Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
Mussolini spia degli inglesi?
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Storia del Ventennio e...
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Ven Nov 06, 2009 9:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Potresti passarmi un documento che lo provi? perchè sai ^^ per chi dice che il Fascismo è un crimine e un male assoluto.. vuole sempre i "DOCUMENTI" Rolling Eyes mi è stato anche detto che la I guerra mondiale è stata intule XD che l'austria ci avrebbe dato i territori, e che era inutile combattere per 4 terre prevalentemente austriache.... così come la presa di fiume -.-

Purtroppo per loro tali signori non possono provare la non-italinità di tali terre infatti non esiste un documento che avvalori le loro tesi se non i soliti documenti di regime provenienti dalle segreterie di partiti pseudo-italiani.
Per quanto riguarda l'affermazione in questione è stata detta dal professor Pietro Neglie nel corso di una lezione di storia contemporanea e tutte le sue affermazioni sono contenute nel libro "Un secolo di antieuropa".
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Quintox



Età: 31
Registrato: 02/04/06 20:14
Messaggi: 226
Località: Padova

MessaggioInviato: Lun Nov 09, 2009 10:15 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

tribvnvs ha scritto:
Ci vorrà la terza guerra per liberare i popoli dall'oligarchia pluto-massonica attuale?


Direi proprio di sì...

_________________
Il culto delle memorie è indice sicuro del grado di civiltà di un Popolo e della coscienza che esso ha della propria forza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Il Littore



Età: 28
Registrato: 05/09/08 21:34
Messaggi: 452
Località: Italia del Littorio

MessaggioInviato: Lun Nov 09, 2009 6:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Guerra, sola igiene del mondo Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Ven Set 23, 2011 11:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In proposito a questa presunta rivelazione vecchia di secoli, vi voglio aggiungere qualche particolare.
I finanziamenti anglo-francesi,come già detto, andavano verso chiunque tirasse acqua al loro mulino, come ovvio, e altrettanto facevano i tedeschi, dunque a rigor di logica anche Lenin sarebbe stata una spia dei tedeschi e infatti Croce, ma allora, lo considerava tale Laughing
Tra gli altri finanziati c'erano D'Annunzio, svariati singoli giornalisti, quotidiani e periodici nazioalisti e interventisti, i nipoti di Garibaldi che erano tutti attivi interventisti (alcuni di essi formarono una legione di volontari italiani in Francia, rimanendo in due sul campo, pensa che spie avide!!!), compreso Peppino Garibaldi che proprio su questo tema ebbe modo di collaborare col futuro Duce.
I finanziamenti francesi al Popolo d'Italia arrivavano attraverso la casa editrice Hachette, ricordatevelo quando andate in edicola a comprare i suoi soldatini Mr. Green ...
I finanziamenti inglesi invece si ebbero principalmente dopo Caporetto, ed erano diretti a sostenere gli "irriducibili", vista la debacle morale che serpeggiava nell'opinione pubblica italiana e le opinioni pro pace separata. In questo senso Mussolini era una garanzia e ricevette molto sostegno economico dagli inglesi.
Con i fondi così ottenuti Mussolini fondò e organizzò associazioni di mutilati e feriti gravi, in particolare la Legione dei mutilati e il Comitato d'azione mutilati e invalidi, che attuarono campagne di propaganda e manifestazioni in tutte le città d'Italia e presso le varie armate al fronte, in favore della continuazione della guerra fino alla vittoria finale. Inoltre i fondi anglofrancesi permisero a Mussolini, subito dopo la guerra, di abbandonare "il covo" improvvisato di via Paolo da Cannobio (che ispira il nome del nostro forum Mr. Green ) e fissare il Popolo d'Italia in una nuova sede moderna e apposita a via Lovanio.
Come vedete il Duce non era un Lavitola (povero Avanti), un pseudo-italiano qualunque: i soldi non se li metteva in tasca, ma servivano all'idea. In proposito è assai indicativo il seguente documento.
Durante la vittoriosa (per noi) battaglia difensiva del Piave, l'opinione pubblica austriaca si chiese del perchè l'inopinata resistenza italiana dopo il collasso morale di Caporetto e della ritirata sul Tagliamento.
Citazione:

L'agenzia di stampa viennese Neue Freie Presse riteneva di aver trovato una risposta pubblicando questo articolo il 17/6/1918: "La campagna antiaustriaca organizzata dall'Italia non è da prendere alla leggera. Mussolini, l'uomo più popolare d'Italia [!!!!! Exclamation Exclamation ] è ancora giovane e ambizioso. Ma nessun uomo dei paesi dell'Intesa ha saputo fare propaganda per la guerra quanto lui. Egli ha mobilitato i mutilati, che vanno agitandosi per la guerra da un capo all'altro della penisola...".

Capito? Cosa meglio della stampa del nemico di allora può spiegare l'abilità e le motivazioni del futuro duce? Chiaro che gli anglo-francesi avessero interesse a finanziare operazioni di questo genere, specie se, come si vede, non erano soldi buttati. Addirittura la "nemica" stampa ausriaca apprezzava suo malgrado l'operato di Mussolini... bisognerebbe farlo notare ai pseudo-italiani che, al solito strumentalmente, riscoprono l'acqua calda... Segnare: dopo i profetici complimenti di Lenin, quelli del nemico Mr. Green .
Peccato che solo ilCovo possa opporsi a tutte le stronzate merdaliane, ma a noi non ci finanziano, mica siamo i babbei che fanno "duce duce" al puttaniere di Arcore. Non credo che noi potremo passare a via Lovanio, almeno non a breve. Mr. Green Pazienza, hic manebimus optime.
Certo se consideriamo che pure allora, il "presidente della Vittoria" era un imbecille mafioso come V.E. Orlando, quasi quasi pure i pseudo-italiani puttanieri di Arcore escono non proprio male, ah beh ma sono mafiosi pure loro... Laughing
Ci mancano le masse di Vittorio Veneto...
Concludo con particolare, l'inviato inglese per la propaganda dell'Intesa in Italia, dunque colui che materialmente finaziò (anche) Mussolini era il futuro sir Samuel Hoare, cioè colui che insieme al buon Laval studiò il piano che avrebbe ceduto pacificamente l'Etiopia all'Italia (anche a compensazione dei mandati coloniali promessi col patto di Londra e mai mantenuti), piano che venne fatto saltare dalle forze più oltranziste, egoiste e miopi della politica anglo-francese, cioè quel criminale di Eden e quel pornografo di Blum (anche se il vero deus ex machina della manovra anti-italiana e anti Hoare-Laval era Eden).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Ven Gen 06, 2012 1:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Peccato che solo ilCovo possa opporsi a tutte le stronzate merdaliane, ma a noi non ci finanziano..


ahahha mica sono scemi Very Happy

Citazione:

Ci vorrà la terza guerra per liberare i popoli dall'oligarchia pluto-massonica attuale?


Mi sa' proprio di si..

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Gen 06, 2012 10:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Mi sa' proprio di si



Il problema è che se ci fosse, oggi come oggi il mondo ne risulterebbe semplicemente distrutto...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Ven Gen 06, 2012 11:51 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Si in effetti, piu' che di una guerra mondiale tra Stati che di fatto sono uguali e non hanno interesse alcuno a combattersi (esiste ancora qualcuno non asservito alle grandi plutocrazie?), servirebbe una sana sollevazione popolare, seguita da una rivoluzione morale....possibile?? un sogno...
_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Gen 06, 2012 1:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

servirebbe una sana sollevazione popolare, seguita da una rivoluzione morale....possibile?? un sogno


Ma noi lavoreremo per questo sogno... Wink

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Mar Ago 28, 2012 2:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per cercare di completare l'argomento, credo che sarebbe giusto far notare, in un contesto diverso eppure simile, il contegno di Lenin.
Inutile insistere sui finanziamenti da lui ricevuti dai tedeschi, che a differenza di quelli anglofrancesi a Mussolini furono a dir poco esorbitanti. Cifre stratosferiche di decine e decine di milioni di marchi-oro finalizzati ad abbattere la Russia dall'interno e farla uscire dalla guerra. Cifre ben investite, dal punto di vista tedesco. Dunque Lenin spia dei tedeschi?
Certo Lenin voleva fare la rivoluzione e uscire dalla guerra gli era necessario, in questo senso il suo interesse coincideva con quello dei tedeschi ed era opposto alla causa dell'Intesa. E' un dato di fatto. Sicuramente per i russi nazionalisti era un traditore, oltre che un sobillatore (o rivoluzionario, se preferite) e un nemico. Per l'Intesa pure.
Prima era stato una "spia" dei Giapponesi, che, per ovvi motivi, durante la guerra Russo-Giapponese lo avevano ampiamente finanziato (insieme alle altre forze rivoluzionarie) e addirittura rifornito di armi (15000 tra pistole e fucili più munizioni ed esplosivi) che vennero utilizzate in quegli anni e in seguito.
Non scordiamoci poi che Lenin non disdegnava forme di autofinanziamento come rapine, grassazioni, furti, estorsioni, riciclaggio ecc. e altre attività criminali talvolta chiamate eufemisticamente "espropri proletari" come ricordarono successivamente quegli imitatori "in piccolo" che furono le brigate rosse e kommunisti vari nell'Italia degli anni '70.
Quindi Lenin era una spia dei Giapponesi e dei Tedeschi, nonchè un complice (oggi diremmo un "padrino") della criminalità organizzata? Sì, ma anche no. Lui faceva i SUOI interessi per la SUA rivoluzione che erano opposti al governo "legale" del paese e in seguito dell'Intesa.
In Italia, gli scopi rivoluzionari di Mussolini - a differenza di Lenin nel suo paese - erano in piena sintonia con gli interessi nazionali dell'Italia e dell'Intesa. E quest'ultima e il futuro duce si aiutavano reciprocamente. Punto.
E anche a volerla buttare sulla morale, il cinismo di Mussolini è di gran lunga più umano di quello di Lenin... non fosse altro che almeno non si appoggiò mai alla criminalità organizzata, a differenza di Lenin.
Per altro gli aiuti dell'Intesa a Mussolini, come detto, furono un'inezia rispetto ai milioni a palate dei tedeschi in favore dei bolscevichi. Ed è evidente che nè anglofrancesi, nè tedeschi, buttavano i loro denari...
Infine, ad esempio, fu Hitler spia della Shell? Se non lo sapeste, la multinazionale anglo-olandese Shell fu una dei più cospicui finanziatori del nascente NSDAP. Solo in un anno, fornì ad Hitler 40 milioni di marchi per le spese del partito.
Guardacaso un fatto spesso taciuto dalla storiografia britannica, che non ha mai gradito troppo indagare sui retroscena e le premesse del "misterioso" atteraggio di Rudolf Hess.
La Shell aveva investito centinaia di milioni di dollari nei campi petroliferi russi, tutti investimenti andati in fumo con l'arrivo dei Soviet. Chi meglio dell'antibolscevico e nazionalista caporale tedesco (che predicava la distruzione dell'Unione Sovietica) avrebbe potuto in futuro rifondere la Shell dei fondi persi? Hitler era un'altra forma di investimento dal ritorno futuro, per la grande compagnia. Inoltre, cosa non meno importante, la dirigenza della Shell era costituita da personaggi pienamente inseriti in quelle logge e sette massoniche, esoteriche, più o meno razziste e segrete che tanta parte avevano avuto nella nascita culturale ed ideologica del nazismo e che erano non poco influenti nella classe dirigente plutocratica inglese.
E che i dirigenti nazisti ben conoscevano e avevano frequentato, seppure più o meno segretamente appunto, tanto da spingere Hess al famoso volo (niente affatto "folle") per cercare di cambiare la politica britannica attraverso di loro (che operavano in entourage occulti, ma non privi di influenze, favorevoli al nazismo).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Storia del Ventennio e... Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006