Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
Politica Economica e Sociale - di A.J.Gregor (discussione).
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Approfondimenti e Studi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Dom Lug 04, 2010 4:35 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...ed é qui che entra in gioco il discorso dello Stato Etico corporativo, concepito come il valore assoluto della dottrina fascista, un tutto organico ed armonico retto all'insegna dei valori spirituali dell'Uomo Nuovo fascista dove é l'equilibrio tra tutte le sue componenti che ne garantisce il perpetuarsi di generazione in generazione.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Dom Lug 04, 2010 5:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il motivo per cui le corporazioni fasciste non possono essere paragonate a dei gruppi di pressione ha anche origini prettamente istituzionali oltre alla questione dello stato etico. E per istituzionali intendo sia della struttura dello stato che della struttura delle singole corporazioni.
Le corporazioni romane e medioevali potevano degenerare in attività lobbistiche perchè si trattava si un sistema "informale" che si reggeva più su delle prassi e su delle consuetudini che su delle precise leggi e regole. Questa generale "vaghezza" impediva il crearsi di sistemi9 bilanciati dal punto di vista del potere politico. Va inoltre sottolineato che le corporazioni medioevali e romane non elette ed i loro capi, spesso, risultavano essere uni ristrettissimo numero di persone che si passavano la carica in maniera ereditaria. Questo permetteva la strumentalizzazione della corporazione a fini lobbistici. Le corporazioni antiche e medioevali, inoltre, erano delle associazioni di privati e non avevano vocazione sindacale.
Le corporazioni fasciste, invece, sono a tutti gli effetti dei sindacati. Non sono una associazione di privati sia perchè hanno compiti istituzionali, sia perchè sono complessivamente raccolte dentro una confederazione sindacale. L'attività della corporazione fascista, inoltre, è disciplinata dalla legge ed usa procedure che sono chiare e definite. Essa è costretta a portare alla scoperto quelli che sono i suoi interessi al cospetto di tutti e non può nasconderli come invece fa' una lobby. Il potere della corporazione è bilanciato da quello delle altre corporazioni, del capo del sindacato nonchè della eventuale seconda camera e del capo del governo.
La corporazione fascista, infine, è eletta ed i suoi capi hanno delle precise responsabilità.
Consiglio le seguenti letture per approfondire meglio!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
tribvnvs
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN



Registrato: 04/04/06 23:22
Messaggi: 2097

MessaggioInviato: Dom Lug 04, 2010 9:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se il "lobbysmo" o gruppo di pressione viene istituzionalizzato in modo da essere pubblicamente responsabile del suo orientamento e dei suoi fini, in modo tale che le scelte definitive derivino proprio dall'incontro/scontro dei diversi interessi convergenti o divergenti delle varie categorie delle forze produttive nazionali, ecco che queste energie non divengono più antitetiche all'interesse nazionale o controproducenti per l'interesse comune. Ovvero, non potendo più agire in maniera occulta, egoistica ed irresponsabile, ma essendo regolate e istituzionalizzate in modo che ogni categoria del lavoro abbia i suoi rappresentanti in una camera corporativa, e che queste categorie rappresentino le proprie posizioni in maniera ufficiale e pubblicamente responsabile verso i lavoratori/cittadini che li hanno eletti e verso le altre categorie del lavoro altrettanto responsabilmente elette, si ottiene una democrazia corporativa. Perchè ora non sono più lobby pseudoclandestine e semicocculte che nascondono interessi faziosi e inconfessabili, ma istituzioni giuridicamente regolate e pubblicamente responsabili, cioè corporazioni.
Entrambe rappresentano "interessi", ma in maniera totalmente differente.
E questo senza tener conto dell'aspetto Etico che deve venire inculcato nell'educazione del cittadino nuovo fascista, che a differenza dell'egoismo e dell'atomizzazione affaristica dell'homo oeconomicus del materialismo plutocratico, si realizza nella comunità e per la comunità, mai contro la comunità.
Nella discussione sulla Democrazia Corporativa dicevo a Dvx87:

Dvx87 ha scritto:
"PUNTO TRE: LA CAMERA COROPORATIVA.
Personlmente preferirei che i rappresentanti fossero visti in quanto singoli non in quanto membri di un partito in modo che possano tutelare direttamente gli interessi dei propri elettori (e della nazione) senza pericolose mediazioni di terzi.

CONTINUA..."


Lo stesso potrebbe dirsi per l'altra camera. Camera in cui, aggiungo, si potrebbe introdurre una parziale democrazia diretta - con criteri da stabilire - unita a un divieto di più mandati consecutivi (obbligo di non ricandidarsi - da vedere per quanto - dopo 2 o 3 mandati consecutivi).

La costituzione attuale prevede il divieto di mandato imperativo, cosa che se da una parte costituisce (o meglio dovrebbe costituire) una tutela verso la libertà di coscienza dei parlamentari, dall'altra costituisce per i parlamentari/oligarchi la legittimazione a fare il loro porco comodo (vedi passaggi e compravendite di parlamentari tra gli schieramenti).
Nella camera corporativa ciò sarebbe impossibile, perchè i rappresentanti delle corporazioni sono responsabili verso le corporazioni stesse che sono enti più concreti e meno astratti del "popolo". Inoltre non ci sarebbero spazi per lobby occulte e non che adesso coincidono coin i partiti. In questo senso le "lobby" - che non sarebbero più tali ma corporazioni appunto - verrebbero disciplinate pubblicamente e rese pubblicamente responsabili.
Poi, in una camera a parziale rappresentanza diretta e con divieto di plurimandati si spezzerebbero legami partitocratici, senza contare che in una nostra costituzione verrebbe completamente rivisto il ruolo, attualmente dittatoriale, dei partiti. Pensate alle discussioni teoriche in ambito costituzionale della RSI che sostenenvano l'abolizione di tutti i partiti, compreso quello fascista.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Dom Lug 04, 2010 11:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Da consultare anche questa discussione :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Aggiungo alle vostre giuste osservazioni solo una postilla. La logica di sviluppo fascista fa sì che si radichi profondamente nella tradizione latina del nostro continente. Per questo lo sviluppo della soluzione alla questione sociale non può far altro che adattare ai tempi moderni il principio antesignano già messo in pratica da Menenio Agrippa!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Lun Lug 05, 2010 3:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Poi, in una camera a parziale rappresentanza diretta e con divieto di plurimandati si spezzerebbero legami partitocratici, senza contare che in una nostra costituzione verrebbe completamente rivisto il ruolo, attualmente dittatoriale, dei partiti. Pensate alle discussioni teoriche in ambito costituzionale della RSI che sostenenvano l'abolizione di tutti i partiti, compreso quello fascista.

Io cercherei di introdurre dinamiche di democrazie diretta all'interno di una camera basata su rappresentanze territoriale. Quest'ultima, oltre a rendere più facile l'applicazione di alcune misure di democrazia diretta, scoraggerebbe la formazioni di nuovi partiti e renderebbe superflui quelli già esistenti.
Inoltre, almeno per quel che riguarda i nostri tempi, rafforzerei ed istituzionalizzerei la figura del garante della riservatezza per garantire una maggiore lealtà nella competizione politica ma sopratutto per evitare che gli organi di informazione vengano strumentalizzati in funzione della lotta politica.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar Lug 06, 2010 9:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dvx87 ha scritto:
Citazione:
Poi, in una camera a parziale rappresentanza diretta e con divieto di plurimandati si spezzerebbero legami partitocratici, senza contare che in una nostra costituzione verrebbe completamente rivisto il ruolo, attualmente dittatoriale, dei partiti. Pensate alle discussioni teoriche in ambito costituzionale della RSI che sostenenvano l'abolizione di tutti i partiti, compreso quello fascista.

Io cercherei di introdurre dinamiche di democrazie diretta all'interno di una camera basata su rappresentanze territoriale. Quest'ultima, oltre a rendere più facile l'applicazione di alcune misure di democrazia diretta, scoraggerebbe la formazioni di nuovi partiti e renderebbe superflui quelli già esistenti.
Inoltre, almeno per quel che riguarda i nostri tempi, rafforzerei ed istituzionalizzerei la figura del garante della riservatezza per garantire una maggiore lealtà nella competizione politica ma sopratutto per evitare che gli organi di informazione vengano strumentalizzati in funzione della lotta politica.


Sono assolutamente d'accordo.

A prescindere dal letamaio che è questa parvenza di stato, è decisamente ignobile l'uso indiscriminato che si fa della vita privata dei criminali, non tanto per il loro crimine ma quanto per la strumentalizzazione per bassi fini politico-feudali dei vari elementi in contrasto!

Infatti, tutte le proteste o le reazioni non si basano tanto su effettivi motivi politici quanto sulla protezione del proprio feudo rispetto agli altri!

Basta vedere la situazione in cui versano le regioni da decenni, non da ora! Ma solo ora che si vanno a chiudere i rubinetti a certi feudi, rafforzando certi altri, ovviamente tutto a danno del popolo, si fanno faville!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Mar Lug 06, 2010 10:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sono d'accordo con te Stefano.
La mia osservazione, tra l'altro, è basata su una osservazione a livello internazionale. Che in pseudo-italia tutto venga strumentalizzato al fine dello spostamento di feudi è risaputo, ma oggettivamente sono esistiti casi (non in italia) di personaggi che si sono ritrovati la propria vita privata sbattuta sulle prime pagine dei propri giornali senza alcun motivo. Questo io ritengo sia scorretto e greve. Mi sta bene garantire la libertà d'informazione ma a due condizioni: che si faccia informazione (e non chiacchera da cortile o moralismo) e che si rispetti la vita privata delle altre persone. In questo caso trovo corretto un intervento diretto dell'autorità. L'abitudine di ficcanasare nelle camere da letto altrui, per quel che mi riguarda, deve finire!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Mer Lug 07, 2010 10:32 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...Mussolini stesso diceva che non era sua abitudine giudicare i suoi avversari dalla cintola in giù, ma lo spessore politico e morale dell'attuale classe politica pseudo-italiana é talmente livellato verso il basso che non sanno trovare altre accuse da scagliarsi reciprocamente. La politica del fascismo come mostra il documento del professor Gregor é decisamente di un altro pianeta, anzi di un'altro sistema solare.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ardito
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista


Età: 29
Registrato: 21/06/10 17:01
Messaggi: 258

MessaggioInviato: Dom Lug 11, 2010 3:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avrei alcune domande riguardo l'organizzazione sindacale (durante il ventennio):
potrebbe essere ovvia, ma i lavoratori per l'iscrizione al sindacato (legalmente riconosciuto) dovevano versare una quota d'iscrizione?
l'organizzazione sindacale poteva istituire un patronato?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 4:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La risposta è sì a tutt'e due le domande
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Mer Lug 14, 2010 6:03 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Ardito
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista


Età: 29
Registrato: 21/06/10 17:01
Messaggi: 258

MessaggioInviato: Mer Lug 14, 2010 5:34 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le sedi dei sindacati e delle corporazioni erano fornite dallo stato?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2012 2:20 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Credo ci sia di nuovo il problema degli asterisco, a pagina 3, in un'inserto di Dvx87 .

Citazione:
Le donne vengono esaltate come madri ma non vengono incoraggiate a manifestare interesse per la politica o per altre attività considerate maschili. Mentre le donne furono rese responsabili del tasso di natalità e furono nominate come agenti al servizio della forza biologica della nazione, non ci si aspettava che esse svolgessero altre mansioni al di fuori di questa


Agenti al servizio della forza biologica della nazione Very Happy

Citazione:

Mussolini stesso pare disprezzasse le donne in generale (anche se non disse mai pubblicamente). In una intervista durante il ventennio fascista, egli disse che le donne hanno una dolce influenza e che rappresentano una piacevole parentesi nella vita d'un uomo. Tale influenza può meglio aiutare l'uomo ad affrontare le difficoltà ma esse non lasciano traccia duratura. Le donne sono un passatempo affascinante, quando un uomo ha tempo da dedicare a loro, un mezzo per cambiare il proprio pensiero ma esse non vanno prese seriamente perchè esse stesse sono raramente serie.


ahahhah era meglio non tradurlo questo pezzo... Laughing chissa' cos'avrebbe detto delle donne di oggi....

Comunque a grandi linee sono daccordo con l'articolo, l'emancipazione femminile ha portato infatti tra gli altri problemi, anche un calo progressivo delle nascite. La realta' e' sotto gli occhi di tutti.

Da amante dello studio, ovviamente incoraggerei l'istruzione, anche perche' al giorno d'oggi sarebbe impossibile altrimenti. Ma l'istruzione non dovrebbe essere usata come oggi, solo come mero strumento per poter arrivare un domani ad un buon impiego, ma anche come semplice piacere personale di essere donne istruite e capaci per se stesse e per la societa'.
Come ho gia' scritto altrove, ho sempre lavorato, e com'e' ovvio credo che anche le donne debbano avere la possibilita' di intraprendere un'impiego consono alle proprie aspirazioni ( ma cio' non vuol dire come oggi, mascolinizzarsi fino a perdere ogni traccia di femminilita', pur di eguagliare l'uomo ), ma e' inevitabile, per una donna, ad un certo punto, arrivare a ridimensionare e a modificare le proprie priorita'. La cura di una casa, di un marito e di un figlio soprattutto sono incompatibili con un'impiego a tempo pieno. Non dico che una mamma dovrebbe rinunciare a lavorare in assoluto, dico soltanto che al giorno d'oggi non esiste una politica in grado di garantire alla donna i servizi ed i tempi giusti per poterlo fare correttamente. Oggi si deve scegliere, e la maggior parte delle donne non sceglie la famiglia. Invece ritengo che per una societa' sana, sia indispensabile l'apporto della donna in casa, soprattutto per l'educazione di un figlio, per il quale la presenza materna dovrebbe essere garantita a tempo pieno. Questa garanzia oggi vista come imposizione, dovrebbe invece per natura essere atto spontaneo e piacevole. Ma purtroppo cosi' non e'....anzi credo proprio che se dovessi fare un discorso simile in strada verrei linciata Laughing

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2598
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2012 10:27 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...al di là della personale e privata visione di Mussolini (che riconobbe il suo debito politico e culturale proprio nei confronti di alcune donne come Angelica Balabanov che lo formò alla conoscenza di Marx e del tedesco o di Margherita Sarfatti, vera e propria "fanatica della Romanità") resta comunque il fatto che il ruolo che il Regime riservò loro fu fondamentale, pur privilegiandone giustamente il ruolo materno, esse poterono per la prima volta nella storia d'Italia partecipare attivamente alla vita politica dello Stato, tramite tutte le organizzazioni create dal PNF che le raggruppavano quali lavoratrici, studentesse, atlete, dirigenti del Partito oltre che naturalmente quali Madri.

P.S. = il documento completo senza la discussione è presente anche in questo post...
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2012 1:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
.. il ruolo che il Regime riservò loro fu fondamentale, pur privilegiandone giustamente il ruolo materno, esse poterono per la prima volta nella storia d'Italia partecipare attivamente alla vita politica dello Stato, tramite tutte le organizzazioni create dal PNF che le raggruppavano quali lavoratrici, studentesse, atlete, dirigenti del Partito oltre che naturalmente quali Madri


Certo..a conferma ancora una volta della lungimiranza del Regime. Wink
Avevano gia' anticipato e superato tutti i problemi che viviamo oggi, grazie all'affermazione del femminismo come fenomeno sociale.

P.s. Ovvio che i commenti di Mussolini, rimangono solo commenti, e come tali vanno presi Very Happy

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2012 5:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Safra, io continuo a concordare con te anche le tue virgole Wink
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Approfondimenti e Studi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 4 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006