Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
Chiedo rimozione
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Comunicazioni Urgenti dei Gestori
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Mer Dic 21, 2011 4:58 pm    Oggetto:  Chiedo rimozione
Descrizione:
Rispondi citando

Chiedo la rimozione dal gruppo "Cittadini Fascisti" in quanto le mie idee non coincidono più con quelle dell'amministrazione. Grazie.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 11:49 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se le tue idee non coincidono più con il fascismo ne prenderemo atto e sarai libero di compiere qusta scelta, visto che noi non obblighiamo nessuno a far parte del gruppo contro la propria volontà.
_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 3:22 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

RomaInvicta ha scritto:
Se le tue idee non coincidono più con il fascismo ne prenderemo atto e sarai libero di compiere qusta scelta, visto che noi non obblighiamo nessuno a far parte del gruppo contro la propria volontà.


Le mie idee non coincidono più con le tue, il che è diverso Wink

Tu lo voglia o no sono e resterò sempre un Fascista.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 3:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Che tu avessi problemi con ME, l'avevo capito da un pezzo (anche se l'hai sempre negato).
Ma avresti potuto/dovuto parlarne in sede appropriata, senza sminuire nulla di te, ma tenendo conto che non sei solo, e che tu rappresentavi una Associazione e condividevi un programma (almeno lo dicevi..).

Il fatto che tu non sia d'accordo con me è una scusa assolutamente palese. Perchè quando ti rispondo, non cito me stesso. Ma cito Mussolini e Gentile, la dottrina del Pnf, le fonti primarie fasciste. Per cui, il tuo disaccordo è con il fascismo e non con me.

Come il voler OBBLIGARE il Fascismo ad essere quello che non è, per risolvere le tue contraddizioni, è operazione assolutamente censurabile. Compiuta anche da Daniele.

Il fascismo non è un'idea Secolaristica; il Fascismo non è un movimento della modernità post-ottantanovista ma ha una SUA MODERNITA' alternativa; il Fascismo non fa discriminazioni religiose; il fascismo ha una sua posizione in materia religiosa.

Cosa alquanto deplorabile quella di negare anche le tue stesse argomentazioni, esattamente come è già capitato in altri casi con altri utenti.A fare i "distinguo" post factum sono buoni tutti ("....intendevo dire che..."). Così si fa dire ad ogni frase tutto e il contrario di tutto, anche quando le posizioni sono chiare!

Sarebbe bello se uno, consapevole delle proprie idee, avesse il coraggio di sostenerle chiamandole con il loro nome. L'opera di "rigiro della frittata" è davvero triste e, devo dire, sommamente fastidiosa.

Quello che hai fatto ora, esattamente come quello che ha fatto Daniele prima, pubblicamente, ha creato un grande danno a tutti.

E questo a prescindere dalle tue convinzioni personali, che ritieni siano in contrasto CON ME.

Anche se il tuo contrasto fosse stato con ME, non è assolutamente corretto, giusto e trasparente come hai deciso di "tirare fuori" questo contrasto.

E questo esula dalla politica.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 4:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Aveva ragione Daniele quando ti disse che stai trasformando il Covo in una "succursale del Vaticano", mi dispiace solo che Marco non se ne renda conto (anche per lo spirito di amicizia che vi lega). Fatto sta che con la tua politica bigotta hai portato all'allontanamento dall'Associazione di 2 validi elementi del direttivo (di cui uno, Daniele, figurava tra i fondatori). Quindi vanne fiero, Stefano.

Ancor prima che possa nascere un qualsivoglia soggetto politico l'Associazione si disgrega e perde validi pezzi. Sono qui da ben 4 anni e non ho mai rinnegato nulla di ciò che ho sempre affermato e che coincide perfettamente con quanto affermato da Mussolini e Gentile. Il tuo discorso è speculare a quello di Evola, che tanto critichi. Anzi, direi che ricalca fedelmente molte tematiche dei circoli areani e cattolici (i cosiddetti clericopseudofascisti): rifiuto totale della modernità, di cui non riesci a cogliere nulla di positivo, ed esaltazione di un tradizionalismo reazionario che auspica un ritorno a concezioni ormai vecchie e trapassate.

Io non faccio discriminazioni religiose. Il Fascismo rispetta e difende la Religione dominante del popolo nel quale si afferma. Non solo quella dominante, ma più in generale tutte le religioni. Sei tu che sei arrivato arbitrariamente a forzare le mie parole e vedere in esse ciò che io non volevo dire. Non ho mai scritto, infatti, che il Fascismo sia un'idea secolaristica. Ho scritto invece, ed è una posizione personale la mia, che il secolarismo è un male che però ha prodotto pochi frutti positivi. Questi si possono riassumere in questo breve estratto:

Chi considera il secolarismo qua talis, cioè a prescindere dalle sue manifestazioni concrete, come antitetico alla religiosità in sé e non invece a quella sola religiosità compromessa col politico (che è poi il clericalismo), è ancora incapace di sottrarsi al rischio di vedere politicizzata la propria fede religiosa.
Politicizzare la religione porta automaticamente a escludere che possano esistere maniere diverse di risolvere problemi comuni (p.es. quello della pace, dei diritti umani, della tutela ambientale ecc.).
La positività del secolarismo sta in realtà nell'aver ridimensionato la pretesa totalizzante della religione cattolica, anzi di tutte le religioni, spezzandone il nesso che le legava alla politica.
Se ora, da questo semplice fatto, qualcuno ha tratto la conseguenza che non solo è finita la presenza pubblica della fede (in senso politico), ma anche quella privata (in senso pre-politico), in quanto il secolarismo sarebbe contrario alla fede qua talis (il che non è), ebbene di questo il secolarismo non può essere ritenuto responsabile. Se oggi è morta la fede in sé, dopo la sua estromissione dalla politica, forse può anche significare che la fede di ieri, quella politicizzata, non era in realtà una vera fede, ma una semplice ideologia politica ammantata di contenuti religiosi.
Dalla stessa espressione di Del Noce, citata sopra, s'intravede il difetto dell'integralismo. Egli infatti non si limita a parlare di "religione trascendente", ma aggiunge anche "o della morale che ne dipende". È proprio questa aggiunta che sta ad indicare la politicità della fede, ovvero il suo essere totalitario.
Il fenomeno del secolarismo ha invece avuto, quando è nato, la preoccupazione di separare la religione dalla morale, considerando la prima una questione di coscienza e la seconda una questione pubblica di tutti i cittadini. La morale dello Stato, quella della società civile non deve dipendere (almeno esplicitamente) da alcun valore religioso, ma unicamente da se stessa.
Certo, sul piano culturale (e psicologico) è difficile immaginare che dopo tanti secoli di dominio del religioso, la morale laica possa pretendere un'assoluta autonomia, ma qui la questione è di principio: dopo il fallimento della religione come esperienza di liberazione, la morale laica non può sostenere che la propria identità dipenda da qualche religione.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ora questo scritto si evince come il secolarismo abbia due identità: una che mira ad eliminare un qualsiasi concetto religioso dello Stato (il che non è conciliabile con il Fascismo), l'altra che mira semplicemente a ridimensionare il totalitarismo cattolico e le sue influenze negative nel tessuto sociale. Quest'ultima posizione è perfettamente conciliabile con il Fascismo che avoca a sé stesso, e quindi allo Stato, il compito di educare e legiferare sulla morale dei cittadini.

Ora io non devo nemmeno "difendermi" dalle accuse che mi muovi, perché so di non avere torto e di essere coerente, condividendo in toto l'ideologia Fascista (non l'ideologia romainvictiana, che è clericofascista). E con questo messaggio chiudo, non voglio andare oltre questa polemica insensata. Arrivati a questo punto c'è poco ormai da dialogare: chiedo nuovamente la rimozione istantanea dal gruppo Cittadini Fascisti. Non ho nessuna intenzione di partecipare alla riunione che avete indetto né di rimanere oltre nel direttivo di questa Associazione. Con tutto il bene che ho voluto al Covo e che ne vorrò sempre, le battaglie affrontate, i progetti e le idee, ormai la divergenza è arrivata ad un punto di non ritorno. Non perché ci sia una netta e insanabile antitesi ideologica, ma per il semplice fatto che non condivido i tuoi toni, i tuoi modi di porgerti nei miei confronti e la tua linea di "cattolicesimo politico".

Ringrazio Marco di tutto e mi dispiace se con questo l'ho deluso. Marco, sappi che per me continuerai a rimanere un punto di riferimento e una guida spirituale unica. Vi auguro di cuore una buona fortuna.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 5:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Fatto sta che con la tua politica bigotta hai portato all'allontanamento dall'Associazione di 2 validi elementi del direttivo (di cui uno, Daniele, figurava tra i fondatori). Quindi vanne fiero, Stefano


La mia politica bigotta? Bene. Siccome tu fai accuse, le dovresti dimostrare. Come dovresti dimostrare che le citazioni dottrinarie che ho portato siano FALSE! Se quei fondamenti sono FALSI, allora avresti ragione.

Inoltre nessuno ha fatto una succursale di nulla. Ma il fatto stesso che io sia Fascista e Cattolico è un problema. Perchè avete posto problemi che nessuno ìha sollevato! Nessuno! Problemi di coerenza o di compatibilità che nessuno ha sollevato! Voi avete tirato fuori questa solfa, non io! E davanti alle vostre invettive anticattoliche, io avrei dovuto tacere in bell'ordine, anche davanti ad autentiche falsità!

Citazione:

Il tuo discorso è speculare a quello di Evola, che tanto critichi. Anzi, direi che ricalca fedelmente molte tematiche dei circoli areani e cattolici (i cosiddetti clericopseudofascisti): rifiuto totale della modernità, di cui non riesci a cogliere nulla di positivo, ed esaltazione di un tradizionalismo reazionario che auspica un ritorno a concezioni ormai vecchie e trapassate


Non ho mai scritto una cosa del genere e mai la scriverò. La differenza che c'è tra me ed Evola è quella che c'è tra lui e Genitle! IO NON HO MAI PERORATO LA MIA CAUSA, ma ho risposto BASANDOMI SUL FASCISMO! QUINDI, AVRESTI DOVUTO DIMOSTRARE CHE LE MEI BASI SONO FALSE E ANTIFASCISTE! In questo caso, invece, stai solo portando avanti la tua personale antipatia verso di me!

Quello che affermo, senza timore di nessunna smentita, è che il Fascismo è una modernità alternativa. E' il fascismo stesso che si definisce e non io! La vostra testardaggine laicistica e materialistica vi fa pensare che di modernità ne esista UNA SOLA! E fuori da quella NULLA! Per cui, se il fascismo è moderno, e lo è, può esserlo solo IN UN MODO:il vostro!

Citazione:

Non perché ci sia una netta e insanabile antitesi ideologica, ma per il semplice fatto che non condivido i tuoi toni, i tuoi modi di porgerti nei miei confronti e la tua linea di "cattolicesimo politico".


Se il problema sono io, e la tua antipatia verso di me (NON SO DAVVERO DOVUTA A COSA!!!!!!!!!!!!!!!!!!), sono il primo a dirti che faccio un passo indietro e me ne vado! Perchè io tengo al fascismo e non a ME! Ma lo farei solo se fossi certo che tu e chi per te portaste avanti davvero il Fascismo! E non la vostra personale visione di fascismo!

In ogni caso, lo ripeto, hai scelto il modo più brutto, di portare avanti questa tua antipatia, sempre taciuta e mai espressa, mascherandola di rispetto.. E' questo, lo ripeto, come nel caso di Daniele, l'atto davvero inqualificabile. Le posizioni e i contrasti potrebbero anche risolversi, parlandone o confrontandosi anche a voce.
Soprattutto un questi casi.

Questi atti, invece, sono stati tesi a crare una crisi "pubblica", per attaccarmi.

Cosa che avevi spergiurato non fosse assolutamente tua intenzione! E, lo ripeto, pur di attaccare me, stai negando anche quello che tu stesso hai scritto e che prima sostenevi, esattamente come sto sostenendo io.

Lo ripeto, è questo che è brutto...molto

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 5:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Stefano in passato non ho mai avuto nulla contro di te. Diciamo che il mio atteggiamento è una CONSEGUENZA al tuo. Tutto ha avuto inizio da qui:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


E tu ne sei il solo responsabile. E il fatto che ora stai cercando di tirare acqua al tuo mulino paragonandomi a Daniele o dandomi dello "squallido", falso, ipocrita e chi più ne ha più ne metta mi lascia completamente indifferente.

Ricordati che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Il primo a cominciare sei stato tu, attaccandomi in maniera vergognosa. Credevo che ci fosse tra noi quello spirito fraterno di amicizia che lega due persone che condividono lo stesso ideale. Quello spirito che un tempo i fascisti (e oggi i babbei) chiamavano "cameratismo". Invece non hai cognizione dei più elementari modi di porgerti nei confronti di una persona. Proprio per questo motivo, per i tuoi modi di fare che rasentano l'arroganza, non farai molti proseliti.

Ed è un vero peccato, perché la cultura non ti manca, ma non la sai usare. La usi in maniera sbagliata e usando dei toni sbagliati. Altro che antipatia, non ne ho mai nutrita nei tuoi confronti, anzi tutt'altro! Ho sempre avuto stima di te. Essa è nata ora, a seguito del tuo atteggiamento.

Quindi piantala di accusarmi. Non voglio essere accusato/attaccato/insultato da nessuno. Chiedo solo la rimozione e il silenzio attorno la mia figura. Scusa se è chiedere troppo! Grazie.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 5:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Quindi piantala di accusarmi. Non voglio essere accusato/attaccato/insultato da nessuno. Chiedo solo la rimozione e il silenzio attorno la mia figura. Scusa se è chiedere troppo! Grazie.



Attacchi li vedi solo te! Io lì HO RISPOSTO! HO RISPOSTO!

MA HO RISPOSTO COME A TE NON PIACE!

TU SOLLEVI QUESTIONI, E IO NON POSSO RISPONDERE! MA TI RENDI CONTO?????
O SI RISPONDE COME VUOI TU, O LA RISPOSTA LA RIGETTI, SENZA NEMMENO PRENDERLA IN CONSIDERAZIONE!!!!!! LI' NON HO ATTACCATO NESSNO! HO SOLO MESSO IN RILIEVO CHE QUELLO CHE FAI NON E' FRUTTO DELLA PERFEZIONE DIVINA!

Io non ti sto accusando o insultando. Sto constatando dei fatti! Potevi attaccarmi in mille modi "giusti"... NON L'HAI FATTO!

E tu non sai quanto io tenga a te, come tengo anche a Daniele, tuttora. Ma la testardaggine impera!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)


Ultima modifica di RomaInvictaAeterna il Gio Dic 22, 2011 5:30 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2600
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 5:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

AquilaLatina ha scritto:
Aveva ragione Daniele quando ti disse che stai trasformando il Covo in una "succursale del Vaticano", mi dispiace solo che Marco non se ne renda conto (anche per lo spirito di amicizia che vi lega). Fatto sta che con la tua politica bigotta hai portato all'allontanamento dall'Associazione di 2 validi elementi del direttivo (di cui uno, Daniele, figurava tra i fondatori). Quindi vanne fiero, Stefano.

Ancor prima che possa nascere un qualsivoglia soggetto politico l'Associazione si disgrega e perde validi pezzi. Sono qui da ben 4 anni e non ho mai rinnegato nulla di ciò che ho sempre affermato e che coincide perfettamente con quanto affermato da Mussolini e Gentile. Il tuo discorso è speculare a quello di Evola, che tanto critichi. Anzi, direi che ricalca fedelmente molte tematiche dei circoli areani e cattolici (i cosiddetti clericopseudofascisti): rifiuto totale della modernità, di cui non riesci a cogliere nulla di positivo, ed esaltazione di un tradizionalismo reazionario che auspica un ritorno a concezioni ormai vecchie e trapassate.

Io non faccio discriminazioni religiose. Il Fascismo rispetta e difende la Religione dominante del popolo nel quale si afferma. Non solo quella dominante, ma più in generale tutte le religioni. Sei tu che sei arrivato arbitrariamente a forzare le mie parole e vedere in esse ciò che io non volevo dire. Non ho mai scritto, infatti, che il Fascismo sia un'idea secolaristica. Ho scritto invece, ed è una posizione personale la mia, che il secolarismo è un male che però ha prodotto pochi frutti positivi. Questi si possono riassumere in questo breve estratto:

Chi considera il secolarismo qua talis, cioè a prescindere dalle sue manifestazioni concrete, come antitetico alla religiosità in sé e non invece a quella sola religiosità compromessa col politico (che è poi il clericalismo), è ancora incapace di sottrarsi al rischio di vedere politicizzata la propria fede religiosa.
Politicizzare la religione porta automaticamente a escludere che possano esistere maniere diverse di risolvere problemi comuni (p.es. quello della pace, dei diritti umani, della tutela ambientale ecc.).
La positività del secolarismo sta in realtà nell'aver ridimensionato la pretesa totalizzante della religione cattolica, anzi di tutte le religioni, spezzandone il nesso che le legava alla politica.
Se ora, da questo semplice fatto, qualcuno ha tratto la conseguenza che non solo è finita la presenza pubblica della fede (in senso politico), ma anche quella privata (in senso pre-politico), in quanto il secolarismo sarebbe contrario alla fede qua talis (il che non è), ebbene di questo il secolarismo non può essere ritenuto responsabile. Se oggi è morta la fede in sé, dopo la sua estromissione dalla politica, forse può anche significare che la fede di ieri, quella politicizzata, non era in realtà una vera fede, ma una semplice ideologia politica ammantata di contenuti religiosi.
Dalla stessa espressione di Del Noce, citata sopra, s'intravede il difetto dell'integralismo. Egli infatti non si limita a parlare di "religione trascendente", ma aggiunge anche "o della morale che ne dipende". È proprio questa aggiunta che sta ad indicare la politicità della fede, ovvero il suo essere totalitario.
Il fenomeno del secolarismo ha invece avuto, quando è nato, la preoccupazione di separare la religione dalla morale, considerando la prima una questione di coscienza e la seconda una questione pubblica di tutti i cittadini. La morale dello Stato, quella della società civile non deve dipendere (almeno esplicitamente) da alcun valore religioso, ma unicamente da se stessa.
Certo, sul piano culturale (e psicologico) è difficile immaginare che dopo tanti secoli di dominio del religioso, la morale laica possa pretendere un'assoluta autonomia, ma qui la questione è di principio: dopo il fallimento della religione come esperienza di liberazione, la morale laica non può sostenere che la propria identità dipenda da qualche religione.


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ora questo scritto si evince come il secolarismo abbia due identità: una che mira ad eliminare un qualsiasi concetto religioso dello Stato (il che non è conciliabile con il Fascismo), l'altra che mira semplicemente a ridimensionare il totalitarismo cattolico e le sue influenze negative nel tessuto sociale. Quest'ultima posizione è perfettamente conciliabile con il Fascismo che avoca a sé stesso, e quindi allo Stato, il compito di educare e legiferare sulla morale dei cittadini.

Ora io non devo nemmeno "difendermi" dalle accuse che mi muovi, perché so di non avere torto e di essere coerente, condividendo in toto l'ideologia Fascista (non l'ideologia romainvictiana, che è clericofascista). E con questo messaggio chiudo, non voglio andare oltre questa polemica insensata. Arrivati a questo punto c'è poco ormai da dialogare: chiedo nuovamente la rimozione istantanea dal gruppo Cittadini Fascisti. Non ho nessuna intenzione di partecipare alla riunione che avete indetto né di rimanere oltre nel direttivo di questa Associazione. Con tutto il bene che ho voluto al Covo e che ne vorrò sempre, le battaglie affrontate, i progetti e le idee, ormai la divergenza è arrivata ad un punto di non ritorno. Non perché ci sia una netta e insanabile antitesi ideologica, ma per il semplice fatto che non condivido i tuoi toni, i tuoi modi di porgerti nei miei confronti e la tua linea di "cattolicesimo politico".

Ringrazio Marco di tutto e mi dispiace se con questo l'ho deluso. Marco, sappi che per me continuerai a rimanere un punto di riferimento e una guida spirituale unica. Vi auguro di cuore una buona fortuna.


Mi spiace che stai volutamente facendo degenerare una discussione che, solo fossi stato più chiaro e disponibile ad un dialogo ad hoc, non credo avrebbe portato alle conseguenze a cui mi spiace dirtelo solo tu hai deciso di portarla trascinandoti dentro dalla penultima discussione un astio personale che non ha ragione d'essere e che, esso si, mina la solidità del gruppo. Stefano non sta facendo alcunché, anzi egli scrive e dice ciò che su IlCovo abbiamo sempre scritto e affermato tutti, il che in nessun caso può minimamente essere ricondotto a chissà quale oscuro progetto vaticanista. Non c'é alcun rifiuto della modernità tout court, ma noi come sempre invochiamo quella FASCISTA, non altre e l'unica tradizione a cui ci rifacciamo prendendone il meglio è sempre quella ITALIANA, che grazie alla mediazione culturale della CHIESA CATTOLICA ROMANA si ricollega direttamente a quella dell'IMPERO ROMANO. Ad ogni modo hai il dovere di partecipare e spiegare in assemblea a tutti i Cittadini Fascisti la tua personale posizione argomentandola verbalmente, i problemi vanno affrontati e non sfuggiti. Poi dalla discussione verranno tratte tutte le debite conclusioni del caso, ma ci si comporta da UOMINI RESPONSABILI e non da RAGAZZINI IMMATURI. Pertanto il minimo che mi aspetto è che tu partecipi alla riunione. Se i Fascisti avessero fatto tutti così non ci sarebbero bastati 100 Mussolini per tenere a freno la loro incapacità a sapersi pensare come parte di un gruppo che viene sempre prima dell'orgoglio dei singoli.

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 5:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Parteciperò alla riunione se proprio vuoi, ma starò zitto. Non ho nulla da argomentare o da aggiungere a quanto scritto fin'ora. Di fronte a me c'è un MURO, quindi qualsiasi cosa io dica le mie parole non serviranno a nulla. Oltretutto vengono continuamente fraintese o non capite. Ieri ho provato a spiegarti telefonicamente ciò che intendevo dire e non è stato capito ne condiviso (parliamo sempre di posizioni personali, non ideologiche). Quindi a che pro continuare? L'intesa non si può raggiungere perché non la si vuole raggiungere. L'unico modo per raggiungerla è che qualcuno qui dentro (e quello non sono di certo io) inizi a prendere atto che esistono delle posizioni personali ed esiste la libertà di poterle esprimere. E non per questo ogni volta si deve citare la Dottrina Fascista o si deve mettere in mezzo il Fascismo. E' possibile che qui pareri diversi non vengano tollerati? Cosa vi differenzia a questo punto dai capoccioni d'area i cui pareri sono "indiscutibili"? Il crisma dell'ortodossia?
Dovete imparare ad ascoltare l'interlocutore e saper interagire con esso. Senza alzare degli stupidi muri (questi, al massimo, alzateli contro gli antifascisti). Tra l'altro faccio ricordare che abbiamo perso pure un altro valente cittadino fascista, alias UrbeAeterna (christian), DA UNA DISCUSSIONE SULLE CANNE! Ma stiamo scherzando??? Qui a questo punto non è più questione di Dottrina o di Fascismo, ma del fatto che si vuole rendere "dottrina" ciò che invece è opinione personale di qualcuno.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 6:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

Ma stiamo scherzando???



E' quello che dico anche io!!!!!!! Discussione sulle Canne, sul sesso, su quanto di altro!

SONO QUESTI GLI ARGOMENTI PER DEFINIRE LA PARTECIPAZIONE O MENO AD UNA ASSOCIAZIONE FASCISTA???? ME LO CHIEDO ANCHE IO! !!!!!!

Le posizioni personali, possono essere sempre esposte. MA CON I DOVUTI MODI, QUANDO SONO DELICATE! E' SOLO QUESTO CHE SI CHIEDE!

E QUELLO CHE STAI FACENDO E' ESATTAMENTE QUELLO CHE RIMPROVERI! O SI FA COME DICI TE O NIENTE! E QUESTO SAREBBE UN ASPETTO DI LIBERTA' E DI MATURITA' ???

Come gli altri esprimono i loro pareri, sono liberi tutti di esprimere i loro E DI MOTIVARLI. Soprattutto quando certe posizioni sono DELICATE!

Oppure è tirannia anche questa? Ma che razza di libertà perorate?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2600
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 6:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

AquilaLatina ha scritto:
Parteciperò alla riunione se proprio vuoi, ma starò zitto. Non ho nulla da argomentare o da aggiungere a quanto scritto fin'ora. Di fronte a me c'è un MURO, quindi qualsiasi cosa io dica le mie parole non serviranno a nulla. Oltretutto vengono continuamente fraintese o non capite. Ieri ho provato a spiegarti telefonicamente ciò che intendevo dire e non è stato capito ne condiviso (parliamo sempre di posizioni personali, non ideologiche). Quindi a che pro continuare? L'intesa non si può raggiungere perché non la si vuole raggiungere. L'unico modo per raggiungerla è che qualcuno qui dentro (e quello non sono di certo io) inizi a prendere atto che esistono delle posizioni personali ed esiste la libertà di poterle esprimere. E non per questo ogni volta si deve citare la Dottrina Fascista o si deve mettere in mezzo il Fascismo. E' possibile che qui pareri diversi non vengano tollerati? Cosa vi differenzia a questo punto dai capoccioni d'area i cui pareri sono "indiscutibili"? Il crisma dell'ortodossia?
Dovete imparare ad ascoltare l'interlocutore e saper interagire con esso. Senza alzare degli stupidi muri (questi, al massimo, alzateli contro gli antifascisti). Tra l'altro faccio ricordare che abbiamo perso pure un altro valente cittadino fascista, alias UrbeAeterna (christian), DA UNA DISCUSSIONE SULLE CANNE! Ma stiamo scherzando??? Qui a questo punto non è più questione di Dottrina o di Fascismo, ma del fatto che si vuole rendere "dottrina" ciò che invece è opinione personale di qualcuno.


Non ha senso partecipare ad una riunione e tacere, se reputi buone e valide le tue ragioni le farai valere a viva voce come tutti quanti i Cittadini Fascisti devono saper fare... però hai detto bene su di un punto, IlCovo si differenzia apertamente da tutto e tutti proprio per la più assoluta ortodossia intransigente che, se la logica ha un senso, porta delle inevitabili conseguenze nella vita del Fascista, la cui Dottrina essendo TOTALITARIA abbraccia TUTTI gli aspetti della sua vita. UrbeAeterna evidentemente non aveva colto fino in fondo rinunce e sacrifici a cui DEVE andare incontro il FASCISTA, messo di fronte alla realtà in cui vanno coerentemete tradotti in pratica i principi etici del Fascismo ha chiesto di non essere più parte del gruppo...si chiama libero arbitrio e fino ad oggi siamo stati sempre ligi nel rispettarlo. Riguardo la capacità di saper ascoltare i nostri interlocutori ed anzi di ricercare con essi un vero dialogo non credo di peccare di presunzione se dico che più di NOI nessuno. Credo che non solo tutto il forum sia più che pieno direi saturo di esempi concreti di tale capacità, ma oso pure affermare che la mia personale bolletta telefonica costituisce un testimone inconfutabile in tal senso. Ti ripeto, come ti scrissi tempo addietro, che non è difficile proclamarsi Cittadini Fascisti il difficile è agire coerentemente come tali.

_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 7:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ripeto: esigo che prendiate atto delle mie dimissioni.
Un dialogo non è possibile al momento, visti i presupposti.

Citazione:
E' quello che dico anche io!!!!!!! Discussione sulle Canne, sul sesso, su quanto di altro!

SONO QUESTI GLI ARGOMENTI PER DEFINIRE LA PARTECIPAZIONE O MENO AD UNA ASSOCIAZIONE FASCISTA???? ME LO CHIEDO ANCHE IO! !!!!!!


Appunto, sono questi gli argomenti per accusare qualcuno di essere antifascista? Solo perché si fa una canna o si fuma una sigaretta?

Citazione:
Le posizioni personali, possono essere sempre esposte. MA CON I DOVUTI MODI, QUANDO SONO DELICATE! E' SOLO QUESTO CHE SI CHIEDE!


Non è esattamente vero. O, meglio, la possibilità di esporle c'è, ma subito uno viene attaccato e costretto a "rientrare nei ranghi" delle opinioni personali altrui rese ufficiali. Non ha senso avere la libertà di esporre opinioni personali quando poi viene messa in discussione la fedeltà all'ideologia fascista. E' questo l'atteggiamento più insopportabile.

Citazione:
E QUELLO CHE STAI FACENDO E' ESATTAMENTE QUELLO CHE RIMPROVERI! O SI FA COME DICI TE O NIENTE! E QUESTO SAREBBE UN ASPETTO DI LIBERTA' E DI MATURITA' ???

Come gli altri esprimono i loro pareri, sono liberi tutti di esprimere i loro E DI MOTIVARLI. Soprattutto quando certe posizioni sono DELICATE!

Oppure è tirannia anche questa? Ma che razza di libertà perorate?


La maturità sta nel mettere in discussione la mia fedeltà all'Idea perché considero deleteri certi valori "morali" trasmessi dalla chiesa alla società italiana?

Tu hai tutta la libertà di dissentire dalle mie opinioni producendo delle opinioni contrarie e argomentate. Fermo restando che si trattano sempre di opinioni personali, non disquisizioni filosofiche sulla natura dello Stato Etico Corporativo. Quindi hai tutto il diritto (come me) di dire la tua ma senza instillare dubbi sulla fedeltà ideologica di un cittadino fascista o facendo insinuazioni sull'ortodossia chiamando in causa la Dottrina. Perché questo atteggiamento crea solo inutili incomprensioni e genera risentimento. E io ora, proprio per questo atteggiamento, voglio momentaneamente lasciare la mia carica.

Citazione:
Non ha senso partecipare ad una riunione e tacere, se reputi buone e valide le tue ragioni le farai valere a viva voce come tutti quanti i Cittadini Fascisti devono saper fare...


Sappiamo già che né tu né Stefano accetterete opinioni contrarie alle vostre. Quindi non ho nulla da far valere, le mie ragioni non sono buone come non sono nemmeno cattive. Sono solo le mie personali convinzioni e non ho bisogno di farle valere. Le ho esposte, le ho chiarite più volte, le ho puntualizzate. Sono alla portata di tutti. Non le condividete? Bene, la porta è aperta credo, sono libero di andarmene. Non ho bisogno di insistere né di elemosinare consensi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marcus
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN
Cittadino Fascista-Gruppo ADMIN


Età: 44
Registrato: 02/04/06 11:27
Messaggi: 2600
Località: Palermo

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 8:16 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Fammi capire Antonio... prima lamenti che ti si lasci esprimere liberamente il tuo "parere personale" ma poi non sei disposto a confrontarlo pubblicamente con chi ha una opinione diversa dalla tua, alla viva presenza degli altri Cittadini Fascisti ? Ciò che né io né Stefano potremo mai accettare in sede di dibattito politico sono delle affermazioni senza validi argomenti o peggio tautologiche. Se non ti fosse chiaro, essendo tu parte in causa di un problema che tu stesso hai sollevato e avendo incarichi di responsabilità all'interno del Covo, del quale tu hai espressamente richiesto di far parte, noi in qualità di amministratori abbiamo il dovere di dimostrarti alla presenza del gruppo quanto le tue argomentazioni in alcuni casi specifici, lungi dal rappresentare posizioni personali, rappresentino invece una negazione di principi che attengono ai contenuti della Dottrina Fascista e tu hai il dovere di dimostrare altrimenti. Funziona così, si chiama confronto diretto e va fatto per fare chiarezza all'interno dell'associazione. Rientra tra quelle che si chiamano RESPONSABILITA' nei confronti degli associati. Noi non ci tiriamo indietro, ed è bene che nemmeno tu lo faccia. Te lo ripeto, sii davvero Cittadino Fascista coi fatti e non a chiacchiere.
_________________
" Forse che non conoscendo a fondo il pensiero del Duce si può affermare di essere fascisti? Noi diciamo di no! Che il fascismo non è istinto ma educazione e perciò è conoscenza della sua mistica,che è conoscenza di Mussolini" (N. Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Dic 22, 2011 8:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non c'è nessuna divergenza in merito alla Dottrina Fascista. Me ne vado perché vi è una divergenza in merito ad opinioni personali e secondarie. L'accettiate o meno non m'importa, non voglio intraprendere nessun confronto. Da ora smetterò di scrivere.

Saluti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Comunicazioni Urgenti dei Gestori Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006