Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
COME SI INVENTA LA RIVOLTA ARABA MADE IN USA!!
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Set 12, 2013 9:22 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La IMPOSSIBILITA' di addebitare ad Assad qualsivoglia attacco chimico, viene ora sancita dagli stessi ispettori dell'ONU, che già avevano invece stabilito con CERTEZZA che di questi attacchi erano responsabili gli "insorti":

SIRIA. Ispettori Onu, ‘Non ci sono prove su chi ha usato armi chimiche’
Dalla relazione presentata oggi dagli ispettori delle Nazioni Unite a Ginevra, dopo i sopralluoghi, le indagini e le analisi compiute nei luoghi in cui sarebbero state usate le armi chimiche, causando la morte, secondo un rapporto dell’intelligence Usa, di oltre 1400 persone, emerge che “Non ci sono prove per scoprire chi ha usato armi chimiche in Siria”.
Non è stato possibile quindi ottenere certezze su chi abbia compiuto l’attacco, nonostante le accuse statunitensi che hanno in poche ore associato alle forze del regime la responsabilità della strage, trascurando numerose testimonianze e filmati che riportavano una versione diversa dei fatti, indicando i ribelli come gli autori del massacro.
Nel loro rapporto gli ispettori hanno però aggiunto che “le indagini sono ancora in corso”.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Set 16, 2013 4:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Siria: "armi chimiche" e fotomontaggi
Su «La stampa» del 12 settembre, p. 10, l'articolo di Erica Giraudo riporta un'interessante testimonianza di una suora impegnata a Damasco in un ospedale italiano: «Sulle armi chimiche la mail di suor Anna Maria Scarzello contiene una riflessione, senza risposte, ma con tante domande aperte: "Speriamo che l'Onu dica la verità. Qui sentiamo parlare di fotomontaggi. Hanno preso tanti bambini per ucciderli insieme senza gente grande... e quelli che li soccorrevano perché non sono morti?». I dubbi sono tanti perché "arrivano da fuori orde di terroristi, che non parlano l'arabo, mandati e sostenuti dagli oppositori. Commettono atrocità, sequestri, uccisioni, fanno esplodere bombe. I soldati di Assad non fanno altro che difendere la popolazione".La Siria è un paese dall'eccezionale tolleranza religiosa, spiega la religiosa che da Damasco ha seguito la vicenda di Domenico Quirico e la liberazione dell'inviato de "La Stampa" domenica sera».

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


SENZA PAROLE

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Set 16, 2013 4:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi ricordate? Qualche giorno fa era uscito il virgolettato che la relazione ONU non poteva (e per forza!) capire se e chi aveva lanciato armi chimiche...
Magia delle magie. Ora si rimangiano tutto:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Che grande credibilità il cosiddetto ONU...!

E mica finisce qui. Tanto per far capire a chi deve OBBEDIRE l'ONU, ecco cosa dice Kerry: "La risoluzione dovrà usare "i termini più forti e potenti possibili" per garantire il rispetto da parte del regime siriano, ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry, nella conferenza stampa al termine dell'incontro oggi all'Eliseo. "Se Assad non rispetterà gli impegni dell'accordo, nessuno si illuda, siamo tutti d'accordo, Russia compresa, che vi saranno conseguenze" ha aggiunto."

Capito?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Set 18, 2013 3:43 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi ricordate l'Ispettore ONU Carla Del Ponte, che aveva dichiarato, dopo una delle ispezioni in Siria, che era praticamente CERTO l'uso di armi chimiche da parte degli "Insorti"?

Leggete:

Carla Del Ponte
"Sull'uso delle armi chimiche in Siria ci sono indizi anche a carico dei ribelli"

L'ex procuratore dell'Aja è nella Commissione Onu sulle violazioni dei diritti umani messe in atto dal regime di Damasco

In Siria il regime ha commesso crimini di guerra, ma sulle responsabilità nell'uso di armi chimiche non avremo prove conclusive finché Damasco non garantirà accesso alla Commissione Onu". Da bravo magistrato, mostra cautela Carla Del Ponte. Ma, all'indomani della pubblicazione del rapporto che accusa indirettamente le forze siriane dell'attacco del 21 agosto, l'ex procuratrice capo del Tribunale Penale Internazionale per l'ex-Jugoslavia, oggi membro della Commissione Onu sulle violazioni ai diritti umani in Siria, lascia anche trapelare frustrazione.

Lei ha appena ricevuto un invito "personale" da Damasco. Un regalo per le sue dichiarazioni passate su un sospetto uso dei gas da parte dei ribelli?
"Temo di sì, ma abbiamo ribadito alle autorità siriane che la mia visita deve essere ufficiale. La richiesta della Commissione di entrare in Siria però continua a essere ignorata".

Quindi, come procede l'indagine Onu?
"Lavoriamo nei Paesi vicini, intervistando profughi, disertori, membri d'opposizione. E sul territorio, con telefonate e via Skype".

Che può dirci sulle responsabilitàdei crimini di guerra?
"Su quelle dei lealisti abbiamo ormai prove conclusive. È stata creata una lista di nomi affidata all'Alto Commissariato per i diritti umani, che potrebbe essere impiegata qualora, in seno al Consiglio di Sicurezza, ci fosse la volontà politica di chiedere il deferimento dei responsabili all'Aja".

E sulle violenze dei ribelli?
"L'assenza di un loro comando unificato rende il lavoro arduo: abbiamo censito circa 700 fazioni".

Avete indizi sull'uso di armi chimiche da parte loro?
"È stato forse usato Sarin il 19 marzo. Ma dobbiamo accertarlo, come per tutti i 14 casi sospetti su cui stiamo indagando. Non esistono ancora prove concludenti".

L'accordo fra Stati Uniti e Russia è un vero progresso?
"È una svolta: potrebbe essere un primo passo verso la pace"

Che lezione abbiamo imparato dalla crisi balcanica?
"Un eventuale intervento armato in Siria porterebbe solo ad altre vittime. I negoziati sono l'unica via d'uscita".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Set 18, 2013 4:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Alcune domande:

1. Che attendibilità oggettiva può avere un' indagine svolta in senso "unidirezionale", come dice l'Ispettore, basandosi esclusivamente sulle informazioni reperite dagli insorti?

2. Come si fa a deferire i responsabili in tribunale, se non si è certi su chi siano ? E come si fa ad essere, viceversa, certi che siano i "lealisti" (esclusivamente), quando almeno c'è la certezza che non siano gli unici ad usare armi chimiche? Quali sarebbero le "prove conclusive"?

3.Perchè escludere il tradimento degli uomini di Assad?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Set 19, 2013 8:27 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

..nel frattempo l'Iran prosegue con il suo "profilo", come avevamo ampiamente preventivato:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


E per chi pensasse che questo "nuovo profilo" sia frutto estemporaneo dell'Elezione di Rohani, peraltro avvenuta nella più completa "tranquillità" (nessuno ha mosso un solo dito per impedirla...), ecco che lo stesso Rohani fa una dichiarazione dirompente, ma allo stesso tempo scontata, visto il profilo tenuto anche dallo stesso ex presidente Ahmadinejad: "Dopo molteplici segnali reciproci di disponibilità al dialogo sul programma nucleare di Teheran sospettato di finalità militari, la Casa Bianca si è detta oggi pronta a risolvere la questione e Rohani - significativamente parlando a una tv americana, la Nbc - ha in pratica rivelato che la Guida suprema Ali Khamenei gli ha conferito «la piena autorità» di stipulare accordi con l’Occidente"

Dunque, questo profilo è DI SICURO il risultato di un accordo interno ed esterno, stipulato dagli STESSI dirigenti dell'Iran di ieri e di oggi...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar Set 24, 2013 12:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mentre i "grandi" del mondo si affannano ad accusare il "tiranno" Assad di ogni nefandezza, senza ovviamente provare nulla, un altro giornalista viene rapito. Questa volta è spagnolo. A cosa stava "indagando"? Beh, alla strage del 21 agosto! E, guarda caso, ora è sparito! Vedremo se il suo rapimento si concluderà come quello di Quirico...oppure in una tragedia (speriamo di no!). Tutto dipenderà dalla mole di informazioni e di prove che aveva raccolto e che potrebbe eventualmente rendere pubbliche...:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer Set 25, 2013 8:51 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Di recente Damasco ha fornito a Mosca una cospicua documentazione sull'uso dei gas da parte dei "liberi". Tale documentazione è stata consegnata all'ONU con la richiesta di eseguire una nuova perizia degli ispettori:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Del resto, per quanto sia stato eterodiretto e modificato in corsa, il rapporto ONU sul 21 agosto non cita (perchè NON PUO'!) responsabilità (anche se le fa intendere...) e quindi è almeno aperto a ulteriori esami.

Ciò che stupisce, ma nemmeno troppo, è la presenza di "ribelli" che dall'Italia vanno in Siria per "aiutare" gli "insorti"... Non sono gli unici. E magari se si facesse più "attenzione" si scoprirebbe che la percentuale di stranieri in questa guerra fratricida è più alta di quanto si pensi...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Set 28, 2013 1:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Siccome la Siria NON HA ALLEATI e forse non li ha mai avuti, si è giunti all'accordo tra i "5 grandi". I due principali, USA e RUSSIA, hanno firmato un accordo nel quale, con il consenso della RUSSIA, si considera l'applicazione del Cap. 7 (quello che prevede la guerra) nel caso di inadempienze di Assad alla risoluzione ONU :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il nodo sulla Siria, riguardo le resistenze da parte dei suoi presunti alleati, riguarda esclusivamente la sua posizione strategica nel mediterraneo, e lo sbocco che ha la Russia nel nostro mare. Per non parlare del GAS, che la Russia in questo modo detiene totalmente, usando la Siria come "via" per il rifornimento dell'Europa. Insomma, la Russia (e la Cina) deve avere la certezza di poter rimanere lì. Ottenuta questa, il resto è relativo.
L'accordo con l'occidente è raggiunto, mantenendo le forme con l' "alleato" siriano, e massimizzando i risultati per la Russia stessa. Non c'è che dire, un bel colpo da maestro.
Intanto, l'IRAN sta attuando lo stesso principio Russo e lo stesso doppio profilo per garantirsi un minimo di sicurezza interna ed esterna. Rohani ha definito delitto e crimine (giustamente) lo sterminio degli ebrei:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Non solo. Ha aperto ufficialmente il negoziato con gli USA:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. I due presidenti, Obama e Rohani, si sono cordialmente sentiti via telefono:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
. Rohani riguardo il nucleare afferma più o meno ciò che diceva il suo predecessore. Con una "piccola" differenza: a lui credono! D'altra parte Ahmadinejad non era credibile, ed effettivamente non pensava affatto solo all' "energia".
Il "nuovo corso", che è nuovo solo per un osservatore disattento, visto il profilo iniziato con la crisi siriana, ormai è stabilmente adottato:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
.

L'Iran ha adottato, "intelligentemente", questo profilo credibilmente proprio in vista della fine della crisi Siriana (fine scontata), e cercando di guadagnare tempo per sè. Il problema è che molte nazioni del medioriente, che ora sono in guerra o invase dall'occidente, prima erano "amiche"... Cosa significhi "amico" per gli Stati Uniti si è visto...Ma, forse, non rimane altro da fare per le nazioni che stimolano gli appetiti degli occidentali... Cosa potrebbero fare altrimenti? Noi, in realtà, la risposta l'abbiamo...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Lun Set 30, 2013 4:33 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Set 30, 2013 4:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ieri sera, sul canale RAINEWS24, è andata in onda un'intervista concessa dal Presidente Assad alla giornalista "italiana" Maggioni. L'intervista è stata molto interessante, e fa piacere che Assad stia, purtroppo tardi, usando l'arma politica.. Ci sono comunque grandi carenze in alcune sue risposte. Ma prima di ogni considerazione vediamo l'intervista:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Nov 18, 2013 5:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...il silenzio dei media è calato sulla guerra in Siria. Ma nulla accade per caso! Ricordate quando avevamo affermato che i "nemici" per l'occidente possono tramutarsi improvvisamente in "amici" e viceversa a secondo dell'utilità e delle possibilità? Ebbene, siccome non siamo i figli di Nostradamus, ma semplicemente usiamo un grammo di materia grigia, leggete questo articolo:

Una svolta nella guerra siriana

Nel corso del conflitto siriano sono già morte oltre centomila persone. “Un milione di persone ha abbandonato il paese, milioni sono migrati entro i confini della stessa Siria e migliaia continuano ad attraversare ogni giorno il confine. La Siria si muove per una spirale verso una catastrofe su larga scala”, ha dichiarato António Guterres, alto commissario dell’ONU per i rifugiati.

Negli utimi mesi l’esercito siriano sta incalzando visibilmente le forze dell’opposizione. Dal punto di vista militare ciò doveva prima o dopo avvenire. Già nell’estate 2011, quanto l’opposizione ha lanciato una campagna militare contro l’esercito regolare siriano, si prefiggeva non di ottenere una vittoria militare ma di costringere Bashar Assad ad andarsene. Forse i guerriglieri comuni credono tuttora che per la vittoria bastino l’entusiamo e la capacità di sparare dal fucile automatico, ma i militari di professione la pensano diversamente.

Avviando le operazioni militari contro l’esercito gli ufficiali che erano passati dalla parte degli insorti si rendevano nettamente conto che le parole dei capi dell’opposizione sulla capacità di abbattere con la forza il regime non erano altro che una dichiarazione politica. Nemmeno unendo gli sforzi e ricevendo aiuti notevoli dall’esterno gli insorti avevano le chances di diventare una forza in grado di opporsi all’esercito regolare.

Secondo le stime più modeste, oltre a molte centinaia di aerei ed elicoterri da combattimento agli insorti si contrappongono un esercito regolare di 150 mila uomini e 100 mila volontari come loro. L’esercito siriano dispone anche di circa 5.000 carri armati, 2.500 veicoli da combattimento, 500 veicoli blindati, 500 cannoni semoventi, 400 impianti antiaerei semoventi Šilka e 1.500 obici. L’esercito ha un comando, un sistema di approvvigionamdento e di collegamento comuni. Funziona un efficace sistema di addestramento che sopperisce alle perdite. Gli ultimi avvenimenti dimostrano che i militari sono anche abbastanza ben motivati per combattere.

Stando alle varie stime, il numero degli stessi insorti è da 30 mila (dati dell’intelligence francese e statunitense) a 100 mila (rivista Jane’s ). Gli ultimi “raggruppamenti” e “unificazioni” dimostrativi delle formazioni dell’opposizione non hanno impressionato i militari siriani. Per l’esercito non fa nessuna differenza chi siano i suoi avversari, jihadisti o insorti “giusti”. Non importa neanche la precisa consistenza numerica delle “truppe” se le stesse operano disparatamente. In Siria è proprio così. Secondo le parole di David Shedd, vice del capo dell’intelligence del ministero della difesa USA, in Siria ci sono adesso non meno di 1.200 reparti di insorti privi di armamenti pesanti. Risulta quindi che, malgrado i nomi altisonanti, tutti i “fronti”, “brigate” e “battaglioni” dell’opposizione non sono altro che gruppi della guerriglia.

Il lato forte dei guerriglieri è rappresentato dalle azioni attive contro l’avversario passivo nelle retrovie di quest’ultimo. Se un gruppo di guerriglieri non ha invece la possibilità di sfuggire all’inseguimento da parte dell’esercito regolare e passa alla difesa, è destinato a diventare un bersaglio facile per armamenti pesanti. Ciò avviene appunto in Siria, dove a partire dall’inizio di novembre vengono uccisi giornalmente da 50 a 70 guerriglieri.

Un importantissimo fattore del successo è l’approvvigionamento delle truppe. Già in marzo il giornale governativo Al Watan ha scritto che l’esercito siriano dispone di forze sufficienti per combattere per molti anni. Non si sa se sia veramente così, ma i magazzini militari e l’erario statale non sono ancora vuoti.

Ancora recentemente le formazioni dell’oppoizione disponevano di canali di fornitura stabili. Ma la situazione si è complicata per loro in seguito all’attività condotta in Siria dai gruppi legati ad Al Qaeda. L’Occidente è diventato estremamente cauto in fatto di aiuti all’opposizione. E, quel che più conta, sembra che la Turchia segua il suo esempio. Adesso l’esercito siriano stringe a tenaglia la città di Aleppo. Il corrispondente di Associated Press trasmette i lamenti degli insorti riguardo il fatto che si è ridotto al minimo il flusso di armi e munizioni fornite attraverso il confine con la Turchia, “in quanto Ankara è sempre più preoccupata dal ruolo visibile svolto dagli estremisti islamici”.
Hanno le forze dell’opposizione la possibilità di arrestare l’avanzata delle truppe ad Aleppo e su altre direttrici se le consegne dalla Turchia saranno riprese? A giudicare da tutto, no.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Dom Nov 24, 2013 11:12 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

..stando così le cose, e tenuto conto del profilo tenuto dall'Iran e dalla Russia nella Guerra siriana, nessuno si meraviglierà davanti all' "epocale" accordo dell' "occidente" con l'Iran di Rohani...:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


...Se uno dovesse pensar male.. la reazione di Israele (piuttosto scontata) potrebbe farci "viaggiare con la fantasia" (ma nemmeno troppo). A pensar male si fa peccato, ma ci si prende quasi sempre... E, sempre pensando "male", si potrebbe dire che gli attuali assetti sono propedeutici ad un scontro, che potrebbe deflagrare in tutta la regione e anche di più. La reazione di Israele è indicativa... Come lo sono gli "scenari" e gli assetti che si stanno delineando in Africa settentrionale e nel medio oriente.. Scenari di pace? A vedere la mappa e le "forze" dispiegate sembrerebbe proprio di no... E se questo "accordo" fosse fatto apposta per soffiare sul fuoco? Se vogliamo fare un parallelismo, che ne dite di affiancarlo al crollo delle torri gemelle? Magari è una esagerazione...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar Gen 14, 2014 4:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tanto per confermare...

Siria: la Suora aveva ragione.
di Marco Tosatti

Le Nazioni Unite hanno pubblicato il rapporto finale sull’uso di armi chimiche in Siria. L’ha annunciato il Segretario Generale dell’Onu, Ban Ki-Moon. Ma il Segretario generale non rende chiaro chi ha usato le armi chimiche. Strano. Un silenzio singolare, dopo che si è arrivati a un pelo dall’intervento militare americano, inglese e francese in Siria, qualche mese fa.



Le Nazioni Unite hanno pubblicato il rapporto finale sull’uso di armi chimiche in Siria. Qui di seguito riportiamo la notizia come data dall’Ansa: “ (ANSA) – NEW YORK, 13 DIC – Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha presentato all’Assemblea Generale il rapporto finale della missione guidata da Ake Sellstrom, incaricata d’indagare sulle armi chimiche in Siria. “Prendo atto con profonda preoccupazione che gli esperti Onu hanno raccolto prove e informazioni che confermano l’uso di armi chimiche in diverse occasioni e in più siti contro civili e contro obiettivi militari”, ha spiegato Ban, condannando tali atti e invocando la fine del conflitto siriano”.

Il Segretario generale non rende chiaro chi ha usato le armi chimiche. Strano. Siamo arrivati, qualche mese fa, a un centimetro dal’intervento militare americano in Siria perché la “linea rossa” dei gas era stata passata e adesso non si dice chi l’ha passata? Un silenzio singolare. Ma se si legge il rapporto delle Nazioni Unite, si vedrà che in almeno tre occasioni i “ribelli”, – cioè la legione straniera islamica che combatte Damasco con l’appoggio di Stati Uniti, Arabia Saudita, Turchia, Qatar e Gran Bretagna, oltre alla Francia di Hollande, hanno usato armi chimiche contro i soldati e i civili. Come è accaduto a Khan al-Asal, vicino ad Aleppo, con la morte di 25 fra civili e soldati, e il ferimento di altri 110, a marzo 2013; o a Jobar, in agosto; o ad Ashrafiah Sahnaya, lo stesso mese.

Come aveva suggerito e denunciato madre Marie-Agnes de la Croix, a cui è stato impedito di partecipare al convegno contro la guerra in Siria svoltosi a Londra alla fine di novembre. Perché avrebbe potuto dire delle verità scomode per Washington e Londra,e per i media anglosassoni, pregiudizialmente anti Damasco e allineati con la politica delle monarchie del petrolio e dei loro alleati occidentali.

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Le Inchieste de IlCovo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8
Pagina 8 di 8

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006