Indice del forum

Associazione Culturale Apartitica-"IlCovo"
Studio Del Fascismo Mussoliniano
Menu
Indice del forumHome
FAQFAQ
Lista degli utentiLista degli utenti
Gruppi utentiGruppi utenti
CalendarioCalendario
RegistratiRegistrati
Pannello UtentePannello Utente
LoginLogin

Quick Search

Advanced Search

Links
Biblioteca Fascista del Covo
Canale YouTube del Covo
IlCovo su Twitter

Who's Online
[ Amministratore ]
[ Moderatore ]

Utenti registrati: Nessuno

Google Search
Google

http://www.phpbb.com http://www.phpbb.com
150 Anni dell'Unità d'Italia

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Risorgimento: c'è stato?
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 12:44 pm    Oggetto:  150 Anni dell'Unità d'Italia
Descrizione:
Rispondi citando

Oggi si festeggiano i 150 anni dell'unità d'Italia. Certo, una "unità monca", dato che all'epoca mancavano ancora Roma, il Trentino Alto Adige, il Friuli, Trieste ed Istria. Mi pare che sotto il fascismo tale data non era contemplata tra le feste del culto nazionale, voi cosa ne pensate?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 2:08 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Che il Fascismo è un'Idea di Civiltà e un principio Unitario.

In quanto tale sapeva BENISSIMO che l'Unità formale della Penisola non corrispondeva a quella sostanziale dei cittadini, e che tale Unità era ancora da compiere.

Si può dire a grandi linee che il programma generale fascista fosse proprio questo: Unire in un'idea di Civiltà Latina attualizzata la cittadinanza italiana, imprimendo un carattere identitario indelebile per la consapevolezza di essere Popolo.

La data odierna, può essere definita un passo (e nemmeno fondamentale. Lo è di più la liberazione delle terre Irredente, se volgiamo!), nel percorso unitario.

Percorso che, dal mio punto di vista, è stato sostenuto dalle forze politiche sbagliate! E questo lo pensavano anche alcuni insigni indipendentisit, tra cui Mazzini e Gioberti, più vicini al nostro modo di concepire il "Risorgimento".

Tra l'altro i "festeggiamenti" dell'Unità continuano a rievocare la guerra civile e la resistenza (come "secondo risorgimento"). Come si possano "festeggiare" le guerre civili e porre queste, e non magari una seguente riconciliazione, come fondamento dello stato rimane un mistero !

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Maurizio83
Cittadino Fascista
Cittadino Fascista


Età: 35
Registrato: 21/09/10 18:30
Messaggi: 315
Località: Milano

MessaggioInviato: Ven Mar 18, 2011 12:05 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io personalmente non ho festeggiato nulla e concordo con l'analisi di Romainvicta, in quanto tutta questa pseudo parata e questo pseudo interesse per la "fatidica" data nulla ha acceso nella gente e anzi, come dicevi, è stata l'ennesima occasione per cercar di rispolverare spiriti "resistenziali"...un esempio, la mia azienda è stata capace di consegnare ai propri clienti un opuscolo contenente al costituzione italiana...vedete voi... Shocked
_________________
"O si riesce a dare una unità alla politica e alla vita europea o l'asse della storia mondiale si sposterà definitivamente oltre Atlantico e l'Europa non avrà che una parte secondaria nella storia umana! B. Mussolini
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Ven Mar 18, 2011 1:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

A me quello che ha dato particolarmente fastidio è stata la cerimonia religiosa alla fine delle celebrazioni. Che c'entra con l'unità nazionale? Un bel nulla.
Avrebbe potuto essere l'occasione per ricordare un punto di partenza della storia della penisola invece è stata l'ennesima occasione per dispensare contentini e per fare pistolotti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
UrbeAEterna



Età: 27
Registrato: 04/02/08 23:04
Messaggi: 537
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 1:33 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

la cosa che mi è piaciuta è stata vedere la mia città ricoperta di tricolori ovunque manco avessimo vinto i mondiali, non mi sarei aspettato che la gente avrebbe sentito tanto questa festa.
nel mio quartiere la gente si è arrampicata sui pali e sugli alberi per mettere grandi tricolori.


comunque per chi parlava di unità incompiuta: il Tirolo del Sud non faceva parte della nazione italiana ed è un territorio che ci appartiene solo geograficamente, per il resto è un territorio austriaco ormai diventato italiano come l'istria e la dalmazia che oramai sono diventate slave. con la differenza che noi almeno la cultura degli altri la tuteliamo e anche troppo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 12:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

concordo con il tirolo: sarebbe più giusto fosse rimasto austriaco.
Di per se questa data è un po' quella che mette d'accordo tutti a differenza del 25 aprile o del 2 giugno che finiscono per rappresentare inevitabilmente solo una parte. La scelta del 17 marzo, però, avrebbe dovuto essere fatto ancora decenni fa'.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
AquilaLatina




Registrato: 07/05/07 21:34
Messaggi: 1482
Località: Stato Nazionale Fascista

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 12:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Una festa che dovrebbe essere sentita e che fu celebrata durante il fascismo fu il 4 novembre, anniversario della vittoria. La prima guerra mondiale aveva cementato l'unità nazionale, risvegliato le coscienze sopite, prodotto una rivoluzione nazionale (il fascismo!) che doveva continuare il processo risorgimentale di formazione di una coscienza civica patriottica sotto le insegne del littorio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 1:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

in effetti però anche il 4 novembre contiene una divisione: quella tra interventisti e non interventisti. Quindi difficilmente verrà scelta. Con il 17 marzo poni fine ad ogni polemica. Onestamente mi sono sempre chiesto perchè nessuno abbia mai badato a questa data.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 1:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dvx87 ha scritto:
in effetti però anche il 4 novembre contiene una divisione: quella tra interventisti e non interventisti. Quindi difficilmente verrà scelta. Con il 17 marzo poni fine ad ogni polemica. Onestamente mi sono sempre chiesto perchè nessuno abbia mai badato a questa data.


Non credo che il discorso della "parzialità" regga. Anche il 17 Marzo porta in sè una parzialità. Il Risorgimento non è mai stato portato a termine, tra l'altro quella data non rappresenta nemmeno l'Unità GIURIDICA di TUTTA l'Italia.

Inoltre dopo il 17 Marzo, problemi incredibili di "fazioni" erano irrisolti. La situazione del Sud, la situazione delle forze contro cui si combattè. Anche nel Risorgimento vi furono diverse guerre civili sparse sul territorio nazionale.

Se il discorso è la "non parzialità" o non "faziosità" di una festa, questa del 17 Marzo ha i contorni simili al 25 aprile. L'unica differenza è che sono passati 150 anni! E questo permette di trattare l'argomento con un'enfasi diversa, estraendo la parte retorica e lasciando l'analisi storica agli analisti!

Non è per nulla da sottovalutare che il tam tam mediatico di questi ultimi mesi precedenti alla festa, ha continuamente ed ininterrottamente riportato la RESISTENZA (proclamata da Bersani davanti al Milite Ignoto!) come "proseguimento" del Risorgimento!

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 1:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La realtà è che all'Italia MANCA una Data dell'Unità Nazionale!

Nella prospettiva del valore che dovrebbe avere, valore simbolico e di principio, una data di riferimento potrebbe essere il 9 maggio 1936.

Certo, si dirà che c'era iL Fascismo e quindi è di "parte". La realtà invece dice l'opposto. Basta andare a quella data per leggere gli elogi anche del Compagno TOGLIATTI, che constatava al verità di quello che diceva Mussolini dal Balcone: TUTTI I CITTADINI D'ITALIA ERANO UNITI nella consapevolezza del proprio compito e della propria civiltà da proseguire! Nel 1936 il Governo era incredibilmente popolare, a livelli di plebiscito nazionale!

Il discorso infatti sarebbe questo: più che riportare la data dell'Unità semplicemente ad un fatto GIURIDICO, bisognerebbe focalizzare un punto nella nostra Sotria, anche precedente all'Unificazione, dove il Popolo tutto ha agito come ITALIANO. E da quello ripartire.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Dvx87




Registrato: 04/04/06 07:04
Messaggi: 2336

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 7:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

non metto in dubbio quello che dici ma io parlavo in chiave relativa!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Aquilifero




Registrato: 27/05/10 18:12
Messaggi: 101
Località: Trofeo di Augusto

MessaggioInviato: Mer Mag 11, 2011 2:10 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io penso che comunque i 150 anni dell'unità vadano comunque celebrati ( anche se non è stata fatta nemmeno una vera festa atteso che si è trattato, per il 17 marzo, di una feria forzata).

Io credo che il giorno, più o meno convenzionale nella data non importa, il quale un popolo riprende la propria dignità e libertà, dopo 15 secoli di schiavitù ( ed al momento non rammento una nazione che è stata occupata e oppressa per così tanto tempo come quella italiana) debba essere ricordato.

Credo che non vada dimenticato il debito che il resto d'europa ha con l'Italia, anche nelle ultime vicende relative alla crisi del mediterraneo ove le varie francia, spagna o germania non mi sembrano tanto diverse, nel loro atteggiamento verso l'Italia, dai vari aragonesi, angioini, svevi. normanni e compagnia che per secoli hanno soggiornato nel Bel Paese.

_________________
Ardisco non Ordisco!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
RomaInvictaAeterna
Site Admin
Site Admin


Età: 39
Registrato: 30/11/04 13:52
Messaggi: 3235
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio Mag 12, 2011 12:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Concordo con la tua conclusione.

Ma credo che, per il valore stesso che deve avere una data (che ovviamente è simbolica, quindi non deve essere legata rigidamente ad un fatto di calendario ma ad una sostanza chiara) riferendosi all'UNITA', non si possa prescindere da questa stessa UNITA', concretizzata e vincolata ad un fatto che abbia almeno i presupposti dell'Unità VERA, anche se non realizzata pienamente.

Questo è importante, perchè ai fini dell' Educazione Unitaria non si può ricordare una data o un fatto che invece viene strumentalizzato... e parcellizza, invece che unire.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

"La mistica appunto precisa questi valori...nella loro attualità politica...e dimostra l'universalità di luogo e di tempo del Fascismo"(Giani)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Aquilifero




Registrato: 27/05/10 18:12
Messaggi: 101
Località: Trofeo di Augusto

MessaggioInviato: Gio Giu 09, 2011 3:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

l'unità è un esercizio difficile..lo è per ogni popolo e a maggior ragione per quello italiano e ciò per le ragioni che ho già indicato; quindici secoli di divisione non sono pochi in termini storico-culturali.

Le forze che tendono a dividere la nostra Nazione sono di nuovo all'opera ( leggi lega) con il tentativo ( invero assai maldestro) di spostare alcuni dicasteri a Milano.

Ma son fiducioso: il tentativo fallirà, ma questo non significa che si debba abbassare la guardia e smettere di vigilare.

Le strumentalizzazioni sono sempre in agguato vanno contrastate e questo si fa, innanzitutto, con analisi approfondite ( non siamo forse qui per questo?).

Io son profondamente convinto che l'idea Fascista, con la sua continua ricerca dello spirito di unità, sia in grado di dare un importantissimo contributo culturale in questo senso.

Siamo figli di Roma ed a Roma dobbiamo rifarci e tornare.

_________________
Ardisco non Ordisco!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Risorgimento: c'è stato? Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Associazione Culturale Apartitica- 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2006