Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
Mussolini spia degli inglesi?
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Storia del Ventennio e...
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
agent_45



Età: 22
Registrato: 30/08/09 22:06
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Gio Ott 15, 2009 11:06 pm    Oggetto:  Mussolini spia degli inglesi?
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Mussolini era sul libro paga dei servizi segreti britannici. Nel 1917 l'MI5, l'agenzia degli 007 di Sua Maestà, stipulò un contratto con il giovane socialista italiano Benito Mussolini: per almeno un anno il governo di Londra lo pagò 100 sterline alla settimana (pari a circa 6.000 sterline di oggi) per scrivere propaganda pro-bellica sul suo giornale Il Popolo d'Italia. I dettagli dell'accordo sono stati rivelati dagli storici di Cambridge. La notizia è sui siti di vari media britannici, tra cui Guardian (sulla homepage), Times, Telegraph, Daily Mail.

«Per l'agenzia d'intelligence britannica doveva essere sembrato un buon investimento», nota il Guardian. Mussolini, allora giornalista di 34 anni, «non solo voleva assicurare che l'Italia continuasse a combattere a fianco degli alleati nella prima guerra mondiale, pubblicando propaganda sul suo giornale. Era anche disposto a spedire i suoi ragazzi a "persuadere" i dimostranti per la pace a stare a casa».

I pagamenti a Mussolini erano autorizzati da Sir Samuel Hoare, parlamentare e uomo dell'MI5 a Roma, che a quell'epoca aveva in Italia uno staff di 100 uomini.
Lo storico di Cambridge Peter Martland, che ha scoperto i dettagli dell'accordo fatto con il futuro dittatore, ha spiegato: «L'Italia era allora l'alleato della Gran Bretagna meno affidabile, dopo il ritiro dal conflitto della Russia rivoluzionaria».
Oltre a fare propaganda sul Popolo d'Italia, Mussolini disse a Hoare che avrebbe mandato veterani di guerra a picchiare i pacifisti a Milano, una sorta di prova generale delle spedizioni delle sue camicie nere.

Cento sterline alla settimana erano tanti soldi per quei tempi. «E' improbabile che il giovane Duce li risparmiasse per mandare aiuti al fronte», scrive il Times. «Sappiamo che era un dongiovanni per eccellenza», afferma Martland. Secondo lo storico, è possibile che molti dei soldi li spendesse per le sue amanti. E per la Gran Bretagna, che spendeva 4 milioni di sterline al giorno per la guerra, 100 sterline erano poca cosa.
«E' improbabile che Hoare e il Duce si siano mai incontrati», si legge sul Times. Hoare, che in seguito sarebbe diventato Lord Templewood, menzionò il reclutamento nelle sue memorie del 1954, ma Martland ha trovato i dettagli dei pagamenti per la prima volta esaminando le carte di Sir Samuel.

Ci sono voluti 12 anni di lavoro: si tratta di 40mila documenti ed è «una delle più grandi collezioni politiche del mondo». Anche se il patto Mussolini-Hoare era conosciuto, l'entità della paga non era nota. «Non perché fosse un segreto. Non è un segreto da molti anni», dice Martland. Ma quelle carte «ancora nessuno le aveva guardate».
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2588
Località: Palermo

MessaggioInviato: Ven Ott 16, 2009 10:33 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...francamente, al di là dei soliti pettegolezzi britannici sui comportamensessuali degli italiani che di fatto in questo caso paiono pure illazioni, non vedo alcuna novità. E' risaputo che il governo francese a mezzo dei socialisti transalpini finanziasse Il Popolo d'Italia, nulla di strano che anche gli inglesi facessero altrettanto, del resto Mussolini era un convinto interventista e dunque non vedo alcuno scandalo. Anzi se qualcuno oggi ci volesse fare qualche generosa offerta per continuare a fare la nostra propaganda contro pseudo-italia ed in favore dello Stato Etico corporativo...beh che venga pure Laughing Laughing
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Ven Ott 16, 2009 1:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Marcus ha scritto:
...francamente, al di là dei soliti pettegolezzi britannici sui comportamensessuali degli italiani che di fatto in questo caso paiono pure illazioni, non vedo alcuna novità. E' risaputo che il governo francese a mezzo dei socialisti transalpini finanziasse Il Popolo d'Italia, nulla di strano che anche gli inglesi facessero altrettanto, del resto Mussolini era un convinto interventista e dunque non vedo alcuno scandalo. Anzi se qualcuno oggi ci volesse fare qualche generosa offerta per continuare a fare la nostra propaganda contro pseudo-italia ed in favore dello Stato Etico corporativo...beh che venga pure Laughing Laughing


Nel film "Il Giovane Mussolini", a Filippo Naldi che voleva strumentalizzare l'interventismo di Mussolini e si permise anche di "modificare" un suo editoriale per "Il Popolo d'Italia", Mussolini gli diede il benservito Very Happy


Ultima modifica di AquilaLatina il Sab Ott 17, 2009 1:05 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Il Littore



Età: 28
Registrato: 05/09/08 21:34
Messaggi: 452
Località: Italia del Littorio

MessaggioInviato: Ven Ott 16, 2009 2:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Era Mussolini che usava gli inglesi, non il contrario Mr. Green
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
agent_45



Età: 22
Registrato: 30/08/09 22:06
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Sab Ott 17, 2009 12:34 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il Littore ha scritto:
Era Mussolini che usava gli inglesi, non il contrario Mr. Green


ossia? usava gli inglesi per spingere gli italiani in guerra?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Sab Ott 17, 2009 1:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

agent_45 ha scritto:
Il Littore ha scritto:
Era Mussolini che usava gli inglesi, non il contrario Mr. Green


ossia? usava gli inglesi per spingere gli italiani in guerra?


Mussolini usava i finanziamenti che gli venivano concessi, dai francesi ora a quanto pare anche dagli inglesi, per realizzare gli obiettivi della "sua" rivoluzione. E questa rivoluzione si poteva compiere soltanto dopo una guerra di dimensioni quale quella del 15-18.

Guerra = Rivoluzione

Lui l'aveva capito, i socialisti no e per questo furono tagliati fuori dal corso impetuoso della storia.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
antimodes
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista



Registrato: 29/01/09 16:32
Messaggi: 444
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar Ott 20, 2009 2:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

perdonatemi ma, rapportandolo ad oggi, sarebbe come se l'Area finanziasse il progetto de "Il Covo" ?
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 22, 2009 7:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

antimodes ha scritto:
perdonatemi ma, rapportandolo ad oggi, sarebbe come se l'Area finanziasse il progetto de "Il Covo" ?


No, carissimo Antimodes.

Riportandolo ad oggi, sarebbe come se una ipotetica Istituzione, e di un certo rilievo, che ha gli stessi nostri nemici finanziasse il progetto del Covo! Se la trovi fammi un fischio!

Inoltre, le condizioni storiche in cui operava Mussolini certamente hanno avuto un grande, grandissimo peso sullo sviluppo del fascismo come movimento politico.

In questo senso non l'Idea Fascista ma il suo inveramento pratico certamente ha avuto un buon aiuto dalle condizioni storiche che si verificavano.

Gli Inglesi ed i Francesi avevano tutto l'interesse che OGNI movimento che in Italia facesse pressioni per l'Intervento a fianco degli anglo-francesi avesse aiuti e "spinte" e che acquistasse maggiore rilievo.

Le aspirazioni specifiche del movimento in questione passavano in secondo piano, o quantomeno si sarebbero affrontate al momento opportuno. Dando come priorità (e giustamente) alla vittoria della Guerra.

Mussolini aveva ben chiaro tutto questo! Sapeva della strategia degli anglo-francesi e del loro temporeggiamento. In questa situazione POTEVA sfruttare per i suoi scopi gli aiuti che gi arrivavano!
Anche per lui valeva la strategia che valeva per gli altri.

Quindi, nonostante i regimi di Francia e GB fossero contestati dal Fascismo ( e questo lo sapevano tutti benissimo), davanti alla gravità della Guerra e alla importanza di una vittoria, tatticamente questo andava in secondo piano sia per gli anglo-francesi che per Mussolini. Il quale però in Patria non indietreggiava di un passo rispetto alle sue convinzioni Ideali!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Ven Ott 23, 2009 8:52 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non c'è nulla di sorprendente nel fatto che Inghilterra e Francia sovvenzionassero organi di stampa pro intervento. Come si sa Mussolini era interventista e le sovvenzioni anglofrancesi univano l'utile al dilettevole, o per meglio dire l'utile (le sovvenzioni) erano in linea con i fini (interventismo e rivoluzione).
Ovviamente agli inglesi e ai francesi interessava solo l'aspetto interventista del quotidiano mussoliniano, non gli altri di tipo sociale e rivoluzionario.
Probabilmente pagavano anche altri organi interventisti... o singoli giornalisti e propagandisti. Forse anche il corriere della sera di Albertini, ma ovviamente non sarebbe "politically correct" scoprirlo, mentre su Mussolini si può fare anche perchè non è una novità...
Vi ricordo poi che c'era in Italia anche un interventismo pro Germania e Austria (impostato soprattutto in senso antifrancese) assolutamente minoritario e marginale, purtroppo poco studiato dalla storiografia.
Non ci sarebbe da stupirsi se si scoprisse che ricevevano dei finanziamenti da parte degli imperi centrali.
E' risaputo poi che la Germania fosse in contatto con certi settori neutralisti (governativi) a scopo di mediazione ufficiosa: più volte i tedeschi avevano cercato inutilmente di fare pressioni sull'Austria affinchè facesse all'Italia almeno qualche concessione sufficiente a farla restare neutrale.
Quindi il tutto è nella logica delle cose.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2009 7:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ad essere precisi, la Germania fece molte pressioni affinchè gli austriaci rispettassero gli accordi presi qualche decennio prima riguardo le compensazioni da dare all'Italia in caso di annessioni nei balcani. L'insistenza tedesca affinchè Trento e Trieste fossero cedute agli italiani furono notevoli e l'accordo non si fece soltanto perchè l'imperatore austriaco si oppose con tutte le sue forze. Alla fine i tedeschi miravano a mantenere neutrale l'Italia e magari anche a spingerla ad allearsi con loro ma l'ostinazione degli austriaci rese vano ogni sforzo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
agent_45



Età: 22
Registrato: 30/08/09 22:06
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Mer Nov 04, 2009 2:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dvx87 ha scritto:
Ad essere precisi, la Germania fece molte pressioni affinchè gli austriaci rispettassero gli accordi presi qualche decennio prima riguardo le compensazioni da dare all'Italia in caso di annessioni nei balcani. L'insistenza tedesca affinchè Trento e Trieste fossero cedute agli italiani furono notevoli e l'accordo non si fece soltanto perchè l'imperatore austriaco si oppose con tutte le sue forze. Alla fine i tedeschi miravano a mantenere neutrale l'Italia e magari anche a spingerla ad allearsi con loro ma l'ostinazione degli austriaci rese vano ogni sforzo.


Potresti passarmi un documento che lo provi? perchè sai ^^ per chi dice che il Fascismo è un crimine e un male assoluto.. vuole sempre i "DOCUMENTI" Rolling Eyes mi è stato anche detto che la I guerra mondiale è stata intule XD che l'austria ci avrebbe dato i territori, e che era inutile combattere per 4 terre prevalentemente austriache.... così come la presa di fiume -.-
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Mer Nov 04, 2009 3:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

mi è stato anche detto che la I guerra mondiale è stata intule XD


I signori che affermano ciò mi fanno veramente ribrezzo. Sono gli stessi lobotomizzati educati alla "società del benessere" che non muoverebbero neppure un dito per concetti come "Patria" e "Rivoluzione". Se fosse per questi mentecatti noi oggi saremmo un feudo degli Asburgo e degli Hohenzollern. Di a costoro che se l'Italia non fosse scesa in guerra nel maggio radioso del 1915, gli imperi centrali avrebbero vinto la guerra e loro oggi non sarebbero sui loro forum da quattro soldi a fare propaganda antinazionale.

Citazione:

che l'austria ci avrebbe dato i territori, e che era inutile combattere per 4 terre prevalentemente austriache.... così come la presa di fiume -.-


Le quattro terre prevalentemente austriche erano le terre irredente per cui sono morti Corridoni, Battisti e i nostri eroi dalla Grande Guerra. E sinceramente l'ipotesi di avere quelle terre senza versare una sola goccia di sangue, secondo i soliti compromessi liberal-democratici-giolittiani, mi lascia alquanto preplesso. Ma c'era un motivo in più.... Solo la guerra avrebbe aperto le porte alla rivoluzione, solo la guerra avrebbe riscattato le masse dal giogo parlamentare come poi avvenne.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 43
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2588
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Nov 05, 2009 11:44 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...senza la Grande Guerra lo stesso concetto di movimento politico di massa non sarebbe mai nato, non ci sarebbe stato nessun comunismo e nessun fascismo, persino la remota speranza di riuscire a rovesciare una oligarchia consolidata tramite un movimento politico popolare organizzato sarebbe rimasto un vago ed illusorio sogno nel cassetto figlio di ricordi lontani.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Gio Nov 05, 2009 4:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ci vorrà la terza guerra per liberare i popoli dall'oligarchia pluto-massonica attuale?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
antimodes
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista



Registrato: 29/01/09 16:32
Messaggi: 444
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Nov 06, 2009 5:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le guerre di oggi si combattono a giacca e cravatta, crisi finanziarie-economiche, sprazzi di terrorismo vario e qualche virus porcellone Razz
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Storia del Ventennio e... Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006