. "

OOOO. Altra ammissione!!! La Tradizione che si rifà ad Evola. Già una prima contraddizione. Evola, il cantore del ritorno INDIETRO all' Imperialismo PAGANO e all' "età dell' oro", alla defenestrazione totale dell'epoca "moderna". AI MITI dei primi secoli del mondo. Tutto questo come può essere una visone "nuova"????? Credo di capire cosa intendono quando usano il termine "nuova", in modo "sarcastico". E' fuori luogo comunque. Potevano dire: visione DIVERSA.
Smitizzano l'infallibilità del "duce"?????? E chi l'ha mitizzata??????? Loro stessi! Prima mitizzano e poi smitizzano! Chi è che ha istituito le date comandate? 25 aprile a Predappio, 28 ottobre sempre lì, camicie, medaglioni, busti....Forse io??????????? Fino a ieri chi è che ci è andato con cortei di carnevale?????
Convolano a miti "più umani"????????? Umani???????? Codreanu "mito umano"???? A parte la contraddizione tra la parola MITO e la parola UMANO che si escludono a vicenda; Codreanu "UMANO"? Parliamo di quello del pugno di ferro? Dell'inflessibile "giustiziere"???? Lo stragista?
Alla fine De Felice aveva ragione, eh??????????? Sono 30 anni che andiamo ripetendo che questi sono diversi da noi!!!!!!!!! ALLA BUON ORA!!!!!!!!!

"Il Neo vuole scovare le radici del suo essere politico, sociale e spirituale. Non si limita alla politica del contigente, ma vuole una contestualizzazione trascendentale del suo agire.
Ci si apre al mito ed alla fantasia. I giovani non portano più i simboli dei passati regimi ma le atemporali croci celtiche
."

Questo periodo è un capolavoro di bizantinismo radical-destrorso. Tipico! Ma che ha detto? "Contestualizzazione trascendentale del suo agire"?????? E il fascismo impedisce l'accesso alle realtà trascendenti? Questo denota scarsa conoscenza del fascismo stesso. Il "mito e la fantasia"????? Ma che stiamo facendo? La politica o la lettura di Fedro ed Esopo? "Atemporali Croci Celtiche"???????????????? Atemporali ????????? In che senso? Sono senza tempo? Piovono dal Cielo? Senza tempo nel senso di eterne???? Certo. Ogni simbolo rende bene l'idea della realtà che rappresenta. La RUOTA SOLARE rappresenta la cultura dei Popoli Ancestrali dell'Europa del Nord.


"Il disprezzo verso ogni forma di conservazione, democrazia ed autoritarismo si accentua. Il borghese, il conservatore, il giustizialista ed i militari vengono ideologicamente squalificati. Il Neo è, spesso, sostenitore delle rivoluzionari socialiste che incendiano gli anni del dopo guerra."

Come fa questo periodo a sposarsi con quello che invocava il Tradizionalismo Evoliano????? Come? Prima si vuole la "novità" della Tradizione, e poi si guarda con favore alle rivoluzioni socialiste (disprezzando la conservazione e l'autoritarismo!!!) vetero o neomarxiste (solo quelle ci sono state e ci sono)!!!!!!!!!!!!!!!????????????????? FN non era antimaterialista??????? I militari vengono squlificati Ideologicamente??????? MA COME? Uno dei fondamenti dell'Unità nazionale non sono forse le forze armate di uno Stato Nazionale e Sociale? Una cosa è disprezzare i servi del potere e la struttura aberrante e falsa delle forze armate, ormai strumento di dominio, e volerle RINATE, altro è squalificarle ideologicamente! Questo lo fanno i marxisti!!

"L’ M.S.I., nella sua ipocrita politica da cane da guardia del Sistema, non seppe convogliare i nostalgismi per un
vecchio Regime verso le necessità della “nuova Gioventù”. "


UNICO PERIODO SENSATO E VERO!

"Il Neo non accetta più come riferimento culturale Gentile, filiazione di Hegel. Considera l’Idea immanentistica del Divino nello Stato e la sua conseguente divinificazione una perversione. "

Qui si mostra la più palese mancanza di conoscenza diretta dei fatti e delle teorie. Statolatria? Pensate un po', Gentile previde già questi saccenti sentenziatori e dispensatori di giudizi:

<<Dottrina fascista dello Stato.
Dalla nostra mazziniana coscienza della santità della nazione, come realtà che si attua nello Stato, noi traiamo i motivi di quell'esaltazione che siamo soliti fare dello Stato. Esaltazione, che pare una nuova retorica agli scettici vecchio stile, che ci guardano, ammiccano, sorridono, tra lo scemo e il furbesco: e ripetono mormorando: statolatria! È la solita fissazione del liberalismo, che il Mazzini diceva individualistico e materialistico! Mi torna in questo momento al pensiero quel che diceva nel 1882 un valentuomo, che fu anche lui un liberale, ma un liberale di buona lega, uno di quelli che credevano davvero nella libertà, e l'amavano seriamente. Noi siamo a questo, diceva egli lamentando i disordini del parlamentarismo e le prepotenze dei radicali contro lo Stato da essi ridotto strumento dei loro capricci e delle volubili pretese delle folle o delle cricche; noi siamo a questo, che dello Stato in Italia s'è smarrito perfino il ricordo della sua etimologia. - Lo Stato, rispetto almeno all'arbitrio individuale, deve stare: deve reggere, come qualcosa di fermo, saldo, incrollabile. Legge e forza: legge che si faccia valere e non ceda ogni volta che al singolo non piaccia o non torni a favore di questa o quella categoria. E perché sia questa forza, deve essere potenza, interna ed esterna: capace di realizzare la propria volontà. Volontà razionale, o ragionevole, come tutte quelle che possono non rimanere allo stadio di semplice velleità, ma tradursi in atto e trionfare; ma volontà che non ne può ammettere altre che la limitino. Quindi, volontà sovrana, assoluta. La volontà legittima dei cittadini è quella che coincide con la volontà dello Stato che si organizza e si manifesta per mezzo dei suoi organi centrali. Rispetto alle relazioni esterne ed internazionali, la guerra, in ultima istanza, sperimenta e garantisce la sovranità dello Stato singolo nel sistema della storia, a cui tutti gli Stati concorrono. E lo Stato dimostra nella guerra la propria potenza, che è come dire la propria autonomia. >>

Inoltre Giovanni Gentile, non fu "filiazione" di Hegel. Egli fu discepolo di Fichte e si contrappose ad Hegel e le sue teorie, anche attraverso sue opere. Inoltre non si obbliga nessuno ad avere un riferimento culturale. Si tratta di avere un riferimento politico, il che è diverso. Poi chi si riconosce nella filosofia di Gentile, affari suoi. Di ragionamenti "perversi" ne fanno quelli di FN, che credono che un movimento politico debba costituirsi a ordine monastico!!!!!!!!!!


"Il Neo è convinto che il Fascismo abbia sciupato un’ occasione storica per un progetto ancora più grande: L’Imperium. Il giovane non si riconosce più nella Nazione, considerata frutto della modernità, ma nell’Idea universale.
A ragione, il Fascismo è accusato d’essere stato un Regime reazionario ed accomodante, che ha smesso le velleità di cambiamento per il Potere. Non è un caso se il Neo esalta le istanze iniziali del Sansepolcrismo e il sacrificio finale dell’R.S.I., sperando, di non essere ideologicamente identificato con quei vent’anni di Compromesso e Dittatura."


Il "giovane non si riconosce nell'idea di nazione"???????? Frutto della modernità? Ma come, prima mi criticano Hegel e poi si vanno ad appellare all' "idea universale"? Che è un fondamento dell'hegelismo?
Bravi. Identificatevi con l'antifascismo più becero, accusando il fascismo di essere reazionario, dittatore, ecc, ecc, ecc.... D'altro canto è quello che è sempre stato palese. Nessuna nuova!
Poi che fanno? "Non è un caso" che si ispirino al 19? Al Sacrificio della RSI? Ma come? Non avevano detto che non si riconoscono nell'idea di Nazione? Non avevano detto che vogliono la "novità" della Tradizione? S. Sepolcro e RSI sono Tradizionalismo?

Altre belle contraddizioni sono:
1. Definirsi Cristiani (attenzione: non Cattolici) e far coesistere idee e correnti neopagane, neonaziste e teorizzazioni di violenza che col Cristianesimo hanno poco a che fare;
2. Definirsi "anti-globalizzatori" e avere le fondamenta in Terza Posizione e Fiore, UOMO DELL' MI6 E SERVO DEL MONDIALISMO ANGLO-AMERICANO IN FUNZIONE ANTICOMUNISTA.
3. Sempre in tema di Valori Cristiani, essi sono espressi veramente bene nella propaganda VIOLENTA e negli atti di taluna militanza.


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Lun Mag 24, 2010 5:27 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Ven Mar 14, 2008 4:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Intervista di oggi sul Corriere alla Scicolone:

Lei cosa pensa del fascismo? "Oggi si può dire fascista qualcuno come Ciarrapico [!!!]. O qualche anziano nostalgico. O qualche giovane affascinato dalla figura di mio nonno, vero rivoluzionario. Sarebbe però assurdo riproporre il fascismo, che è morto con Mussolini e appartiene alla storia. La gente non è interessata a fatti superati [...].
Quelli che hanno paura del fascismo possono stare tranquilli".

Tranquillissimi, con voi utili idioti babbei d'area e con tutti gli idioti che ancora, credendovi "fascisti", vi supportano...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
corsaro_lariano



Età: 45
Registrato: 12/09/08 17:57
Messaggi: 18
Località: Como

MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 1:22 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Montalto, troppe parole, troppi distinguo, gli italiani si dividono in due categorie, fascisti e antifascisti. Punto. Essere fascisti, non è mettersi un fez e fare i saluti romani, essere fascisti , sentirsi tali è uno stile di vita, un modo di pensare di affrontare anche i problemi quotidiani e d'attualità, essere fascisti significa soppesare tutto con una visione che è alternativa a quella che ti impone un sistema nel quale voi siete impantanati, chi è fascista lo è in qualsiasi cosa, sia che faccia militanza, sia che non la faccia.
Ho 35 anni e 20 di militanza alle spalle in varie associazioni, partitiche e associazionistiche, e ti posso assicurare che nella mia vita ho conosciuto Fascisti che non sapevano d'essere tali e antifascisti rasati in bomber nero e anfibi che si credonofascisti. Essere, sentirsi Camerati e fascisti è qualcosa che viene da dentro senza bisogno di fiumi di parole per trovare dei distinguo che a dire il vero, come sostiene RomaInvicta, anche storicamente poni con qualche errore e qualche forzatura, senza che entro nello specifico perchè ripeterei cose già scritte da lui.
FN e il suo leader, che stimo per il suo passato Nazionalrivoluzionario di TP, devono chiarire alcune contraddizioni di fondo, in primis l'integralismo cattolico (quando il vaticano sostiene l'opposto di alcuni dei vostri 8 punti fondamentali), poi l'appiattimento su alcune posizione Evoliane come si concilia con la difesa della Patria o l'idea Corporativa visto che chi conosce Evola sa bene in "Orientamenti" come si pone sul concetto di "Patria", di Socializzazione e di Corporativismo, ma questo giusto per citarne due ma ce ne sarebbero molti altri.
Continuo a considerare molti di voi degli ottimi Camerati, e, sopratutto amici (FNLario), ma io non sarò mai Forzanovista, io sono Fascista, Socialista Nazionale, con buona pace di tutti quelli che si sgolano per non farsi considerare tali, per me è e rimane un Onore esserlo.
Eja
Alessio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2595
Località: Palermo

MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 9:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Più semplicemente il fascismo mussoliniano é una cosa mentre il radicalismo destrorso e tutti i movimenti politici di ispirazione "neofascista" sono altro. E' lapalissiano, chiaro e realistico.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 9:35 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Esatto.

Il problema è proprio l'identificazione netta di una differenza sostanziale, e non solo formale, tra la galassia radical-destrorsa ed il Pensiero di Benito Mussolini, fondatore ed UNICO ideologo (insieme a Gentile per la parte filosofica) del Fascismo!

La cosa più semplice che ci fosse, ovvero la conoscenza e la condivisione del Fascismo Mussoliniano, è stata SOSTITUITA VOLUTAMENTE (per logiche contingenti e antifasciste) con la c.d. "DESTRA"! E con tutto ciò che ad essa si "ispira".

Questo articolo di FN, in realtà ha il merito di essere schietto! E' contraddittorio perchè tale è il "sottofondo culturale" dei gruppi di destra che hanno distorto ampiamente insieme al termine, anche l'idea fascista!

Ma questa distorsione è stata ed è funzionale al mantenimento dello Status Quo antifascista. E per questo noi abbiamo operato quella che crediamo l'unica rivoluzione vera e utile ora: quella Politica! Quella Ideologica!

La cosa per cui ci battiamo, alla fin fine è molto "semplice" ma allo stesso tempo difficilissima: vorremmo che finalmente ognuno si chiamasse CON IL PROPRIO VERO NOME! I Fascisti con il loro, gli antifascisti di tutti i colori (rossi, bruni, bianchi, ecc) idem!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Dom Giu 12, 2011 9:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Repetita juvant

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Giu 13, 2011 9:50 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Forza Nuova sta al Cattolicesimo come i Cavoli stanno al Petrolio!
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Maurizio83
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista


Età: 35
Registrato: 21/09/10 18:30
Messaggi: 315
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun Giu 13, 2011 7:52 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma io dico: è cosi difficile capire e comprendere che i movimenti e partiti di estrema destra sono tutto forchè fascisti?!mi sembra un concetto chiaro e lampante eppure la gente continua a confoderli e i bimbominchia continuano a seguirli. Chiaro sintomo della generale decadenza del popolo italiano, ridotto a larva.
_________________
"O si riesce a dare una unità alla politica e alla vita europea o l'asse della storia mondiale si sposterà definitivamente oltre Atlantico e l'Europa non avrà che una parte secondaria nella storia umana! B. Mussolini
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Ven Apr 13, 2012 1:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ragazzi volevo rendervi partecipi di una conversazione davvero troppo "divertente" su twitter.
Un ragazzo mi contatta inviandomi un link di un blog di Forza Nuova vicino Pistoia al che' gli rispondo :

Safra : grazie per il link, ma noi non simpatizziamo con Forza Nuova. Noi siamo Fascisti.

Tizio : gia noi siamo comunisti eh?

Safra : no, siete di estrema destra. Mentre noi siamo Fascisti.

Tizio : si e vero...noi siamo neo fascisti!!!

Safra : infatti. Neo-fascismo = estrema destra. Noi invece seguiamo l'unico e vero Fascismo,quello Mussoliniano e Gentiliano.

Tizio : ok cercavo di pubblicizzare il blog...grz lo steso!!! A NOI..

...beh almeno lo ammettono Laughing

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Legionarivs




Registrato: 09/07/11 01:34
Messaggi: 162

MessaggioInviato: Ven Apr 13, 2012 2:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anch'io su forum Patriottismo sto avendo delle discussioni a riguardo. La differenza in sé è lampante, ma c'è molta confusione a riguardo.
_________________
"Il Fascista... comprende la vita come dovere, elevazione, conquista; la vita deve essere alta e piena: vissuta per se, ma soprattutto per gli altri vicini e lontani, presenti e futuri." Mussolini, La Dottrina del Fascismo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Settimio Severo



Età: 26
Registrato: 06/09/08 13:42
Messaggi: 113
Località: Santa Giustina Bellunese

MessaggioInviato: Ven Apr 13, 2012 2:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh, molto più educato della media se non altro...
_________________
Aiuta chi ha bisogno: con la mente chi vuole apprendere, col cuore chi manca di affetti, con le sostanze chi ha fame, con la vita chi sta per perderla. BM
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Legionarivs




Registrato: 09/07/11 01:34
Messaggi: 162

MessaggioInviato: Ven Apr 13, 2012 2:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

RomaInvicta ha scritto:
Forza Nuova sta al Cattolicesimo come i Cavoli stanno al Petrolio!

Haha! Prima si definiscono fascisti, poi cattolici. Non te ne va bene neanche una, Roma. Laughing -nel senso che non ti è propizia-

_________________
"Il Fascista... comprende la vita come dovere, elevazione, conquista; la vita deve essere alta e piena: vissuta per se, ma soprattutto per gli altri vicini e lontani, presenti e futuri." Mussolini, La Dottrina del Fascismo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Ven Apr 13, 2012 3:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Legionarivs ha scritto:
Anch'io su forum Patriottismo sto avendo delle discussioni a riguardo...


Si ho letto Wink

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Maurizio83
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista


Età: 35
Registrato: 21/09/10 18:30
Messaggi: 315
Località: Milano

MessaggioInviato: Ven Apr 13, 2012 6:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Imbecilli destrofili che ancora non hanno capito con chi fanno le "sfilate" in piazza...
_________________
"O si riesce a dare una unità alla politica e alla vita europea o l'asse della storia mondiale si sposterà definitivamente oltre Atlantico e l'Europa non avrà che una parte secondaria nella storia umana! B. Mussolini
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006