Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
CasaPound alternativa al sistema? No,ennesimo espediente....
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Edicola
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2600
Località: Palermo

MessaggioInviato: Dom Mar 25, 2012 7:52 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

FascioBergamasco91 ha scritto:
RomaInvicta, siamo tutti BRAVI a condannare "tale usurpazione"e a fare una "battaglia politica e ideale" seduti davanti ad uno schermo schiacciando dei tasti. Sinceramente a me fanno letteralmente "accapponare la pelle" gli storici "se cosi si possono chiamare" su Rai Storia "un canale a caso" rispetto all'area, quando si parla di fascismo LORO LO DENIGRANO PESANTEMENTE CON UN BEL PO' DI BUGIE, quelli sono da combattere SERIAMENTE. e si XXI secolo, è il secolo dei BLA BLA BLA BLA BLA BLA BLA BLA, della gente che piange e che si lamenta continuamente, ma di far qualcosa? NEANCHE A MORIRE.


...non è affatto vero che siamo tutti bravi a condannare l'usurpazione del Fascismo fatta dai gruppi radical destrorsi fintofascisti ed a fare una battaglia politica incentrata sulla formazione dottrinaria Fascista utilizzando la RETE. Solo IlCovo sino ad oggi è riuscito in questa difficile operazione, creando un archivio politico, altrove inesistente ed attinente la conoscenza e la formazione ideologica del Fascismo, UNICO per vastità, serietà e scientificità. Attaccando e sbugiardando tutti i vari gruppi della cosiddetta "Area" con tutta una serie di prove che manifestano in modo evidente e comprovato la loro assoluta antiteticità rispetto ai principi dottrinari fascisti e la loro totale e piena appartenenza alle forze della repubblica delle banane antifascista...forse a qualcuno tutto ciò pare poco, peccato che fino ad oggi NESSUN ALTRO SIA RIUSCITO A FARE ALTRETTANTO! ...di certo le castronerie storiografiche del sistema antifascista vengono maggiormente contrastate e smascherate dalla nostra attività che da tutte le piazzate cosiddette militanti dei gruppi fintofascisti che invece non fanno (VOLUTAMENTE!) altro che confermare i falsi stereotipi creati ad arte dal sistema antifascista.

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
FascioBergamasco91




Registrato: 26/02/12 01:46
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Dom Mar 25, 2012 10:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Adagiarsi sugli allori NON SERVE A NULLA E NON SI VA DA NESSUNA PARTE!!! PROPRIO PERCHE' NESSUN'ALTRO E' RIUSCITO A FARE QUELLO CHE AVETE FATTO VOI BISOGNA FARE DI PIU'!!! RomaInvicta Marcus volete veramente un grande risultato per questa associazione?? allora bisogna prendere il vostro manifesto e attaccarlo difronte alle sedi dei partiti dell'area di ogni città italiana. Bisogna fare in modo che PARLINO del "ilcovo", che sia in modo positivo o negativo non è importante, PURCHE' NE PARLINO NON SOLO NEL WEB, MA ANCHE NELLA REALTA'. Questa sarebbe una schiacciante vittoria!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2012 9:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

FascioBergamasco, capisco la tua voglia di fare, veramente. Ma per tutto ci vuole tempo e soprattutto testa. IlCovo come hai ricordato, gia' e' riuscito a fare quello che nessuno aveva mai fatto prima...ovvero educare la gente al vero ed unico Fascismo. Gente reale, che nel web come nella realta' si adopera quotidianamente per portare avanti l'ideale Fascista. Chi lo dice che del Covo si parli solo in internet? Per ampliare il raggio d'azione, e' necessario che ci siano Fascisti pronti e consapevoli...ed e' questa la parte piu' difficile, perche' di gente disposta a sacrifici "reali" non se ne trova.. E' facile parlare di "fare di piu'",quando si trova gia' gran parte del lavoro pronto, ma mettere in piedi questa splendida enciclopedia Fascista, unica nel suo genere, con traduzioni, articoli e spiegazioni ha richiesto anni di lavoro e sacrificio. E questa azione che nasce nel web ma che grazie ai singoli Fascisti preparati si espande poi nella vita reale, e' gia' tantissimo. Si puo' fare di piu' certamente, ma si deve lavorare uniti, ognuno deve dare il suo contributo, solo in questo modo si potra'sperare di riuscire a contrastare l'Area e le sue menzogne e di conseguenza questo sistema plutocratico...
Una schiacciante vittoria e' gia' riuscire ad aprire gli occhi e le menti della gente comune al Fascismo, riuscire a farne dei veri Fascisti consapevoli, questa e' la vera sfida...questo oggi il vero successo..il resto verra' da se' quando saremo pronti.

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2600
Località: Palermo

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2012 10:26 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...Marcus e RomaInvicta non si adagiano sugli allori, ma continuano semplicemente a portare avanti coerentemente da anni quello che é il programma ufficiale de IlCovo, né più né meno (
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
) . Ma se, dopo aver dimostrato con tanto di prove scientifiche che il Fascismo non è affatto quell'arnese malefico e reazionario dipinto dal sistema antifascista né tantomeno è rappresentato da quell'accozzaglia patetica e ridicola ancorché criminale dei gruppi della galassia radical-destrorsa che ne usurpano indegnamente il nome, ci si aspetta pure che i sottoscritti vadano casa per casa a prendere per la manina ogni singolo ipotetico simpatizzante per scuoterlo e chiedergli almeno di partecipare più attivamente alla vita del Forum prodigandosi concretamente per diffonderne le tematiche o addirittura ci si aspetta da noi che si vada casa per casa di ogni singolo italyota per cercare di convincerlo che egli sopravvive nella più squallida delle realtà politiche esistenti e senza alcuna reale prospettiva futura, ebbene si aspetta invano. IlCovo vi da gli strumenti per crescere politicamente, per conoscere cosa è davvero il Fascismo, gli amministratori si mettono pure a disposizione per supportare concretamente tutte le iniziative che siano conformi e coerenti col programma ufficiale dell'associazione, mettendoci anche la Faccia se necessario, ma prima di tutto chi crede nella validità di quanto affermiamo si deve mettere in gioco personalmente, se ci CREDE, ed anteporre a tutto, soprattutto al proprio ego ed alla propria smania di fare troppo e male, la propria fede nel Fascismo e nella Dottrina che esso esprime. Ogni muro di ogni città dovrebbe avere affisso il nostro manifesto e non ci importa nulla se esso sia attiguo o meno a sedi di partito, ma per affiggerli ci vogliono i FASCISTI VERI, cioè cittadini consapevoli e responsabili che non vogliano giocare alla rivoluzione...ma attuarla! Marcus e RomaInvicta e pochissimi altri Cittadini Fascisti de IlCovo stanno aspettando che si facciano avanti...NOI SIAMO QUA.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2012 4:22 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...giá. Siamo qua e diamo sempre l esempio :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

...chissá quanti avranno usato il volantino, tanto per dirne una.. a parte noi, ovvio...

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun Mar 26, 2012 10:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Safra ha scritto:
FascioBergamasco, capisco la tua voglia di fare, veramente. Ma per tutto ci vuole tempo e soprattutto testa. IlCovo come hai ricordato, gia' e' riuscito a fare quello che nessuno aveva mai fatto prima...ovvero educare la gente al vero ed unico Fascismo. Gente reale, che nel web come nella realta' si adopera quotidianamente per portare avanti l'ideale Fascista. Chi lo dice che del Covo si parli solo in internet? Per ampliare il raggio d'azione, e' necessario che ci siano Fascisti pronti e consapevoli...ed e' questa la parte piu' difficile, perche' di gente disposta a sacrifici "reali" non se ne trova.. E' facile parlare di "fare di piu'",quando si trova gia' gran parte del lavoro pronto, ma mettere in piedi questa splendida enciclopedia Fascista, unica nel suo genere, con traduzioni, articoli e spiegazioni ha richiesto anni di lavoro e sacrificio. E questa azione che nasce nel web ma che grazie ai singoli Fascisti preparati si espande poi nella vita reale, e' gia' tantissimo. Si puo' fare di piu' certamente, ma si deve lavorare uniti, ognuno deve dare il suo contributo, solo in questo modo si potra'sperare di riuscire a contrastare l'Area e le sue menzogne e di conseguenza questo sistema plutocratico...
Una schiacciante vittoria e' gia' riuscire ad aprire gli occhi e le menti della gente comune al Fascismo, riuscire a farne dei veri Fascisti consapevoli, questa e' la vera sfida...questo oggi il vero successo..il resto verra' da se' quando saremo pronti.


Ecco una che, invece di sprecare tempo, AGISCE per amore del Covo! GRAZIE SAFRA!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Mar Mar 27, 2012 10:09 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Dunque un Gentile ritrovato, dicevamo, ma a metà e per di più privato della sua reale identità; ritrovato e “sezionato”, scartato e “ripulito” o come amano dire loro… ATTUALIZZATO. Che peccato! Chissà perché, Gentile in versione integrale risulti sempre indigesto. Esattamente come Mussolini.


Un Gentile "moderno" utile solo a confondere sempre di piu' e sempre meglio la massa ignorante che li segue. Fanno cio' per cui sono pagati..diffamare il Fascismo nel modo piu' sottile e vigliacco possibile. E purtroppo per noi ci riescono...

Finalmente ho visto anche il video della Guzzanti. La cosa piu' disgustosa? il pubblico che ride divertito....

Citazione:

Ecco una che, invece di sprecare tempo, AGISCE per amore del Covo! GRAZIE SAFRA!


Grazie a Voi Wink

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
FascioBergamasco91




Registrato: 26/02/12 01:46
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Mer Mar 28, 2012 7:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dai commenti di risposta al mio, noto che abbiamo opinioni abbastanza contrastanti. Vedremo in futuro.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Settimio Severo



Età: 26
Registrato: 06/09/08 13:42
Messaggi: 113
Località: Santa Giustina Bellunese

MessaggioInviato: Mer Mar 28, 2012 11:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

FascioBergamasco91 ha scritto:
Dai commenti di risposta al mio, noto che abbiamo opinioni abbastanza contrastanti. Vedremo in futuro.


Quello che tu dici è giusto, e credimi, pure io sarei tendenzialmente del tuo avviso, però vedendo la palese mancanza di voglia di capire trasparire dagli sguardi della grandissima parte della gente intorno a me mi sono reso conto che è decisamente meglio, prima di avviare una campagna "di massa", creare un nucleo quanto più numeroso possibile di fascisti consapevoli, conoscitori dell'essenza del Fascismo, tale da poter gestire la faccenda. Altrimenti ci sono diversi rischi, non da ultimo quello di trovarsi con tanti "simpatizzanti" ignoranti, più adatti a creare danni che a costruire qualcosa di positivo, difficilmente controllabili.

Poi tieni conto che, proprio per l'ottusità della massa, secondo me è importante parlarci di persona, più che lasciare la parola ad un manifesto, che di per sé non è in grado di ribattere alle loro (insulse, ma per loro "piacevoli" in quanto non richiedono utilizzo dei neuroni essendo già belle preconfezionate) tipiche argomentazioni.

_________________
Aiuta chi ha bisogno: con la mente chi vuole apprendere, col cuore chi manca di affetti, con le sostanze chi ha fame, con la vita chi sta per perderla. BM
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Gio Mar 29, 2012 11:23 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Concordo con Settimio Severo. FascioBergamasco, come ti avevo gia' scritto comprendo davvero la tua smania di fare. Ma qui non stiamo giocando, e per cambiare davvero qualcosa la gente deve essere preparata. Bisogna sapere per cosa combattere altrimenti e' inutile.
E purtroppo ad oggi ci sono davvero pochissimi Fascisti degni di questo nome...

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Safra




Registrato: 02/09/11 07:55
Messaggi: 570
Località: Venezia

MessaggioInviato: Mer Apr 18, 2012 9:23 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

A proposito"della visione alternativa" di Casa pound, lunedi' e' andato in onda sulla loro radio "ne' di destra, ne' di sinistra" uno speciale su Gentile "Gli uomini che ragionano sempre non fanno la storia".

Non ho mai scritto tante assurdita' in poche righe Laughing

_________________

"Ho tolto la libertà. Si, ho tolto quel veleno che i popoli poveri ingoiano stupidamente con entusiasmo. Ho fatto versare il sangue del mio popolo. Sì, ogni conquista ha il suo prezzo." Mussolini si confessa alle stelle.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Settimio Severo



Età: 26
Registrato: 06/09/08 13:42
Messaggi: 113
Località: Santa Giustina Bellunese

MessaggioInviato: Gio Apr 19, 2012 8:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Safra ha scritto:
"Gli uomini che ragionano sempre non fanno la storia"


Un esempio perfetto di come si cerchi di rendere chi ascolta niente più che una massa informe e incapace di pensare, in modo da poter essere sfruttata e derisa senza correre alcun rischio. Che pena!

_________________
Aiuta chi ha bisogno: con la mente chi vuole apprendere, col cuore chi manca di affetti, con le sostanze chi ha fame, con la vita chi sta per perderla. BM
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2600
Località: Palermo

MessaggioInviato: Sab Giu 30, 2012 6:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

...mi è giunta notizia che l'articolo ha suscitato penose reazioni, andate ben al di là del ridicolo, nell'ambito della cosiddetta area radicaldestrorsa. Evidentemente, come era prevedibile, nessuno dei personaggi ivi menzionati è in grado di confutarci e argomentare in modo serio alcuna risposta al riguardo...ed i riscontri nel merito, a quanto mi è stato riferito, risultano oltremodo evidenti. Bene così! ...evidentemente ancora una volta abbiamo colpito nel segno!
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven Ott 19, 2012 10:37 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Certamente questo mio articolo
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
, non è profetico.

E' semplicemente una lettura chiara e logica di una realtà evidente e soprattutto ridondante. I metodi dell'associaizone a delinquere che è la repubblica bananara sono sempre gli stessi! Cambiano solo le contingenze politiche, che magari richiedono maggiori o minori sfumature.
E' il caso dell'operazione iniziata in questi ultimi tempi, fatalità (i casi della vita!) proprio in coincidenza con la diffusione dei NOSTRI argomenti (perchè erano 50 anni che nessuno li trattava!). Operazione ricordata dal libello di CPI su Gentile che abbiamo già avuto modo di smentire.
L'operazione è quella della "giustificazione delle anime del fascismo".
Mentre prima si è attuata la mistificazione POLITICA, forti del NIENTE ASSOLUTO che vi si contrapponeva e del fatto che i referenti erano facilmente strumentalizzabili, oggi (ebbene si, oggettivamente vi è un prima e un dopo la nascita de "IlCovo", in quanto la nostra attività culturale ha prodotto delle innegabili conseguenze) si attua quella CULTURALE.
Questo può accadere perchè, inevitabilmente, alla emersione prepotente di tematiche POLITICHE e Ideologiche, il mantenimento dello Status Quo non può non avvalersi della mistificazione in quel preciso ambito.
Ebbene: la mistificazione riprende il via anche dalla deformazione del pensiero politico del Filosofo FASCISTA ed ideologo Giovanni Gentile e come abbiamo detto un tassello di tale manovra è costituito dal libello di cui sopra.

Ora si afferma, senza nessuna base reale e venendo continuamente smentiti dai fatti stessi, che il fascismo sì era "unito"; è vero che il fascismo aveva un contenuto politico; MA sarebbe altrettanto vero che questa unione era data dal comune denominatore degli "uniti" (la lotta contro N idee e concezioni) e che ognuno di essi manteneva una differenziazione politco-culturale che poteva definirsi senza ombra di dubbio (sic!) come "anima del fascismo"!

Ecco che le "anime" ritornano! Ora in modo più sottile e "forbito", per affermare la medesima cosa: esse possono "evolversi" in senso attuale (!) e/o comunque possono a buon diritto essere concepite in "federazione" mantenendo delle differenze "interne" che comunque sarebbero "legittime"! Queste fanfaluche sanno molto di PD (+ o meno L). Sanno molto di "sale della democrazia". Ed è proprio così! A questo sono funzionali!
In ogni caso, la definizione di queste "anime", oggi si concentra principalmente in Giovanni Gentile, perché chiaramente risulta essere il referente di maggior spicco dell'Idea Fascista dopo Mussolini, il quale a sua volta è già stato precedentemente catalogato come "camaleonte".
Di Gentile che si dice? Beh... la cosa più facile per identificarlo con una cultura politica di DESTRA (o di sinistra, dipende da quale "movimento nazional-popolare" lo strumentalizza): sarebbe HEGELIANO!
Ebbene, la cosa è quasi divertente. Anche perchè identificare l'ATTUALISMO con l'idealismo Hegeliano è un errore madornale anche dal punto di vista culturale!
Ma, per identificare le presunte "divisioni" e le presunte "anime" che teoricamente convivevano nel residuale "Fascismo" del secondo dopoguerra in periodo di guerra fredda, e che poi "legittimamente" avrebbero in seguito sviluppato la propria visione particolare di "fascismo", tanto basta.

Gentile, dunque sarebbe Hegeliano. La sua concezione sarebbe "Immanentista assoluta", il suo principio di Fascismo cozzerebbe nientepopodimeno che con MUSSOLINI, oltre che con Rocco, Bottai, Costamagna... Per non parlare dei Mistici di Giani!

A questo riguardo sarebbero proprio i "Mistici" a dare conferma! Come? Beh, essendo "anti-gentialiani"! Ovviamente ciò che è stato dimostrato (attenzione: DIMOSTRATO. Non ipotizzato!), ovvero la continuità NETTA tra la posizione politica di Gentile e quella dei Mistici, e la polemica solo formale con lui, e solo a causa del suo "eccessivo pedagogismo" (vedi polemica con Costamagna), non conta nulla!
O meglio, non conta perchè smentisce questa versione dei fatti.
Come la smentisce la persistente unità della Cultura fascista, analizzata anche dall'ultimo lavoro della Tarquini. Unità che si veniva a rinforzare dal confronto interno, poichè se differenze vi erano vertevano su certi METODI per realizzare lo Stato Etico Corporativo Fascista Mussoliniano (pedagogici o autoritativi, Stato gentiliano immanente all'individuo , Stato trascendente secondo Costamagna), non sul fine!
Stesso discorso sul pragmatismo, invocato SEMPRE come la quint'essenza della prova provata delle "anime" del fascismo!
Gentile NON ERA Hegeliano. Lo dice chiaramente nelle sue opere, ed è chiaramente desumibile dal suo pensiero filosofico che nemmeno sviluppa l'hegelismo, semmai Fichte!
Gentile riconosce ad Hegel il merito di aver studiato l'Eticità dello Stato ponendola come problema. Ma lo critica apertamente perchè gli rimprovera un fatto molto semplice e particolare: l'essere RAZIONALISTA (cfr. Riforma della dialettica Hegeliana)
Invece capita di leggere anche che sarebbe lecito studiare Gentile, e definire la sua filosofia... PRESCINDENDO DALLO STESSO GENTILE! Questo metodo purtroppo è diffusissimo! Perchè rende possibile affermare tutto e il suo contrario, a piacimento.
Certamente vi sono FATTI che a volte smentiscono le negazioni di chi li compie. Ma ciò non può essere elevato a criterio assoluto, poiché altrimenti le motivazioni stesse dei fatti perdono di consistenza, e gli eventi storico-culturali che si avvicendano abbandonano l'analisi al meccanicismo, senza poter comprendere i PERCHE' e l'origine di certi eventi. Che siano o meno in contraddizione con gli enunciati! In breve la contraddizione deve essere DIMOSTRATA e non solo enunciata!

Nel fascismo, come magistralmente spiegato da Bottai, esiste Immanenza e Trascendenza. Razionalità (si badi bene, NON razionalismo!) e "Mito". Coscienza e fede.
Le cose non si contrappongono, poiché sono equilibrate dalla concezione etico-corporativa a cui i fascisti guardano e su cui fondano il loro progetto politico sociale.

La COMPLEMENTARIETA' non è una chimera illusoria e chi presume che non possa esistere lo fa per mischiare le carte in tavola, negando anche l'evidenza delle prove storiche (smentendo con ciò anche i propri presunti strumenti di analisi), al solo scopo di perpetuare una inesistente frammentazione del Fascismo a livello ideologico-dottrinario, unico metodo per garantirne l'incomprensione e dunque facilitarne la "damnatio memoriae" a livello storico e politico.

Vorrei inanellare, ora, alcune posizioni DOTTRINARIE, degli ideologi fascisti, identificati in 3 categorie precise, che si vorrebbero falsamente "antitetiche" e generatrici di "anime" (escludendo ovviamente Mussolini, da cui esse discendono): Gentile, i Mistici e Costamagna (sotto il quale possiamo inserire anche quelli che intraprendono la sua stessa strada esplicativa. I vari Panunzio, Bottai, ecc).

Ecco alcuni brani DOTTRINARI (lo sottolineo), che mostrano INOPPUGNABILMENTE la perfetta e chiarissima continuità concettuale, politica ed ideologica, degli assunti espressi nella più pura ortodossia UNITARIA Fascista:

...Lo Stato, rispetto almeno all'arbitrio individuale, deve stare: deve reggere, come qualcosa di fermo, saldo, incrollabile. Legge e forza: legge che si faccia valere e non ceda ogni volta che al singolo non piaccia o non torni a favore di questa o quella categoria. E perché sia questa forza, deve essere potenza, interna ed esterna: capace di realizzare la propria volontà. Volontà razionale, o ragionevole, come tutte quelle che possono non rimanere allo stadio di semplice velleità, ma tradursi in atto e trionfare; ma volontà che non ne può ammettere altre che la limitino. Quindi, volontà sovrana, assoluta. La volontà legittima dei cittadini è quella che coincide con la volontà dello Stato che si organizza e si manifesta per mezzo dei suoi organi centrali... (G. Gentile, Che cosa è il fascismo, Vallecchi, Firenze, 1925)

..Una volta il Duce del fascismo si propose e discusse il tema: Forza o consenso?, giungendo alla conclusione che i due termini sono inseparabili, e l'uno richiama l'altro e non può stare senza l'altro (G. Gentile, Origini e dottrina del fascismo,Istituto Nazionale Fascista di Cultura,Roma 1929 )

..Quando si dice che il Fascismo non è un sistema o una dottrina, non si deve credere che sia un'astratta tendenza, o una cieca prassi, o un metodo indefinibile e istintivo. Giacché, se per sistema o filosofia s'intende.. un principio di carattere universale nell'atto del suo svolgimento, un principio capace di manifestare a grado a grado, e quasi un giorno dopo l'altro, la propria fecondità e la portata delle conseguenze e applicazioni di cui è capace, allora il fascismo è un perfetto sistema, col suo saldissimo principio e con una rigorosa logica di sviluppo (Giovanni Gentile, Origini e dottrina del fascismo,Istituto Nazionale Fascista di Cultura,Roma 1929 )

..."[Lo stato Fascista italiano] Religioso non può non essere, perché l'assolutezza che esso conferisce al proprio valore e alla propria autorità non s'intende senza relazione a un Assoluto divino" (Cfr . Giovanni Gentile, Origini e dottrina del fascismo,Istituto Nazionale Fascista di Cultura,Roma 1929 )

Ma se di dottrina, nel significato tradizionale, oggi non si può e non si deve parlare, si deve per questo affermare che il Fascismo è soltanto ed esclusivamente azione? E che questa azione non ha un prius e non risponde a una preordinata concezione della vita e del mondo? No. Non questo certamente significa l'opposizione del Fascismo al dottrinarismo. Negare questo dottrinarismo, combatterlo non vuol dire per nulla negare la spiritualità dell'azione fascista. Se così fosse si cadrebbe nel più volgare e contingente pragmatismo. Ma allora? Il problema è un altro: si tratta cioè di individuare i caratteri e l'essenza di quella che impropriamente si chiama dottrina ma che più propriamente si dovrebbe chiamare mistica ... (Niccolò Giani, La Mistica come Dottrina del Fascismo -in Dottrina Fascista, Aprile 1938.)

...Quale è la natura di questi principi? Filosofica, religiosa, politica? Per noi non v'ha dubbio. Non si può parlare di essenza filosofica né di natura religiosa. Non ne stiamo a dimostrare la ragione perché dopo quanto abbiamo detto sopra ci sembra inutile. Filosofia e religione infatti sono egualmente distanti da questa concezione: e distanti – precisiamolo subito – non significa che siano antitetiche. Anzi si potrebbero dire preliminari o concorrenti o anche, se si vuole, per un certo aspetto complementari. Ma perché si devono definire politici? La ragione è fondamentale: perché al centro della concezione del Fascismo sta lo Stato. Mussolini l'ha ribadito più volte. Ora se lo Stato è il punto di partenza e di arrivo della mistica, i suoi valori non possono essere che politici nel significato etimologico di questa parola" (Cfr. La Mistica come Dottrina del Fascismo, in Dottrina Fascista, Aprile 1938.)

...Per centrare il tema occorre fissare subito un'identità: mistica eguale a sentimento dell'assoluto statuale. Noi infatti siamo dei mistici, dei mistici fascisti perché –secondo il monito mussoliniano che lo Stato è un assoluto di fronte al quale gli individui sono il contingente – siamo degli esaltatori dello Stato, degli "arrabbiati" – per dirla con una parola molta espressiva – di quello Stato fascista che, se non è più il vaso liberale, non torna, d'altra parte – precisiamolo a scanso di possibili equivoci – ad essere né Stato assoluto né tampoco Stato teocratico. L'identità infatti non è nella coincidenza Stato-persona o Stato-religione. Né – e anche questo occorre dirlo –la nostra è una statolatria, esaltata ed esaltatrice della materiale organizzazione o potenza statuale. L'equivalenza che abbiamo fissato sta invece nello Stato eguale concezione di vita...L'assunzione di questa identità Stato eguale concezione di vita pone, come conseguenza logica e necessaria, l'abbandono e l'assoluta eliminazione e negazione, in questa vita – sottolineo: su questa terra – di qualsiasi valore o principio che sia non solo al di sopra, ma anche semplicemente al di fuori dello Stato. Ecco perchè il Duce, nel suo ormai storico assioma, non si è limitato ad affermare tutto nello Stato, ma ha posto il dogma: niente al di fuori e nulla contro lo Stato..(Mistica del Fascismo, Corporativismo e Autarchia ,in Dottrina Fascista, Marzo-Maggio 1939. )

..Le grandi verità sono quelle che non si dimostrano colla ragione...La nostra dottrina si compone di principi e di direttive. In essa « le posizioni dogmatiche dominano le posizioni morali » (16). Suprema è la proposizione che non si può confondere il bene comune col bene individuale, riducendo il valore del primo a un rapporto matematico del secondo, sia di somma, sia di media. Nemmeno si può ridurlo a un rapporto dinamico, secondo il concetto dell'equilibrio meccanico. Il bene comune, come bene dello Stato-nazione, differisce dal bene individuale non soltanto sotto il punto di vista « quantitativo », ma anche, e soprattutto, sotto il pulito di vista « qualitativo ». Sull'argomento non ha alcun peso la idiotissima legge del numero. Il bene comune, nel suo contenuto, è un « sistema di beni » e perciò l'elemento decisivo è dato dal « nesso » o « legame ». Non può ridursi a una somma, più che non possa ridursi a una media dei suoi componenti materiali. Si possono indicare tre caratteri specifici del bene, comune: la continuità, la complessità, l'unità...La ragione di essere dello Stato, esplicantesi nel processo dell'attuazione di sé medesimo, è quella di ridurre all'unità la eterogeneità sociale. E di creare quindi quella vita superiore alla vita individuale che possiamo indicare come « vita nazionale », vale a dire come vita « sociale integrale », concepita e intesa nel senso cosciente di una « umanità nazionale ». Rispetto agli individui che lo compongono, lo Stato (comunità nazionale) è una « unità di ordine » (unitas ordine) per cui i singoli elementi non si confondono nel risultato totale. La « vita nazionale » è il risultato di ogni possibile equilibrio, per il quale si realizza un bene che è « trascendente », rispetto al bene dei singoli, comunque questo si presenti definito o organizzato e che è « compiuto » in sé, vale a dire sufficiente a se stesso, per quanto la compiutezza e la sufficienza sono conseguibili nella natura umana. Per l'appunto il bene comune non è la sintesi di ciò che gli interessi sociali legittimi, individuali o collettivi comportano di conciliabile in essi, ma è un “quid novi” più largo e più complesso dei beni individuali, che sono di loro natura frammentari e incompiuti. Questi beni sono di « prima necessità », cioè elementari. Di fronte ad essi il bene comune è secondario, perchè sorge dal senso dell'avvenire e del relativo; vale a dire dal senso della complessità dell'esistenza umana. Superfluo è avvertire che il « trascendente » non va scambiato col « soprannaturale ».Il primo è argomento della scienza dello Stato, il secondo della religione. La triplice designazione espressa dal § 1 della Carta del lavoro identifica nello Stato i tre supremi obbiettivi dell’attività pratica: la virtù, la potenza, la ricchezza; sebbene questi tre obbiettivi, come già si è osservato, appartengano pur sempre all'ordine dei mezzi e debbano trovare la loro conclusione nel risultato spirituale della « civiltà ». La regola così enunciata fissa il valore « totalitario » del concetto di Stato per il nuovo spirito...La nuova scienza dello Stato va ben oltre la scienza politica. Non vi è dubbio che lo Stato, per la nostra scienza, contiene altri elementi, oltre a quelli del « diritto » ed oltre anche a quelli della « politica »; i primi esaltati, i secondi tollerati dal pensiero individualista. Inoltre, noi dovremo valutare tutti questi elementi alla stregua di un concetto non solamente politico, ma « nazionale » e più propriamente « spirituale », dando un riferimento integrale a ciascuno di essi e quindi anche al fattore politico, giusta quanto risulta dai concetti di regime e di massa politica esaminati al capitolo II. Tale è la conseguenza della « totalitarietà » dello Stato, affermato come « unità che emerge dall'eterogeneità dei suoi fattori » nel metodo etico-sintetico della nostra concezione della scienza...Contro... il « giurisdizionalismo anticonfessionale », concetto programmatico della socialdemocrazia e contro la determinata persecuzione del fenomeno religioso da parte del sistema sovietico, il Fascismo ha voluto addivenire ad una sistemazione e definizione dei rapporti fra lo Stato e la Chiesa, nonchè ad un regolamento in genere dell'esercizio cultuale, che segna un indirizzo radicalmente nuovo nella serie dei sistemi della politica religiosa. « Chi nella politica religiosa del regime fascista si è fermato a considerazioni di mera opportunità, non ha inteso che il Fascismo, oltre 'ad essere un sistema di governo, è anche, e prima di tutto, un sistema di pensiero>>...lo Stato fascista non è più né uno Stato separatista, né uno Stato confessionale. Esso può definirsi uno « Stato religioso»..(C. Costamagna, “DOTTRINA DEL FASCISMO”, 2 ediz. 1940)


_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Edicola Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006